Marilyn Manson in Ospedale / Video, crolla la scenografia: ancora sconosciute le sue condizioni di salute

- Valentina Gambino

Marilyn Manson, crolla la scenografia addosso al Reverendo durante il suo concerto di New York, ricoverato in ospedale non si conoscono le sue condizioni di salute, ecco il Video.

marilyn_manson_cs
Marilyn Manson

Ancora sconosciute le condizioni di salute di Marilyn Manson, dopo che un pezzo della sua scenografia gli è rovinosamente crollato addosso durante il suo concerto al Manhattan Center Hammerstein Ballroom di New York. Prontamente ricoverato nell’ospedale più vicino, gli estimatori aspettano notizie con estrema ansia. Di recente, Marilyn Manson ha ricordato il tragico episodio del massacro delle Columbine High School. Il 20 aprile del 1999, Eric Harris e Dylan Klebold, entrarono a scuola armati e aprirono il fuoco su compagni di scuola e insegnanti. Il massacro si concluse con il tragico bilancio di 12 morti e 24 feriti. I due giovani allievi dell’istituto poi, si chiusero in biblioteca e si ammazzarono. In quel periodo, Marilyn Manson è stato ritenuto colpevole dell’influenza negativa che aveva dato loro con la sua musica. Si disse infatti che, i due giovani si erano ispirati alle controverse sonorità del cantante. Una dichiarazione di Eric Harris (prima della morte), lo scaglionò in quanto il giovane, in un sito internet aveva affermando di odiare la sua musica. A distanza di quasi 20 anni dal terribile accaduto, Manson ne ha parlato su The Guardian: “Alcune persone mi incolpano per le sparatorie nelle scuole… sinceramente, il periodo della Columbine ha distrutto tutta la mia carriera all’epoca”, ha raccontato. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Brutto incidente per Marilyn Manson, crolla la scenografia

Brutto incidente per Marilyn Manson. Durante il concerto al Manhattan Center Hammerstein Ballroom di New York, ha dovuto abbandonare il palcoscenico per recarsi in ospedale. Nel bel mezzo del suo spettacolo infatti, la scenografia ha deciso di “abbandonarlo” e cadergli proprio addosso. La parte della struttura caduta sull’artista, rappresentava due pistole ed era stata costruita rigorosamente in metallo. Marylin Manson è rimasto immobile per alcuni minuti, letteralmente “sepolto” dalla sua stessa scenografia. Successivamente, il comunicato stampa ufficiale è stato prontamente diramato: “Manson è stato vittima di un incidente verso la fine del suo concerto a New York. Sta ricevendo cure mediche in ospedale”. Ed infatti, dopo l’incidente sul palcoscenico, Manson è stato soccorso ed ha abbandonato l’evento in barella, per essere trasportato nel più vicino ospedale. Attualmente, ancora sconosciute le condizioni di salute del poliedrico artista, dopo il terribile inconveniente. Un organizzatore dell’evento, raggiunto da Rolling Stone ha spiegato cosa sta succedendo al momento: “Manson ha subito un incidente durante il suo incredibile live. E’ ora ricoverato in un ospedale locale, non si conoscono le sue condizioni”.

Marilyn Manson, cade la scenografia: brutto incidente per il cantante

Marilyn Manson, dovrebbe suonare in Italia il prossimo 22 novembre, a Torino direttamente al Pala Alpitour. Attualmente non si conoscono le sue condizioni di salute dopo il terribile incidente che l’ha visto protagonista nella serata di ieri, durante il suo concerto al Manhattan Center Hammerstein Ballroom di New York. Ultimamente l’artista, era balzato agli onori delle cronache per essersi scagliato contro Justin Bieber. La popstar canadese infatti, durante alcune date del suo tour, gli aveva reso omaggio indossando una maglietta con stampata la sua faccia. Il Reverendo però, non l’ha presa bene: “Quando l’ho incontrato per la prima volta, aveva ancora addosso quella maglietta con scritto il mio nome, e mi ha detto: ‘Ti ho fatto ritornare famoso’. Un grosso errore. E’ stato davvero un pezzo di m… a dirmelo con quella arroganza. E pensare che faceva tanto il simpatico, della serie ‘Hey fratello!”, e mi continuava a toccare mentre mi parlava. E io ho reagito come a dire: ‘Vola basso, stai buono”, ha commentato. Di seguito però, le scuse di Bieber e la ritrovata pace: “Adesso siamo a posto. La gente ha trasformato questa cosa della maglietta in un finto scontro. Ribaltiamo la situazione, fancul* la stampa: facciamo qualcosa insieme. Sarebbe la cosa migliore. E non scusarti, non sei stato uno stronz*”, ha replicato Manson.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori