Laura Pausini Vs Beyoncè/ Video, le “modalità da concordare” la nota ufficiale del Parco Archeologico

- Stella Dibenedetto

Laura Pausini contro Beyoncè dopo il no alla star americana, la cantante romagnola chiede il Colosseo e rivendica il suo orgoglio tricolore: “Meglio così, prima gli italiani”.

Laura_Pausini_Facebook
Laura Pausini

Il Concerto di Laura Pausini al Circo Massimo verrà mandato in onda su Canale 5. Attualmente non si conosce la data ma è certo che Mediaset trasmetterà l’evento rendendolo unico nel suo genere. Ed intanto su internet continua la “diatriba” per il Colosseo: lo conquisterà la nostra Laura oppure andrà nelle mani di Beyoncè? La “guerra” tra star sembra comunque aperta. Ecco perché, proprio la Pausini nel bel mezzo del suo strepitoso concerto, ha modificato le parole di una sua canzone intonando un: “Beyoncè mi fa una pippa, però lei ha i ventilatori e io no”. Nel frattempo, pare che l’artista statunitense, non riuscirà a prendersi l’Anfiteatro Flavio: “In considerazione della complessità del monumento e della visibilità internazionale, l’iter doveva prevedere la presentazione con congruo anticipo di un progetto dettagliato in linea con le politiche culturali del Parco”, queste le parole che si leggono nella nota che il Parco Archeologico del Colosseo ha diffuso riepilogando il “caso” del videoclip. Nella nota, il Parco Archeologico spiega anche che “per la realizzazione di tali riprese, la prassi, oltre al canone concessorio (250.000 euro per il Colosseo), prevede necessariamente l’individuazione di una causa benefica a cui devolvere ulteriori fondi specifici, con modalità da concordare”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

TRA BEYONCE’ E LAURA PAUSINI SI METTE ALBERTO ANGELA

Laura Pausini dopo avere infiammato il Circo Massimo ora sogna il Colosseo. “E dopo tutto questo, cos’altro potrei volere? Vorrei prendermi il Colosseo. Non ho più paura. Sarà l’età, a 44 anni ci si gioca gli ultimi colpi, almeno sul palco. L’hanno già negato a Beyoncè? Meglio così, prima gli italiani. Però solo nella musica, sia chiaro”, ha raccontato a Repubblica. Per “l’affitto” del Colosseo a Beyoncè, si è parlato di cifre blu. Secondo Il Messaggero infatti, stiamo considerando qualcosa che si aggira attorno ai 250mila euro. Secondo quanto specificato dalla direttrice Alfonsina Russo inoltre, il video dovrebbe essere di natura benefica strizzando l’occhio al sociale. Ecco perché, se la cosa dovesse andare in porto, il video dovrà avere una ricaduta benefica e per questo motivo, potrebbe essere affiancata dal Ministro dei Beni Culturali per decidere a quale causa benefica devolvere i fondi ottenuti. Secondo quanto riporta il buon Fabiano di BitchyF, per affittare il Louvre Beyoncè ha speso 40mila euro, accetterà la cifra richiesta dalla direttrice del Colosseo? Il progetto inoltre, potrebbe anche finire su Netflix. Ed intanto, a mettere i bastoni tra le ruote oltre alla Pausini ci ha pensato anche Alberto Angela. Il figlio di Piero infatti, avrebbe già prenotato l’Anfiteatro Flavio per un suo programma: chi la spunterà? (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LA QUESTIONE COLOSSEO SI FA HOT

La questione Colosseo si fa sempre più hot e dopo l’ironia sul fatto che Alberto Angela abbia preso il “posto” di Beyoncè creando anche una serie di meme ad hoc finite poi in rete, adesso si va sul personale e sulle accuse che si possono addirittura definire pesanti. A prendere di mira Queen B, al momento in pieno relax su uno yatch in giro per il Mediterraneo, è Laura Pausini. La cantante prima ha ribadito il fatto di essere felice del no all’affitto del Colosseo per i suoi video (al grido di “Prima gli italiani”) e poi, non contenta, ha rilanciato al grido di “Beyoncé mi fa una p**pa, però lei ha il ventilatore, io no”, frase detta cantando proprio durante la tappa di Jesolo del suo tour che, proprio in questi giorni, l’ha portata al Circo Massimo. La frase non è stata solo riportata ma è stata anche immortalata in un video (che potete vedere cliccando qui) che è destinato a fare il giro del mondo. (Hedda Hopper)

TUTTI PAZZI PER LA PAUSINI

Dopo aver conquistato il Circo Massimo facendo impazzire i fans che l’hanno eletta Regina di Roma, Laura Pausini che in 25 anni di carriera ha cantato sui palchi più importanti del mondo, ha ancora un altro sogno da realizzare. Con l’età, la paura sta lasciando il posto alla consapevolezza di saper fare il proprio lavoro e così l’artista romagnola, amatissima dal suo pubblico, ma anche dalla critica, spera, un giorno, di poter cantare al Colosseo, uno dei simboli di Roma nel mondo. Un monumento di un’importanze storica e artistica notevole che, oggi che ha compiuto 44 anni, la Pausini non teme più. “Ho fatto San Siro, ora il Circo Massimo. Cosa rimane? Be’, c’è il Colosseo. Sono gli ultimi colpi, bisogna darci dentro”, ha dichiarato in dialetto romagnolo, come riporta l’Ansa, dopo il live del Circo Massimo. E subito dopo, la Pausini si lascia andare anche ad una battuta su Beyoncè che, negli scorsi giorni, ha ricevuto un secco no alla richiesta di poter girare un videoclip al Colosseo.

LAURA PAUSINI E IL NO A BEYONCE’

Negli scorsi giorni, Beyoncè e il marito Jay-Z, in Italia con l’On the Run Tour, avrebbero voluto approfittare della tappa di Roma per poter girare un video al Colosseo. Dopo aver ricevuto l’autorizzazione di girare un filmato al Louvre di Parigi, la coppia dei due artisti avrebbe voluto fare lo stesso nel simbolo di Roma all’estero. L’entourage di Beyoncè e Jay-X, però, ha inviato in ritardo la richiesta ricevendo un secco no. Il motivo? Il Colosseo era già occupato da Alberto Angela, alle prese con le registrazioni di uno dei suoi programmi. Il no a Beyoncè ha trovato il benestare di Laura Pausini che, dopo aver dichiarato di voler cantare al Colosseo, sulla vicenda, ha detto: “L’hanno già negato a Beyoncé? Meglio così, prima gli italiani. Però solo nella musica, sia chiaro“. Roma, dunque, aprirà le porte del Colosseo alla sua regina della musica?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori