Ermal Meta sta male “Mi spiace, niente instore a Roma”/ L’annuncio via Twitter

Niente instore a Roma per Ermal Meta: “Sono stato male la scorsa notte, non ce la faccio”

ermal_meta_2018
Ermal Meta

Ermal Meta non potrà prendere parte all’instore di oggi previsto a Roma. A dare l’annuncio è stato lo stesso cantante di origini albanesi, che attraverso la propria pagina Twitter ha comunicato: «Ciao ragazzi, mi dispiace dirvi che oggi non sarò a Roma per l’instore. Non sono stato bene nella notte e voglio essere in forma per il tour nei teatri che va avanti. Ci vediamo a Trieste. Un abbraccio a tutti, Ermal». Niente da fare quindi, il noto cantautore ha dovuto dare forfeit ai suoi fan romani, a seguito di un malore non meglio specificato (nulla di particolarmente grave comunque). E pensare che proprio ieri era uscito il nuovo singolo in collaborazione con Enrico Ruggeri, il pezzo “Il Pallone”, disponibile nel nuovo album del 61enne meneghino dal titolo “Alma”: «In bocca al lupo a @enricoruggeri per il suo nuovo album – scriveva proprio nelle scorse ore Ermal – in cui ho avuto l’onore di partecipare cantando insieme a lui #unpallone Grazie Enrico per questa condivisione».

ERMAL META STA MALE “MI SPIACE, NIENTE INSTORE A ROMA”

Appuntamento quindi a lunedì 18 marzo 2019, fra due giorni, quando il vincitore del Festival di Sanremo 2018 (insieme a Fabrizio Moro), suonerà a Trieste presso il Politeama Rossetti, un nuovo appuntamento a teatro in compagnia del gruppo Gnu Quartet, in cui il cantante regalerà le sue canzoni più note al proprio pubblico. Un tour che sta andando a gonfie vele quello di Meta, e che ha visto la precedente tappa a Venezia, nella splendida cornice del teatro Goldoni. Nell’ultimo appuntamento, avvenuto nella due giorni 11-12 marzo, il cantante italo-albanese ha suonato alcuni dei suoi brani più famosi ri-arrangiati per il quartetto d’archi che lo accompagna. Fra le canzoni suonati anche alcune cover, come ad esempio “Amara terra mia” di Modugno, suonata tra l’altro anche al Festival di Sanremo di due anni fa. In passato non sono mancate cover straniere, come “Billie Jean” di Michael Jackson e “Unintended” dei Muse. Insomma, un appuntamento immancabile non soltanto per i fan più accaniti di Ermal ma anche per chi semplicemente ama la musica. La speranza, ovviamente, è che Ermal possa riprendersi il prima possibile, proprio in vista dell’appuntamento di lunedì.



© RIPRODUZIONE RISERVATA