Riassunto Adam Kadmon – Rivelazioni / Puntata del 9 novembre e info replica video streaming

- La Redazione

Domenica 9 novembre in prima serata su Italia 1 è andata in onda la quarta puntata di “Adam Kadmon – Rivelazioni”. Ecco i servizi proposti durante l’appuntamento

Kadmon_AdamR439
Adam Kadmon

Inizia la quarta puntata di “Adam Kadmon – Rivelazioni” e subito ci si getta in un argomento spinoso a dir poco, gli anni bui della Chiesa cattolica, ovvero il lungo e tortuoso periodo dell’Inquisizione. Si affronta la storia di Pomponio De Algerio, che dovette affrontare una morte atroce e dolorosa, al di là di ogni umana concezione. Fu considerato eretico e per questo gettato all’interno di un pentolone ricolmo d’olio bollente, trementina e catrame. La sua pelle iniziò a staccarglisi di dosso, dando inizio a un lento decesso. Dalla Chiesa cattolica alla politica degli Stati Uniti d’America, che per Adam avrebbero inscenato l’allunaggio. La teoria è di certo datata, e in America si va a nozze con il complottismo, e Adam fa parte di questa ampia schiera. Viene da chiedersi perché mai, trovandosi realmente sulla luna, il cielo sopra gli astronauti sia del tutto nero e privo di stelle. Inoltre le ombre degli uomini sulla superficie lunare sono parallele. Adam ha anche una teoria su chi avrebbe mai potuto girare un filmato del genere, in grado di ingannare tutti per tanti anni, Kubrick. Per avvalorare la propria tesi, viene proposto il filmato di un’intervista a Bill Kaysing, ex dipendente della Nasa, il quale conferma la teoria del falso allunaggio. 

Uno dei più grandi misteri del mondo è di certo quello di Canneto di Caronia, un piccolo paese che nel 2009 ha iniziato in pratica a prendere fuoco spontaneamente. L’autocombustione è stata contenuta e infine ha cessato il proprio corso. Quest’anno però il tutto pare essere ripreso. Dietro tutto ciò Adam non vede altro se non la mano di un gruppo di alieni. Con l’uscita del libro che giura di poter svelare la sua vera identità, Adam decide di parlare di Jack Lo Squartatore. La rivelazione dovrebbe basarsi su uno studio effettuato sul dna ritrovato su uno scialle che sarebbe appartenuto a una delle vittime del killer. In realtà si sarebbe trattato di un barbiere, dunque abile con le lame, di origine polacca. Al tempo la descrizione che ne davano gli inquirenti è che fosse un uomo dalle grandi tendenze omicide, che aveva sviluppato un profondo odio per il genere femminile. L’uomo per non era un demone, come al tempo si temeva, bensì un semplice uomo, che inoltre era guidato in ciò che faceva. E a guidarlo erano i Massoni. Si passa poi a un tema delicato, quello religioso, nel tentativo di scoprirne di più su Dio. Viene intervistato Mauro Biglino, uno studioso della Bibbia, il quale è convinto che Elohim, nome che viene adoperato nell’Antico Testamento per indicare Dio, sia in realtà plurale, e dunque non sia possibile sostenere che esista un solo Dio. Elohim però non è rimasto solo sulla Terra, dando inizio a una vera e propria dinastia, ovviamente aliena. Si arriva poi a parlare del mondo luccicante delle star, interrogandosi sulle morti misteriose di Moana Pozzi e Marylin Monroe. Il tutto per arrivare a parlare dell’Intelligence che sfrutta le figure note per poter controllare le masse. 

Altra incredibile ipotesi riguarda le reliquie che vengono adorate da moltissimi fedeli, e che potrebbero rivelarsi degli strumenti di controllo. Con uno sguardo al futuro, ma non troppo, si ipotizza un’umanità tramutata in robot. Ci si collega così ai Daft Punk, che durante i loro concerti, e non solo, fanno riferimento al triangolo. Potrebbero essere illuminati dunque, o magari dei robot, come loro tempo fa ammisero. Loro però non sarebbero soli nel mondo degli artisti internazionali. A far loro compagnia ci sarebbe Pharrell Williams. Come spesso accade viene intervistato un Massone, che intende sfatare alcuni miti che ruotano intorno alla sua congrega. In pratica non sarebbe mai entrato il sesso, inteso come pratica di gruppo, o il satanismo nella Massoneria. Si tratta unicamente di fantasie alimentate dalla gente nei secoli. L’ultimo servizio è incentrato sul mostro di Firenze. Vengono forniti i dettagli dei suoi atroci omicidi, che erano caratterizzato da numerose coltellate e soprattutto asportazioni umane. Esistono dei testimoni del mostro, ma per assurdo ognuno di loro oggi è morto, ma la cosa importante è che la loro morte non è avvenuta in circostanze normali, bensì in maniera decisamente misteriosa.

Per rivedere la puntata di Adam Kadmon – Rivelazioni di domenica 9 novembre, basta collegarsi al sito Mediaset nella sezione dedicata ai programmi: clicca qui per il video della puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori