Nancy Pelosi, Speaker Camera Usa/ “Putin assassino? Lo è. Con Italia legame stretto”

- Davide Giancristofaro Alberti

Nancy Pelosi, Speaker della Camera Usa, oggi a Che tempo che fa: l’incontro con Mattarella e Kennedy, l’assalto a Capitol Hill e l’attacco di Joe Biden a Vladimir Putin

nancy pelosi rai 640x300
Nancy Pelosi a Che tempo che fa

Nancy Pelosi è d’accordo con Joe Biden riguardo l’affermazione su Vladimir Putin: «Lo è», ha detto in riferimento al fatto che l’ha definito un «assassino». Poi a Che tempo che fa ha aggiunto: «Sa sempre di cosa parla, quindi mi fido di lui. Trump e la Russia avevano un rapporto che ancora non comprendiamo». La speaker degli Stati Uniti preferisce guardare all’Italia: «Siamo partner, siamo vicini e Joe Biden lo riconosce. Vogliamo crescere insieme anche economicamente. In tantissimi modi siamo vicini». Invece sull’Europa: «Mi ha entusiasmato il fatto che Biden sia rientrato nell’accordo di Parigi». Le sfide non mancano: dalla Cina alla crisi climatica. Non manca un riferimento alle sue battaglie al fianco delle donne e alla possibilità che preso gli Stati Uniti abbiano un leader donna.

«Speravo che Hillary Clinton diventasse la prima presidente Usa donna, ma succederà, perché gli americani sono più avanti dei politici. Siamo orgogliosi di Kamala Harris, non solo perché donna, ma perché rappresenta la bellissima diversità degli Stati Uniti. Con la nuova amministrazione ci stiamo occupando dei bambini. Ora un bambino su 5 vive in una condizione di povertà e questo è intollerabile. Con il nuovo disegno di legge ci stiamo occupando di loro. Sono molto soddisfatta del percorso che stiamo intraprendendo, ma dobbiamo andare avanti». Infine, sul gesto del discorso di Trump che strappò: «Erano solo bugie, quindi non volli accettarlo, pur rispettando il fatto che fosse presidente Usa. Quindi mi dissi di strappare tutto». (agg. di Silvana Palazzo)

NANCY PELOSI A CHE TEMPO CHE FA

Nancy Pelosi, speaker della Camera in Usa, nel suo collegamento a Che tempo che fa ha ricordato subito l’incontro con Sergio Mattarella, presidente della Repubblica italiana: «I miei figli e i miei nipoti gli hanno parlato e lo hanno abbracciato, avevano sentito tante cose positive sul suo conto. Abbiamo avuto il piacere di accoglierlo a Washington e ha visitato anche San Francisco, che è una città molto italiana». Ma ha ricordato anche quello con Kennedy: «Avevo 16 anni e non avevo la più pallida idea di quello che avrei fatto. Mio padre era sindaco di Baltimora e Kennedy venne da noi. Io ebbi il piacere di incontrarlo. Mi piace raccontare questa storia: io andavo ancora a scuola e quando lui divenne presidente parlò degli ottimi rapporti con l’Italia, del Risorgimento in Italia. E ora abbiamo Biden che ha una moglie italoamericani. C’è sempre stato un forte collegamento con l’Italia».

Il periodo peggiore, dopo l’11 settembre, è stato l’assalto a Capitol Hill. «Non potevamo immaginare che Trump richiamasse un’insurrezione, ma confidiamo nelle indagini affinché facciano luce su ciò che è successo. Reagan quando andò via nel suo ultimo discorso mandò un messaggio ben diverso, lo dico io che mi sento molto lontana da lui». (agg. di Silvana Palazzo)

NANCY PELOSI “L’ABBRACCIO A MATTARELLA…”

Nancy Pelosi, Speaker della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, sarà ospite questa sera della trasmissione “Che Tempo Che Fa” di Fabio Fazio. Una delle massime rappresentanti dei Democratici d’oltre oceano, storica oppositrice dell’ex presidente Donald Trump, celebrerà questa sera su Rai 3 il 160esimo anniversario delle relazioni diplomatiche fra la nostra nazione e gli Stati Uniti. Ma cerchiamo di scoprire qualcosa di più su questa grande protagonista della politica a stelle e strisce.

Nata a Baltimora il 26 marzo del 1940 (compirà quindi 81 anni fra pochi giorni), è la 52esima Speaker della Camera ed è entrata di diritto nella storia il 2007, quando è divenuta la prima donna nella storia a ricoprire quell’incarico di prestigio. Si tratta dell’equivalente del nostro presidente della Camera (Roberto Fico), ed è il secondo ruolo più importante all’interno del governo americano, dopo il vicepresidente e prima del presidente del Senato. Al momento Nancy Pelosi è al suo quarto mandato (altro record storico), e vista la sua grande autorevolezza è stata nominata Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana nel 2008.

NANCY PELOSI: 18 ANNI ALLA GUIDA DEI DEMOCRATICI

Prima di divenire Speaker della Camera Nancy Pelosi ha speso una vita a rappresentare San Francisco al Congresso, oltre a guidare il gruppo dei Democratici alla Camera per ben 18 anni dopo essere stata anche loro Capogruppo. La sua famiglia è da anni nel settore pubblica di Baltimora, la sua città di origini, e insieme a Paul Pelosi, il marito, ha cinque figli e ben nove nipoti. Da sempre è in prima fila nella lotta per i diritti civili e umani, e negli scorsi giorni ha esultato dopo che il presidente Joe Biden (fresco di un triplo scivolone sulla scaletta dell’Air Force One), ha incassato il primo ok alla Camera alle leggi per la cittadinanza ai Dreamer: «Sono una parte importante del nostro Paese – ha detto Nancy Pelosi – queste comunità di migranti rafforzano, arricchiscono e nobilitano il nostro Paese». Lo scorso settembre era invece finita al centro delle polemiche per non aver indossato la mascherina mentre andava dal parrucchiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA