Napoli: danneggiata auto alla moglie di Zielinski/ Clima rovente dopo furto a Allan

Napoli: dopo il furto a casa Allan, ignoti hanno danneggiato la vettura della compagna di Zielinski. Rubati radio e navigatore.

napoli zielinski allan
Video Udinese Napoli, Serie A 15^ giornata (Foto LaPresse)

Clima di altissima tensione in casa Napoli dentro e fuori dal campo. La formazione di Carlo Ancelotti è reduce da un periodo decisamente negativo e sabato contro il Genoa è arrivato un altro pareggio, risultato che ha deluso la piazza dopo l’ammutinamento dei calciatori della scorsa settimana. Ma, come dicevamo, alcuni giocatori devono fare i conti con magagne anche lontani dal rettangolo verde: è il caso di Piotr Zielinski e di sua moglie Laura. Come riportano i colleghi di Repubblica, ignoti hanno danneggiato l’auto – una Smart – della compagna ed hanno rubato radio e navigatore: la donna stava facendo una passeggiata insieme al cane sulla spiaggia di Varcaturo ed al suo ritorno ha dovuto fare i conti con la brutta sorpresa. Questa mattina i coniugi hanno presentato una denuncia per furto ai carabinieri della stazione di Varcaturo: la vettura presenta anche alcuni danni, è stato infranto il lunotto anteriore e sono stati portati via anche i documenti di circolazione.

NAPOLI: DOPO IL FURTO A CASA ALLAN, DANNEGGIATA AUTO DELLA MOGLIE DI ZIELINSKI

Quella capitata alla famiglia Zielinski non è l’unica disavventura in casa Napoli: appena tre giorni fa, l’8 novembre 2019, è stato registrato un tentato furto in casa del centrocampista Allan. Come riportato dai colleghi di Sport Mediaset, alcuni rapinatori si sono introdotti al secondo piano della villetta di Pozzuoli dove il brasiliano vive con la famiglia: i due coniugi si sono accorti dell’intrusione solo in un secondo momento ed hanno chiamato il 112. Le forze dell’ordine, dopo aver effettuato i rilievi del caso, non hanno escluso la pista dell’intimidazione: già in passato sono stati registrati episodi simili in concomitanza con momenti di tensione tra calciatori e tifosi. La moglie di Allan su Instagram ha evidenziato grande rabbia: «Da quando siamo arrivati a Napoli siamo stati accolti benissimo, ma ora la gente non puo usare notizie false per fare cosi a una famiglia con bambini, questo non è calcio questo non è tifo…».



© RIPRODUZIONE RISERVATA