Nathalie Caldonazzo a rischio per frase “omofoba” su Barù?/ I precedenti del GF VIP

- Jacopo D'Antuono

Nathalie Caldonazzo a rischio per frase “omofoba” su Barù? Tanti precedenti contraddittori al GF VIP, vedremo se Alfonso Signorini sorvolerà ancora una volta sul tema.

Nathaly Caldonazzo e Bar Gaetani 640x300
Nathaly Caldonazzo e Barù Gaetani (Foto: web)

Nathalie Caldonazzo rischia la squalifica per la presunta frase omofoba su Barù? Lo scopriremo questa sera, venerdì 28 gennaio, nella nuova puntata del Grande Fratello VIP. Capiremo, quindi, se Alfonso Signorini utilizzerà il pugno duro o se invece, insieme agli autori e alla produzione, deciderà di sorvolare. “Secondo me Barù sotto sotto è gay, se odi così tanto… (le donne) anche se i gay amano le donne… sarà in competizione con noi comunque ha rotto i coglion*”, aveva detto Nathalie Caldonazzo a proposito del nipote di Costantino della Gherardesca.

Che, ovviamente, non aveva tardato a replicare: “Parlare male… non te lo permetto più e per me puoi andare pure a fare in cul*”. Insomma sono volate parole grosse tra i due concorrenti, nonostante la conversazione fosse nata su basi goliardiche. Vedremo dunque cosa accadrà durante la puntata e se alla Caldonazzo spetterà la stessa sorte di alcuni vecchi concorrenti.

Squalifiche al Grande Fratello VIP: diamo uno sguardo ai precedenti

Per quanto riguarda Nathalie Caldonazzo, non è la prima volta che la concorrente gieffina scivola sul tema. Solo alcune settimane fa, la showgirl non era stata proprio cavalleresca nei confronti del suo ex fidanzato, usando parole poco appropriate nei suoi confronti. In passato Alfonso Signorini aveva tirato le orecchie a Giulia De Lellis per una frase “contro” i gay, ma all’epoca non era conduttore del reality, bensì opinionista.

A rimediare una squalifica, invece, per motivazioni differenti, furono tra gli altri Marco Pedrolin, Massimo Scattarella, ma va segnalata anche la tripla espulsione di Pietro Titone, Matteo Casnici e Massimo Scattarella nel 2011. Squalifica, per imprecazione, anche per Simone Nicastri, durante l’edizione del Grande Fratello 14.







© RIPRODUZIONE RISERVATA