NCIS Los Angeles 10/ Anticipazioni 20 e 13 settembre: Fumo negli occhi

- Morgan K. Barraco

NCIS Los Angeles 10, anticipazioni del 20 e 13 settembre 2019, in prima Tv su Rai 2. La squadra tra una settimana collaborerà con l’FBI per stanare una cellula terroristica.

NCIS Los Angeles 10 Facebook 2019
NCIS Los Angeles 10, su Rai 1 in prima Tv assoluta

Ncis Los Angeles 10 tornerà in onda il prossimo 20 settembre su Rai 2 con un’altra puntata piena di tensione. Il prossimo episodio sarà diviso in due puntate che vedremo nei prossimi quindici giorni con il titolo “Fumo negli occhi” prima parte e seconda. Diretto da Dnnis Smith e scritto da Andrew Bartels evidenzia come la squadra sarà pronta a collaborare con l’FBI. L’obiettivo è quello di andare a localizzare una cellula terroristica di Los Angeles. Il rischio è quello di un attacco imminente che spaventa tutti i protagonisti, pronti dunque a mettere in campo tutta la loro professionalità per evitare che i civili possano rimanere feriti. Intanto stasera però ci godremo la puntata numero tredici Anime buone. (agg. di Matteo Fantozzi)

NCIS LOS ANGELES 10, ECCO DOVE SIAMO RIMASTI

Nella prima serata di oggi, venerdì 13 settembre 2019, andrà in onda un nuovo episodio di NCIS Los Angeles 10, in prima tv assoluta. Sarà il 13°, dal titolo “Anime buone”, in prima tv assoluta. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa:mentre si trova sul posto di lavoro, il Comandante Torres (Roxana Brusso) sviene a causa di un malore e crolla sul pavimento. Intanto, Deeks (Eric Christian Olsen) e Kensi (Daniela Ruah) organizzano il viaggio per la loro luna di miele, ma sono in disaccordo. Deeks infatti vuole fare surf, mentre Kensi vorrebbe potersi immergere nella cultura. Eric (Barrett Foa) interrompe ogni discorso comunicando l’arrivo del nuovo caso. Secondo il marito della Torres, il Comandante potrebbe essere stato avvelenato: la donna temeva un attacco già da tempo e negli ultimi giorni gli aveva comunicato diversi sintomi piuttosto strani. Indagando nell’ufficio in cui si è sentita male, Sam (LL Cool J) e Callen (Chris O’Donnell ) scoprono che nessun altro dei presenti ha gli stessi sintomi.

Nel frattempo, Deeks propone a Kensi di scegliere l’estrazione a sorte per capire dove andare in viaggio di nozze. Mentre si trovano in appostamento, danno via alla lotteria casereccia e spunta fuori il Sud America come risposta. Una volta svegliata, la Torres fa in tempo a dire poche parole prima di avere un nuovo attacco. Grazie alle ricerche di Eric e Nell (Renée Felice Smith) la squadra scopre che l’attacco è legato alle microonde e che sul luogo dei due colpi era presente lo stesso caravan. Lo stesso mezzo è stato avvistato ogni sera a casa della Torres, mala targa risulta rubata. Subito dopo, l’ospedale viene colpito ancora: Kensi e Deeks non riescono a fermare i responsabili. Uno dei criminali però viene lasciato senza vita sull’asfalto. La vittima era contrario all’immigrazione e aveva dei contatti con un altro razzista. Sam e Callen risalgono così al Comandante Purdue (Doug Tompos), che rivela di essere stato costretto a collaborare. Ha accettato un prestito da uno strozzino per pagare le cure del figlio tossicodipendente e in seguito è stato obbligato a rivelare gli itinerari dei missili Cruiz di quella settimana. Il gruppo però ha già colpito ed ha portato via uno dei missili. Individuata la baita in cui si nascondono, l’intera squadra viene bloccata con le microonde: Sam però riesce a fermare i criminali in fuga. Quella sera, Deeks e Kensi annunciano agli amici di aver scelto il Perù per la luna di miele e di fare del volontariato in un villaggio.

NCIS LOS ANGELES 10 ANTICIPAZIONI 13 SETTEMBRE 2019

EPISODIO 13, “ANIME BUONE” – David Sarraf si rivolge alla Corte Suprema perchè in possesso di un video in cui Assad ordina un attacco chimico contro i civili. David è disposto a consegnare il file e far cadere il terrorista, ma non riuscirà mai ad arrivare a destinazione. Qualcuno infatti lo vuole morto e lo ha attaccato nel suo hotel, dove ha rischiato di morire. La Corte chiede quindi l’aiuto della squadra per fare giustizia e catturare gli uomini che hanno aggredito David, forse originari della Siria e parte della polizia segreta di Assad. Indagando fra tutti gli ultimi arrivi nel Paese, la squadra risale al Generale Naser in possesso di un fasullo passaporto libanese. Mentre si trova ancora schiacciato dall’automobile dei suoi aggressori, David rivela al team di aver crittocrafato il video e che c’è una speranza di salvarlo. La situazione peggiora di ora in ora e Kensi si preoccupa di mantenerlo calmo, ma quando la situazione degenera deve fare appello a tutta la volontà di Sarraf perchè rimanga in vita per poter rivedere la moglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA