NCIS NEW ORLEANS 5 / Anticipazioni 30 e 24 agosto: Resa dei conti

- Morgan K. Barraco

NCIS New Orleans 5, anticipazioni 30 e 24 agosto 2020, in prima Tv su Rai 2. Resa dei conti, tra sei giorni andrà in onda una nuova puntata della serie tv.

NCIS New Orleans 5
NCIS New Orleans 5, in prima Tv assoluta su Rai 2.

NCIS New Orleans 5 tornerà su Rai 2 in prima tv domenica prossima, il 30 agosto 2020. Sarà il momento della puntata dal titolo originale Reckoning che in Italia è stata tradotta con Resa dei conti e che la seconda rete di Stato trasmetterà in prima tv appunto tra sei giorni. Per la prima volta in lingua originale il film è stato trasmesso invece il 26 marzo del 2019 sulla CBS. Nell’episodio in questione vedremo un bel rimpasto degli incarichi nella squadra. Pride tornerà nell’ufficio di New Orleans durante le indagini su un sottufficiale che è scomparso. Cosa gli sarà accaduto? Lo scopriremo poi. Per ora però concentriamoci sulla nuova puntata della trasmissione che andrà in onda stasera subito dopo Hawaii Five 0 stasera. (agg. di Matteo Fantozzi)

NCIS NEW ORLEANS 5, DOVE SIAMO RIMASTI

Nella seconda serata di oggi, lunedì 24 agosto 2020, andrà in onda un nuovo episodio di NCIS New Orleans 5 in prima Tv assoluta. Sarà il 16°, dal titolo “Sopravvissuto“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la scorsa settimana: Hannah (Necar Zadegan) chiede l’aiuto della squadra per trovare un amico: si sono visti di recente per un altro caso, poi hanno avuto una lite e infine lui è scomparso. Si scopre poi che non è l’unico: sono scomparsi sia l’ufficiale sia altri tre operai. Seguendo una pista, Hannah, Gregorio (Vanessa Ferlito) e Sebastian (Rob Kerkovich) si trovano nel mirino di due ragazzi, di guardia ad un posto collegato con le sparizioni. Pride (Scott Bakula) e gli altri decidono di parlare con la titolare dell’azienda interessata, Araminta Jax (Liza Lapira), che li informa di aver perso diversi investitori. Anche se ha trovato la formula vincente per un sostituto del cemento, un polimero innovativo che l’ha fatta finire nel mirino di persone sbagliate. Poco dopo, Sebastian e Gregorio informano Pride di aver trovato le quattro vittime già morte e sepolte in una buca nel cantiere della Jax. Durante l’autopsia, Loretta (CCH Pounder) trova degli strani sfoghi sul corpo di tutte le vittime: qualcuno ha iniettato loro una tossina, usando la dialisi e per intere settimane. Anche se Araminta viene arrestata, Hannah è sempre più convinta che sia stata presa di mira dai colossi dell’edilizia. Nel frattempo, Araminta realizza che il responsabile degli omicidi potrebbe essere Norman Wong (Hoon Lee), il suo socio in affari. Hannah e Sebastian lo affrontano per metterlo con le spalle al muro, ma Wong ha ottenuto delle informazioni sul loro conto. L’uomo infatti chiede ad Hannah di rispettare i suoi segreti legati allo Yemen, in cambio del silenzio su quelli di lei. Poco dopo, Hannah riceve una busta misteriosa e decide di informare subito Pride: qualcuno, forse Wond, ha le foto grazie del raid contro Zelko. Il rischio è che voglia renderle pubbliche, facendo finire molte persone nei guai. Hannah era rimasta all’oscuro della morte della famiglia di Zelko fino a che Liam non l’ha informata pochi giorni prima: è sicura che Wong abbia contatti all’NSA, l’unica in possesso di quel materiale.

Quando Wong tenta la fuga, la squadra riesce a fermare il suo assistente, l’esecutore materiale degli omicidi. L’uomo però rivela che Wong è innocente e che è stata invece Araminta ad assoldarlo. La donna aveva capito che la sua invenzione non avrebbe mai funzionato e ha tentato di frodare l’assicurazione. La situazione peggiora quando le immagini sul raid contro Zelko vengono diffuse dal notiziario. I dirigenti del Dipartimento decidono quindi di mettere sotto torchio Hannah, che però non può rivelare nulla su chi le ha riferito della morte dei civili e da quanto tempo fosse informata di tutto. Nel frattempo, il resto della squadra localizza Wong, che prova a ricattare anche Pride. In assenza di prove, Dwayne gli propone un patto: non farà terra bruciata attorno a lui in cambio di tutte le informazioni sul raid a Zelko. Dopo aver ottenuto ciò che voleva, Pride fa entrare in campo l’FBI e lo incastra. Più tardi, Pride informa Hannah che Zelko è ancora vivo.

NCIS NEW ORLEANS 5 ANTICIPAZIONI DEL 24 AGOSTO 2020

EPISODIO 16, “SOPRAVVISSUTO” – Hannah e la sua famiglia sono in pericolo: l’uomo che ha cercato di ucciderli tutti è ancora vivo e intende mantenere la sua promessa. Il suo amico Liam infatti ha scoperto di aver ucciso dei civili durante l’attacco aereo e che Zelko invece è riuscito a sopravvivere. Più tardi, Liam viene rapito mentre si trova in strada e torturato per quanto accaduto nello Yemen. Zelko non perdona infatti che sua moglie e suo figlio siano stati uccisi a causa sua e ha bisogno di vendicarsi. Il corpo di Liam viene ritrovato più tardi sui binari della metropolitana. Nonostante le sue reticenze, Hannah è costretta a chiedere l’aiuto della squadra per riuscire a fermare Zelko prima che sia troppo tardi. La Khoury decide quindi di nascondersi in Louisiana con la famiglia, sicura di poterli proteggere. Zelko però riesce a localizzarla: Avner ha deciso di usare la donna come esca, in modo che il criminale uscisse allo scoperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA