NERO A METÀ/ Anticipazioni 3 e 10 giugno: Carlo e Malik a un bivio

- Morgan K. Barraco

Nero a metà, anticipazioni 3 e 10 giugno 2020, in replica su Rai 1. Carlo finisce sotto inchiesta per il delitto Bosca; la Repola convince Malik a tradire Guerrieri.

Nero a metà
Nero a metà, in replica su Rai 1

NERO A METÀ, ANTICIPAZIONI 10 GIUGNO

Cosa accadrà nella prossima puntata di Nero a metà? Dopo aver scoperto cosa vedremo nel settimo episodio, scopriamo l’ottavo. Mercoledì 10 giugno su Rai 1, Carlo e Malik continuano a portare avanti l’indagine sul ritrovamento di un cadavere avvenuto in una gioielleria italiana a Chinatown. Anche questa volta le difficoltà per il duo non mancano e sono anzi più del previsto. Infatti Carlo e Malik prenderanno due strade diverse: da una parte le indagini di uno, dall’altra quelle di Carlo, che può però contare sull’inatteso aiuto di Olga, diventata ormai sua alleata. Intanto Alba trova il coraggio di lasciare Riccardo e di tornare a vivere con il padre. Questo e molto altro nella puntata della prossima settimana di Nero a metà, in prima serata su Rai 1. (Aggiornamento di Anna Montesano)

CARLO E MALIK E IL CADAVERE DI UNA GIOVANE RAPPER

L’appuntamento con Nero a metà torna la prossima settimana. Il 10 giugno va in onda il settimo e l’ottavo episodio, ricordiamo in replica, della fiction con Claudio Amendola. Ma cosa accadrà? Carlo e Malik saranno impegnati in un caso particolarmente difficile. Viene infatti ritrovato il cadavere di una giovane rapper sul tetto di un autobus. Per i due è davvero importante stabilire se si tratta di omicidio o di suicidio. La giovane si è tolta la vita o invece è stata uccisa? Come se la caveranno i due in questa occasione? Intanto tra Alba e Malik continuano le tensioni. Lo stesso vale per Muzo e la moglie Olga, che si ritrovano loro malgrado a dover lavorare insieme. Ha preso invece una decisione Cristina, che vuole davvero lasciare Franco. (Aggiornamento di Anna Montesano)

UN CASO MOLTO COMPLICATO PER MALIK E CARLO

Nuova difficile indagine per Carlo e Malik. I protagonisti di Nero a metà nella puntata di oggi, 3 giugno, in replica su Rai 1 si trovano ad indagare sulla morte di una giovane donna ritrovata nuda sulla riva del Tevere. La coppia è però convinta che la questione possa essere risolta in poco ma quella che sembrava una facile soluzione finisce per essere un vero e proprio rompicapo. Intanto Alba e Malik decidono di mantenere segreta la loro relazione, mentre Cristina sembra intenzionata a vedere la casa di sua madre, quella in cui da anni incontra in segreto Carlo. Torniamo poi in commissariato ed è qui che un malore della Repola desta la preoccupazione di Cantabella. Carlo intanto scopre nuovi dettagli sul caso Bosca e si mette al lavoro. (Aggiornamento di Anna Montesano)

NERO A METÀ, DOVE SIAMO RIMASTI

Nella prima serata di Rai 1 di oggi, mercoledì 3 giugno 2020, andranno in onda due nuovi episodi di Nero a metà in replica. Saranno il quinto e il sesto, dal titolo Sorelle” e “Per amore. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Carlo (Claudio Amendola) controlla i resti dell’assassino della moglie, poi si occupa di un nuovo caso: il cadavere di una donna viene ritrovato in aeroporto, all’interno di una valigia. Intanto, Muzo (Fortunato Cerlino) ha un nuovo attacco di panico ed è costretto ad allontanarsi da tutti. Alba (Rosa Diletta Rossi) conclude invece che la vittima è stata strangolata, mentre Carlo trova un trolley nell’immondizia e collegata ad una certa Irina. Identificata la vittima, la squadra scopre che la donna è stata fermata in auto tempo prima e che il mezzo non risulta da nessuna parte. Più tardi, Muzo confessa a Guerrieri i propri problemi e l’amico promette di non lasciar trapelare nulla. L’Ispettore invece gli rivela che i resti sono collegati alla morte della moglie, vista la presenza del braccialetto che portava sempre. Nel frattempo, Malik continua ad avere incubi sul proprio passato e intuisce che la vittima è stata nell’ufficio del capo dell’aeroporto. Carlo in quel momento si è introdotto di nascosto negli uffici portuali e scopre dove si trova il figlio di Irina. A caso risolto, Elia (Roberto Citran) annuncia il proprio pensionamento. Malik continua a fare una corte spietata ad Alba, che però lo allontana. Intanto, Cinzia rivede Matteo, che scopre solo in quel momento il genere della loro bambina. Poco dopo, Cinzia Repola (Margherita Vicario) fa il suo ingresso: è la sostituta di Santagata. La squadra indaga invece sull’omicidio di una suora che operava in una casa famiglia e connessa al furto in un sexy shop. Grazie ad alcune ragazze della struttura, la pista si concentra su un ex utente che aveva discusso con la vittima.

Nel frattempo nella fiction Nero a metà, Malik rivela ad Alba che cosa è successo quando era bambino, prima del suo arrivo in Italia. Analizzando gli effetti personali della vittima, si scopre che manca all’appello un crocefisso da cui non si separava mai. Un altro dettaglio che aumenta i sospetti sull’ex utente della casa. Si rivela però innocente: le assassine sono altre due ragazze della struttura. Mentre fra Malik e Alba scoppia la passione, Muzo confessa a Carlo che la moglie lo ha lasciato da tempo. Nonostante i tentativi di Guerrieri di nascondere le sue tracce, la Repola scopre che ha cercato delle informazioni sul cantiere.

NERO A METÀ ANTICIPAZIONI DEL 3 GIUGNO 2020

Scopriamo cosa succederà nella puntata di Nero a metà di oggi:

EPISODIO 5, “SORELLE” – La squadra indaga sul ritrovamento di un corpo: una donna è stata uccisa e lasciata nuda. Il cognato rilascia subito la sua testimonianza: la vittima aveva subito un trapianto di midollo. Malik inizia ad analizzare i fatti e conclude che l’ex della donna potrebbe essere l’assasino. Intanto, la Repola è sempre più sospettosa nei confronti di Guerrieri. Per vederci chiaro, decide di aprire un’indagine e chiede l’aiuto di Malik, che tuttavia si rifiuta di concederglielo.

EPISODIO 6, “PER AMORE” – Un uomo pericoloso viene ucciso e Carlo e Malik indagano insieme per trovare la soluzione. Guerrieri però strappa una pagina dell’agenda della vittima senza fargliela vedere. La Repola poi minaccia Malik perchè crede che sia colpevole dell’omicidio di Bosca e gli mostra una prova: il bossolo di un proiettile. Malik inizia ad avere dei dubbi sul superiore e i due arrivano allo scontro. Intanto, Carlo e Muzo indagano sulla morte di Bosca, mentre Alice chiede l’aiuto del figlio per un ragazzo scomparso dal centro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA