Nome Ferrari F1 2020 è SF 1000/ Formula 1: nasce la nuova rossa, omaggio alla storia

- Claudio Franceschini

Nome Ferrari 2020: la denominazione della nuova rossa è SF1000, la monoposto guidata da Sebastian Vettel e Charles Leclerc dovrà provare a vincere il titolo mondiale di Formula 1.

Nuova Ferrari 2020
Ferrari SF1000 (Twitter, 2020)

Il nome della nuova Ferrari F1 2020 è SF1000: a Reggio Emilia è stato ufficialmente svelato il nome della monoposto che correrà la stagione di Formula 1 con l’intento di andare a vincere il Mondiale. Come già accaduto in passato, il nome della Ferrari è un omaggio a un evento che decorrerà quest’anno: il millesimo Gran Premio da parte della scuderia di Maranello, che avverrà in estate anche se al momento non è chiaro il giorno esatto (dipenderà infatti dal destino del Gp di Cina, al momento “bloccato” per l’emergenza Coronavirus). Dunque, una ricorrenza particolare che si insinua anche all’interno del settantesimo anniversario della Formula 1 (la Ferrari da par suo lo ha già festeggiato), per un nome tutto sommato “aggressivo” con quei tre zeri che richiamano la grandezza. La presentazione c’è stata, adesso però bisogna iniziare a correre: settimana prossima ci saranno i test, poi a metà marzo avremo il via della stagione 2020 e speriamo che la nuova Formula 1 ci faccia trovare la Ferrari SF1000 vincente, non solo all’inizio dell’anno ma anche, finalmente, nelle somme finali.

NOME FERRARI F1 2020: I PRECEDENTI

Abbiamo dunque svelato il nome della Ferrari 2020, che approccerà il nuovo campionato di Formula 1: possiamo ricordare che solitamente le denominazioni delle auto da corsa non sono troppo fantasiosi e si riferiscono a sigle “prestampate” nelle quali cambiano solo alcuni riferimenti. Un esempio classico è quello della Ferrari F2012, dove chiaramente la F sta per l’iniziale della scuderia e il numero è semplicemente l’anno del Mondiale cui partecipava; dal 2015 invece si è iniziato a usare la sigla SF (Scuderia Ferrari), e al termine della dicitura è comparsa una lettera H a indicare il tipo del motore, in questo caso una motorizzazione ibrida. Naturalmente non sono mancate le eccezioni, anche in epoca recente: nel 2010 correva il 150° anniversario dell’unità d’Italia e dunque la Ferrari era stata chiamata, appunto, 150° Italia mentre nel 2009 e 2017 l’anno è stato sostituito dalle diciture 60 e 70, a indicare nel primo caso il sessantesimo campionato mondiale cui la Rossa partecipava e nel secondo i 70 anni dalla nascita della casa costruttrice. Infine, si arriva all’anno scorso: la sigla era SF90 a simboleggiare i 90 anni di Ferrari. Curioso anche quanto era accaduto nel 2014, quando il nome della monoposto di Formula 1 (F14T) era stato scelto dai tifosi tramite sondaggio comparso sul sito web della scuderia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA