Notte di San Lorenzo a Milano/ 10 agosto: pioggia di stelle al Castello Sforzesco

- Raffaele Graziano Flore

Notte di San Lorenzo a Milano: il 10 agosto sarà possibile osservare la “pioggia” di stelle non solo al Castello Sforzesco ma pure al Planetario e in altri luoghi tra musica e scienza

Notte di San Lorenzo al Castello Sforzesco
Notte di San Lorenzo al Castello Sforzesco (Instagram, 2019)

Come ogni anno e puntuali nel loro passaggio sullo scenario del cielo notturno, questo 10 agosto tornano le Perseidi per quella che è la Notte di San Lorenzo o delle stelle cadenti che nella vulgata sarebbero pure le lacrime versate dallo stesso Santo cristiano durante il suo martirio. E inevitabilmente, anche per la prossimità con quella ricorrenza simbolo dell’estate per gli italiani che è il Ferragosto, per quella che Jovanotti chiama in una sua canzone “la notte dei desideri” sono già molte le iniziative in programma per trascorrere una serata in compagnia, oppure all’insegna del romanticismo e, perché no?, pure della divulgazione dal momento che oltre alla componente prettamente letteraria e quasi poetica di quest’evento c’è pure quella scientifica. Come è facile immaginare, nelle metropoli il ‘cartellone’ ideale di eventi dedicato alla Notte di San Lorenzo è vasto e se Roma può offrire uno scenario da favola in diversi luoghi del centro storico e non, a Milano l’appuntamento è al Castello Sforzesco e dintorni, senza dimenticare alcuni appuntamenti che avranno luogo nell’hinterland e nei dintorni del capoluogo.

LA NOTTE DI SAN LORENZO A MILANO

Per celebrare degnamente la Notte di San Lorenzo a Milano questo sabato 10 in cui le Perseidi torneranno di nuovo ad apparire nel silenzioso cielo d’agosto (anche se gli esperti spiegano che il picco di questo fenomeno che porterà tutti a stare col naso all’insù per seguire le scie luminose delle stelle cadenti sarà nella serata a cavallo di lunedì e poi martedì 13 e con un picco a partire dalle 23 fino alle 4) l’appuntamento dunque è in quei luoghi più suggestivi, possibilmente meno illuminati e lontani dal centro abitato, indirizzando lo sguardo verso Nord Est a tarda notte o un’ora prima dell’alba. Ma, come detto, per i meno solitari la giusta atmosfera può essere ritrovata presso il Cortile delle Armi del Castello Sforzesco (le danze, in tutti i sensi, si apriranno a partire dalle 2.30) e anche al Planetario. Nel primo caso stiamo parlando di “Balliamo al Castello” che intende celebrare non solo gli Anni Sessanta (e non solo…) ma pure la Notte di San Lorenzo e in cui musica e scienza andranno a braccetto dal momento che l’evento -che prevede un ticket d’ingresso di 10 euro, mentre di soli 5 euro in prevendita- nasce in collaborazione col Circolo degli Astrofili di Milano che guideranno i presenti all’osservazione dello sciame meteorico che si manifesterà in cielo ma anche dei misteri della volta celeste.

DAL CASTELLO SFORZESCO AL PLANETARIO

Non solo il Castello Sforzesco: per la serata del 10 agosto infatti sarà possibile godersi lo spettacolo della Notte di San Lorenzo pure presso il Planetario Civico “Ulrico Hoepli” di Corso Venezia dove la suggestione sarà il poter assistere all’apparizione delle stelle cadenti con le luci finalmente spente, lontani dal clamore e dai bagliori tradizionali, e godere di una vera e propria lezione di astronomia tenuta da Monica Aimone a partire dalle ore 21: per partecipare all’evento “Stelle e desideri: San Lorenzo’s Night” il ticket di ingresso è di soli 3 euro e sono previste pure delle riduzioni. Presso lo spazio pubblico della Cascina Martesana invece è previsto, a partire dall’1 di notte fino alle 7 del mattino uno “sleeping concert” con tanto di dj set e live painting, mentre alla Cascina Linterno si parte dalle ore 21 per una serata all’insegna della “fantastronomia” tenuta da Igor Proverbio con tanto di osservazione diretta al telescopio e adatta a grandi e piccini. Infine se al Carroponte (Sesto San Giovanni) dove nell’ambito del programma per l’estate 2019 ci sarà un evento a tema a base di musica live, per gli amanti del cinema il consiglio è di approfittare di alcune sale all’aperto in città tra cui quelle sui tetti della Galleria in Duomo e dell’AriAnteo al Chiostro dell’Incoronata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA