OBAMA DA CLOONEY: WEEKEND SUL LAGO DI COMO/ Fan a nuoto per loro, finale di vacanza

- Emanuela Longo

Obama ospite di George Clooney sul Lago di Como: fan a nuoto pur di vederli, finale di vacanza per l’ex presidente Usa e la sua famiglia

George_Clooney_LaPresse
George Clooney (Foto: LaPresse)

La vacanza di Obama sul lago di Como sta per terminare: domani, infatti, l’ex presidente Usa e la sua famiglia saluteranno George Clooney per fare ritorno a casa. Ospite e padrone di casa sono chiaramente inavvicinabili anche solo al flash dei fotografi poichè la villa resta super blindatissima e persino i passaggi che portano alla dependance sono stati coperti. Tutto attorno un cordone di sicurezza ed i mezzi di scorta e delle forze dell’ordine. Chiuso anche il parcheggio pubblico davanti alla villa. Intanto, resta top secret il programma per questa ultima giornata di vacanza di Obama e famiglia. Stasera, come spiega La Stampa, a Ossuccio è in programma il tradizionale spettacolo pirotecnico di San Giovanni ma non è detto che gli illustri ospiti vi prenderanno parte, per ragioni di sicurezza. Basti pensare che alcuni fan sono stati bloccati mentre cercavano di raggiungere la villa a nuoto pur di vedere Clooney ed il suo prestigioso ospite, raggiunti poi dalle forze dell’ordine che hanno ordinato loro di tornare indietro. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

PANICO DI CLOONEY PER PROBLEMI ALLA PISCINA

Barack Obama, ex presidente Usa, nel primo pomeriggio di ieri è giunto a Villa Oleandra di Laglio, sul Lago di Como, ospite dell’attore George Clooney. Con lui, anche la moglie Michelle e le figlie. L’arrivo di Obama ha chiaramente mandato in subbuglio in paese, nel quale il sindaco ha necessariamente disposto un imponente servizio d’ordine, emanando una serie di ordinanze in cui vieta il transito, il parcheggio e la navigazione nei pressi della villa dell’attore. Obama e la sua famiglia, dopo aver preso parte ad una cena benefica sulle sponde del lago, si preparano a trascorrere le loro ultime ore da Clooney prima della ripartenza prevista per lunedì. Intanto proprio ieri, a poche ore dall’arrivo di Obama, il padrone di casa George Clooney è andato in panico dopo aver notato un problema alla piscina. Da qui, spiega Corriere.it, la chiamata d’urgenza all’idraulico, Dante Pennè, sant’uomo che nel giro di poco tempo è riuscito a risolvere tutto. “Arrivo e sono tutti agitati. Giovanni mi dice: fai in fretta, fai in fretta!… E io: lasciami lavorare, se no mi agito anch’io e non ci riesco!…”, avrebbe raccontato. Un problema al termometro ed allo scarico della piscina aveva indotto tutti nel panico più totale prima del ritorno alla normalità. “Grazie, mi sono preoccupato. Sai, il mio amico è un tipo abbronzato, non gli piace l’acqua fredda…”, sarebbe stata la replica di Clooney a problema ormai risolto.

OBAMA DA CLOONEY SUL LAGO DI COMO: SI PARLA DI POLITICA?

Sull’incontro tra Obama e Clooney in questi ultimi giorni si è scritto di tutto ed oltre al gossip l’attenzione si è accesa anche sul piano della politica internazionale. A meno di un anno dalle primarie per le quali conosceremo chi sfiderà l’attuale presidente Usa, Donald Trump ora spunta un’ipotesi choc: l’attore potrebbe essere il principale candidato? Come riporta Il Messaggero, George e la moglie Amal Alamuddin, avvocato fortemente impegnato nella difesa dei diritti civili, sono schierati con i democratici e con l’appoggio strategico dell’amico Obama l’attore potrebbe prepararsi al grande salto nel mondo della politica. Obama ha confidato le sue perplessità sul futuro degli Stati Uniti: “Sono profondamente preoccupato dalla direzione che sta prendendo il Paese”, avrebbe commentato. L’incontro potrebbe aver avuto anche una piega diversa o alla fine tra i due la discussione è proseguita su temi più soft a base di piscine e menù?

© RIPRODUZIONE RISERVATA