Olivia Newton-John com’è morta e malattia/ Da trent’anni combatteva contro il cancro

- Josephine Carinci

Olivia Newton-John è morta a 73 anni. L’attrice, celebre Sandy di Grease, è venuta a mancare dopo una lunga battaglia contro il cancro al seno

Olivia Newton-John grease
Olivia Newton-J grease (Web,)

Addio alla celebre attrice Olivia Newton-John: l’artista è morta all’età di 73 anni. La cantante e attrice australiana, che aveva recitato in Grease accanto a John Travolta, è venuta a mancare dopo aver combattuto per trent’anni contro un cancro al seno. Ad annunciarlo il marito, John Easterling, con un post sulla propria pagina Facebook: “La signora Olivia Newton-John è morta pacificamente nel suo ranch nel sud della California questa mattina, circondata da familiari e amici. Chiediamo a tutti di rispettare la privacy della famiglia in questo momento molto difficile”.

Olivia è diventata nota al pubblico di tutto il mondo nel 1978, quando interpretò il ruolo di Sandy in “Grease” accanto a John Travolta. Nata in Inghilterra, a Cambridge il 26 settembre del 1948, la sua famiglia si trasferì in Australia quando aveva appena 5 anni: qui cominciò ad appassionarsi al mondo della musica. In Inghilterra, però, conobbe il successo più importante dopo un concorso per giovani talenti che come premio aveva proprio un viaggio nella sua madre patria. A metà degli anni 60, Olivia incise il suo primo singolo per la Decca, Til You say Be Mine e conobbe Cliff Richard, iniziando a farsi vedere negli studi televisivi.

Il successo con Grease

Fino al 1978, Olivia Newton-John collezionò vari successi in ambito musicale, come un quarto posto all’Eurovision Song Contest con il brano “Long live love”. La svolta arrivò però proprio nel 1978, quando all’attrice e cantante venne assegnata la parte di Sandy nel film musicale “Grase”. Il musical ebbe un successo inaspettato ed enorme, tanto che John Travolta e Olivia Newton-John diventarono due vere e proprie icone, imitate nel look e nei movimenti dai ragazzi di tutto il mondo. “Grease” ancora oggi resta il musical di maggior successo nella storia del cinema. Dopo il musical, Olivia Newton-John divenne una celebrità in tutto il mondo.

I singoli principali del musical rimasero ai primi posti delle hit parade per diversi mesi. Lo stesso anno, Olivia pubblicò l’album Totally Hot che divenne disco di platino e dal quale vennero estratti diversi singoli di successo. Negli anni successivi ancora altri musical e dischi, fino al 1992, l’anno della diagnosi: mentre promuoveva Back to Basics, una raccolta con i suoi maggiori successi più quattro inediti, le venne diagnosticato un cancro al seno. L’attrice si sottopose ad un intervento di mastectomia totale in seguito a chemioterapia.

Olivia Newton-John era malata da trent’anni

Da anni Olivia Newton-John combatteva contro il cancro al seno. La malattia si era manifestata la prima volta trent’anni fa ma nel 2017 una recidiva aveva costretto l’attrice a combattere nuovamente contro il tumore. Proprio nel 2017, il 31 maggio, l’attrice comunicò la sospensione del suo tour, annunciando nuove cure per una recidiva della malattia che l’aveva colpita già 25 anni prima. Il dolore alla schiena che provava si era infatti rivelato un tumore al seno con metastasi all’osso sacro.

Nel post su Facebook nel quale ha annunciato la morte della signora Olivia Newton-John, il marito John Easterling ha ricordato la moglie come “un simbolo di trionfi e speranza per oltre 30 anni, condividendo il suo viaggio con il cancro al seno. La sua ispirazione nella guarigione e l’esperienza pionieristica con la medicina delle piante continuano con il Fondo della Fondazione Olivia Newton-John, dedicato alla ricerca sulla medicina delle piante e sul cancro”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA