Omicidio Ilenia Fabbri/ Figlia Nanni “Non voleva uccidere, il problema è Barbieri”

- Emanuela Longo

Omicidio Ilenia Fabbri, reciproche accuse tra Claudio Nanni e Pierluigi Barbieri: la figlia della vittima crede al padre. Il caso oggi a Quarto Grado

ilenia fabbri mattino5 640x300
Ilenia Fabbri, Mattino 5

OMICIDIO ILENIA FABBRI: LE ACCUSE TRA L’EX MARITO CLAUDIO NANNI E PIERLUIGI BARBIERI!

L’omicidio di Ilenia Fabbri al centro della nuova puntata di Quarto Grado. Negli ultimi giorni il caso relativo all’uccisione della 46enne di Faenza, avvenuta lo scorso 6 febbraio, ha subito una svolta repentina con l’arresto di due uomini. Si tratta di Claudio Nanni, ex marito già indagato della vittima ed un suo conoscente, Pierluigi Barbieri, che sarebbe stato assoldato dal primo. La confessione di Barbieri, detto “lo Zingaro”, ha in parte confermato la ricostruzione degli inquirenti ma adesso i due uomini si accusano a vicenda. Mentre Barbieri sostiene che Nanni gli avrebbe offerto dei soldi per uccidere l’ex moglie, il vedovo nega la presunta trattativa e confessa di aver solo detto a Barbieri di spaventare la donna e non di ucciderla.

Nel mezzo c’è la figlia di Ilenia Fabbri, Arianna, che continua a difendere il padre Claudio Nanni dalle accuse di essere il mandante del femminicidio. “Il problema non è babbo. Il problema è Barbieri Pierluigi”: lo ha detto la 21enne ai microfoni di Mattino Cinque, ribadendo quanto già espresso prima dell’arresto. La stessa Arianna aveva ricevuto nei giorni scorsi una lettera dell’uomo nella quale asseriva di non avere voluto uccidere l’ex moglie ma solo spaventarla ribadendo la medesima versione data al giudice durante l’interrogatorio di garanzia.

OMICIDIO ILENIA FABBRI, LE PAROLE DELLA FIGLIA ARIANNA

La giovane Arianna Nanni, figlia 21enne di Ilenia Fabbri sta vivendo attualmente un duplice dramma. Oltre alla perdita della madre, infatti, deve fare i conti anche con le accuse gravissime rivolte al padre. “Mi ha scritto una lettera in cui mi dice che mi vuole tanto bene”, ha spiegato alla trasmissione mattutina di Canale 5. “Io so che non la voleva ammazzare. Lui me l’ha detto. Ha sbagliato a fare questa cosa per farle paura ma il problema non è babbo”. Quindi ha proseguito: “Il problema è Barbieri Pierluigi”, riferendosi all’assassino reo confesso, ovvero l’uomo che si è introdotto nell’abitazione di Ilenia uccidendola con un colpo alla gola. Il giorno del delitto la figlia si trovava proprio con il padre Claudio Nanni: entrambi erano da poco partiti in direzione Lecco per l’acquisto di un’auto. Per gli inquirenti l’uomo avrebbe usato la figlia come alibi perfetto. Erano passati circa 20 minuti dalla loro partenza quando Barbieri si introdusse in casa uccidendo Ilenia. A dare l’allarme ad Arianna, la fidanzata che, come rammenta Repubblica, si trovava nella stessa casa dove era rimasta a dormire, all’insaputa del padre.

Nel corso dell’interrogatorio di garanzia, Barbieri ha confessato il delitto asserendo di aver ricevuto di 20mila euro e un’auto. Il piano, a suo dire, era stato premeditato da circa un anno. Lo stesso Nanni ha confessato di aver dato a lo Zingaro le chiavi di casa di Ilenia per spaventarla. Il movente sarebbe di natura economica: i due ex coniugi erano in causa, dopo le diverse già avute in passato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA