Orbassano, incinta investita: arrestato pirata della strada/ Marocchino senza patente

- Emanuela Longo

Giovane 19enne incinta investita a Orbassano (Torino): arrestato pirata della strada. E’ un 28enne di origini marocchine, ha confessato

castelfranco veneto Rathor Sukhraj
Immagine di repertorio (LaPresse)

Svolta importante nelle indagini in merito al caso della giovane donna 19enne e incinta all’ottavo mese, investita nei giorni scorsi a Orbassano (Torino) mentre attraversava le strisce. L’incidente era avvenuto lo scorso 23 maggio ed in seguito all’investimento choc nel quale il conducente era fuggito via senza fermarsi a prestare soccorso, i medici avevano deciso di far partorire la giovane procedendo con un parto cesareo d’urgenza. Era così venuta alla luce la piccola Sofia, le cui condizioni restano ancora molto critiche. Questa mattina, come riporta il quotidiano La Stampa, la polizia Municipale ed i carabinieri hanno arrestato un uomo 28enne, Samir Ouelmess, nato a Pinerolo da madre italiana e padre marocchino, sospettato di essere il pirata della strada. Dopo essere stato messo alle strette dagli inquirenti, alla fine ha confessato. Al giovane è stato possibile risalire grazie all’esame di alcuni frammenti della carrozzeria del mezzo con cui ha investito la ragazza.

ORBASSANO, INCINTA INVESTITA: PRESO PIRATA DELLA STRADA

Dopo il fermo, il marocchino 28enne ritenuto il responsabile dell’incidente nel quale è stata investita la 19enne incinta alla 38esima settimana, è stato arrestato e portato in carcere a Torino. In seguito alle indagini è stato possibile appurare che l’uomo non aveva mai conseguito la patente di guida. La vettura, una Fiat Stilo nera, era nascosta all’interno di un garage ed è stata successivamente sottoposta a sequestro. Ad incastrare Samir anche i vide delle telecamere ed i numerosi testimoni presenti al momento dell’incidente. Ora a carico dell’uomo arrestato, secondo le indagini coordinate dal pubblico ministero Vito Sandro Destito, sono stati ipotizzati i reati di omissione di soccorso e lesioni personali gravissime. Dopo aver investito la ragazza, che si trovava insieme al compagno, il 28enne era infatti scappato facendo perdere le tracce. Il lavoro degli inquirenti tuttavia non si è ancora concluso e potrebbe far emergere nuovi sconvolgenti retroscena in merito al movente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA