Orchestra di Piazza Vittorio alla Casa del Jazz/ Roma, 1 agosto: tra Mozart e Verdi

- Raffaele Graziano Flore

Orchestra di Piazza Vittorio alla Casa del Jazz di Roma: il 1° agosto la band chiude la rassegna 2019 “Summertime” con un concerto in cui rilegge le più celebri arie di Mozart e Verdi

L'Orchestra di Piazza Vittorio alla Casa del Jazz
L'Orchestra di Piazza Vittorio alla Casa del Jazz (Facebook, 2019)

L’Orchestra di Piazza Vittorio sarà protagonista questo giovedì 1 agosto presso la Casa del Jazz nel quartiere Ostiense di Roma per un concerto che non solo rientra tra le tappe del tour che la band multietnica capitolina ha in programma questa estate ma rappresenta pure allo stesso tempo l’appuntamento conclusivo del ricco cartellone della bella stagione per quanto riguarda il complesso situato in Viale di Porta Ardeatina. Il palco della Casa del Jazz sarà infatti la cornice di quella che è anche una “prima” in senso assoluto perché sarà proprio questo giovedì sera (orario di inizio fissato attorno alle ore 21) che l’Orchestra di Piazza Vittorio presenterà il suo nuovo progetto “OPV all’Opera” e che mescolerà l’anima da musicisti di strada che da sempre contraddistingue il complessino nato nel lontano 2002 alle più classiche arie dell’opera, spaziando in questo modo da un mostro sacro quale Wolfgang Amadeus Mozart fino ad arrivare al “nostro” Giuseppe Verdi.

L’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO ALLA CASA DEL JAZZ

Il concerto dell’Orchestra di Piazza Vittorio in quel della Casa del Jazz, come detto, farà calare in bellezza il sipario sull’edizione 2019 della rassegna estiva denominata “Summertime” e che fa riferimento anche al progetto “I concerti nel parco” (per maggiori informazioni si può visitare il relativo sito web): inaugurata lo scorso 24 giugno, la kermesse in musica ospitata nell’incantevole scenario di quella che un tempo era conosciuta soprattutto come Villa Osio ha portato in scena infatti il meglio del panorama jazzistico non solo italiano e internazionale, prediligendo come sempre le contaminazioni e i generi che mescolavano blues, soul, funky e, come nel caso dell’Orchestra di Piazza Vittorio, anche le sonorità etniche e folk per offrire al pubblico una esperienza il più variegata possibile. E la band romana, come detto, ha scelto la Casa del Jazz per la prima nazionale del progetto che la vede cimentarsi con i grandi dell’opera: un esordio che tuttavia non rappresenta una novità in senso assoluto dal momento che nel 2009 fu presentato uno spettacolo che consisteva in una ‘rilettura’ alla stregua di una favola musicale de “Il flauto magico” di Mozart.

L’INCONTRO CON LE ARIE PIU’ CELEBRI DI MOZART E VERDI

Ma in cosa consiste il progetto “Orchestra di Piazza Vittorio all’Opera” che esordirà il 1° agosto sul palco della Casa del Jazz? L’idea trae spunto da quanto facevano i musicisti di strada in quel dei vicoli di Napoli nell’Ottocento, quando rappresentavano alcune arie celebri (o meglio, solo alcuni dei loro passaggi salienti) per il grande pubblico del popolo, vale a dire tutti coloro che difficilmente avevano il denaro per acquistare i biglietti del teatro. Insomma, l’intenzione è quella di riportare l’opera alla sua antica vocazione togliendole quella patina elitaria che ha acquisito nei giorni nostri. Unendo questa intuizioni al sound multietnico del complesso che questa volta avrà come voci Mama Marjas, Hersi Matmuja, Houcine Ataa e Carlos Paz Dunque (accompagnati dai soliti pianoforte, sintetizzatore, chitarre, tastiere, basso, percussioni e batterie) e per la direzione musicale di Mario Tronco -che ha pure curato gli arrangiamenti assieme a Leonardo Piccioni- l’Orchestra di Piazza Vittorio proporrà dunque le arie tratte proprio da “Il flauto magico” ma pure quelle di Kurt Weill e Giuseppe Verdi e, come recita il programma, “esaltando le zone della partiture di maggiore ispirazione popolare”. Per quanto riguarda invece il concerto, il costo del ticket di ingresso è di 20 euro più i diritti di prevendita anche se sono previsti Pacchetti Famiglia (due adulti e due ragazzi sotto i 12 anni) oltre a riduzioni per gli under 26 e gli over 65. Per maggiori informazioni si può consultare ance il portale web della Casa del Jazz e i suoi profili social, ricordando che il concerto si terrà anche in caso di pioggia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA