Palinsesti Rai 2022-2023/ Poker per Amadeus. Novità Marcuzzi-D’Amico, su Fiorello…

- Carmine Massimo Balsamo

Palinsesti Rai 2022-2023, tra novità e conferme: grandi cambiamenti per Rai 2, Paolo Sorrentino farà una regia per Rai 3

palinsesti rai
Alessia Marcuzzi e Amadeus (Foto: web)

“Un’importante rivoluzione per garantire all’azienda di stare al passo nei tempi ora e nel futuro. Inizia un lavoro che si basa sulla collaborazione da parte di questa squadra che ha tutta la mia fiducia. Mettiamo al centro il prodotto e il contenuto. Con la nuova organizzazione possiamo superare un grande limite non ragionare soltanto sul palinsesto lineare”: così l’amministratore delegato Carlo Fuortes nel presentare i palinsesti Rai per la stagione 2022-2023. Grandi novità, diverse conferme e parecchi volti nuovi tra informazione e intrattenimento, tra scommesse azzardate e certezze granitiche.

L’intrattenimento di Rai 1 ricopre un ruolo da protagonista: da “Tale e Quale Show” di Carlo Conti (dal 30 settembre) a “Ballando con le stelle” di Milly Carlucci (dall’8 ottobre), fioccano le riconferme. Sarà una stagione ricca di impegni per Amadeus: oltre al Festival di Sanremo, il conduttore sarà al timone de “I Soliti Ignoti” (dall’11 settembre), di “Arena Suzuki 60 70 80 90” (17 settembre, 24 settembre, 1 ottobre) e dello show di Capodanno “L’anno che verrà”. Per il 1° gennaio 2023, invece, appuntamento con “Danza con me” di Roberto Bolle. Purtroppo niente da fare (al momento) per il ritorno di Rosario Fiorello: “C’è la volontà di farlo tornare, lui mi ha mostrato una certa voglia. I parti creativi di Fiorello sono lunghi, vedremo…”, le parole di Stefano Coletta.

PALINSESTI RAI 2022-2023: MARCUZZI, D’AMICO E NON SOLO

Grande restyling per quanto riguarda Rai 2, a partire dalla prima serata. Una delle principali sorprese è Alessia Marcuzzi: il debutto è fissato martedì 22 novembre con il varietà “Boomerissima”. E ne vedremo delle belle, secondo Coletta: “Penso che sia più adatta per Rai2 che sull’ammiraglia siccome sarà un po’ politicamente scorretta”. Seconda serata per Alessandro Cattelan con “EPCC su Rai 2” (dal 13 settembre), poi staffetta Francesca Fagnani e Stefano De Martino, rispettivamente con “Belve” (dal 25 ottobre) e “Bar Stella” (dal 22 novembre).

Non finiscono qui gli impegni per Di Martino: sarà lui a presentare “Sing sing sing”, adattamento del celebre show americano di Jimmy Fallon. Sempre per quanto concerne Rai 2, da segnalare il docureality “Nudi per la vita” con il tandem Mara Maionchi-Marcello Sacchetta e “Non sono una signora”, dedicato all’arte performativa delle drag queen. Per quanto riguarda l’intrattenimento di Rai 3, spunta a sorpresa Cristiano Malgioglio: l’amato paroliere dal primo dicembre sarà al timone di “Mi casa es tu casa”, che raccoglierà idealmente l’eredità del format di interviste di Raffaella Carrà.

Dopo due anni di assenza, Elisa Isoardi ritorna in tv. Reduce dall’esperienza all’Isola dei Famosi, la conduttrice cuneese sarà la protagonista della domenica pomeriggio di Rai 2: dall’11 settembre sarà al timone di “Vorrei dirti che”, un emozionante viaggio in giro per l’Italia alla ricerca di storie da raccontare al grande pubblico. In ogni puntata, l’ex volto de “La prova del cuoco” presenterà una storia molto toccante e non mancheranno gli appuntamenti culinari. Un programma ibrido, dunque, per una sfida stimolante: la Isoardi dovrà misurarsi con i colossi della domenica pomeriggio, da “Domenica In” ai programmi di Canale 5, ma la voglia di far bene è tanta.

PALINSESTI RAI 2022-2023: APPROFONDIMENTO, SERIE E FILM

L’approfondimento ricopre un ruolo da protagonista nei palinsesti Rai e anche da questo punto di vista non mancano le novità. Torna il talk informativo nella prima serata del giovedì di Rai 2 con “Che c’è di nuovo” (dal 6 ottobre), condotto da Ilaria D’Amico. Altro volto nuovo della tv di Stato è Marco Damilano, dal 5 settembre su Rai 3 con “Il cavallo e la torre”. Non sono mancate le polemiche, l’ex direttore dell’Espresso è infatti un esterno: “Abbiamo ritenuto fosse il giornalista più adeguato. Non è interno però quando si fa televisione, servizio pubblico, bisogna pensare innanzitutto alla qualità e anche ad allargare la platea di voci”, l’analisi di Fuortes. Tra politica e cronaca, non mancheranno i classici appuntamenti: da “Porta a Porta” con Bruno Vespa a “#Cartabianca” con Bianca Berlinguer, passando per “Report” con Sigfrido Ranucci e “Chi l’ha visto” con Federica Sciarelli. Per quanto riguarda il daytime, “Agorà” avrà una nuova conduttrice: addio a Luisella Costamagna, al suo posto Monica Giandotti.

Grandi aspettative per serie e film. Presentato al Festival di Cannes, “Esterno notte” di Marco Bellocchio è probabilmente il prodotto più atteso, ma segnaliamo anche “Il nostro Generale” su Carlo Alberto Dalla Chiesa, la coproduzione europea “Sopravvissuti” e “Vincenzo Malinconico” dai romanzi di Diego De Silva. Tra le sorprese più felici, “l’approdo” di Paolo Sorrentino su Rai 3. A partire dal 19 novembre, il sabato alle ore 22, appuntamento con “Cinque pezzi facili”, cinque film del compianto Mattia Torre sotto la direzione artistica e la regia del Premio Oscar.





© RIPRODUZIONE RISERVATA