Paola Di Benedetto/ “Ero maschiaccio, odiavo tutto ciò che voleva dire essere donna”

- Davide Giancristofaro Alberti

Paola Di Benedetto ha odiato le sue forme quando era una ragazzina: “Odiavo tutto ciò che voleva dire essere donna”

Paola Di Benedetto

In occasione di un giorno importante come quello di oggi, dedicato alla violenza contro le donne, la vincitrice della scorsa edizione del Grande Fratello Vip, Paola Di Benedetto, è stata ospite presso la trasmissione di Tv8, Ogni Mattina, condotta tutti i giorni dai Adriana Volpe (altra ex concorrente del Gf Vip), e dal giornalista Alessio Viola. Paola Di Benedetto, grande amica proprio della conduttrice, ha spiegato di aver in qualche modo rifiutata se stessa e il fatto di essere donna. Nonostante Paola Di Benedetto sia riconosciuta all’unanimità come una delle ragazze più belle del panorama televisivo italiano (è stata anche Madre Natura a Ciao Darwin), la stessa evidentemente non apprezzava il suo lato femminile: “Odiavo tutto quello che riguardava l’essere donna – ha spiegato parlando con la Volpe, parole riprese da LaNostraTv – vedevo le mie forme e non le volevo”.

PAOLA DI BENEDETTO E IL RAPPORTO CON FEDERICO ROSSI “ALTI E BASSI”

Un odio che era maturato in particolare durante il periodo dell’adolescenza, quello in cui si passa dall’essere bambini ad essere ragazzi più maturi, e in cui di solito una ragazza scopre appunto il suo essere donna. Peccato però che a Paola Di Benedetto questa consapevolezza non sia affatto andata a genio, e quando il suo corpo è divenuto quello di una donna non l’ha presa bene. Di conseguenza ha provato a nascondere le sue forme, oggi decisamente sinuose, anche perchè di apparire sexy non gliene poteva fregare di meno: “Ero un maschiaccio – ha aggiunto – odiavo le gonne e tutto quello che riguardava la sfera femminile”. Nel corso della chiacchierata di Ogni Mattina, Paola Di Benedetto ha parlato anche del suo rapporto con Federico Rossi, ex del duo “Benji e Fede”, spiegando che “Ci sono alti e bassi”. I due sono andati a vivere da poco assieme e negli scorsi giorni è arrivato anche un nuovo amico: “E’ arrivato un bambino, Sirius”. Ovviamente non si tratta di un bimbo ma di un gattino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA