Paola Ferrari vs Diletta Leotta/ “La ragazza con le curve si sostituisce in 5 minuti”

- Davide Giancristofaro Alberti

Paola Ferrari ha parlato di Diletta Leotta stamane su Rai Uno, sottolineando il suo “scarso feeling” nei confronti di una figura da Barbie

paola ferrari 2019 tv talk 640x300
Paola Ferrari a Tv Talk

La conduttrice e giornalista sportiva, Paola Ferrari, torna a parlare della sua “rivale” Diletta Leotta. Intervistata dal programma di Rai Uno, Storie Italiane, ha spiegato: “Diletta Leotta con il suo grandissimo successo ha riportato in auge un’immagine stereotipata da Barbie nel mondo dello spettacolo che speravamo di aver cancellato”. E ancora: “Le immagini del calcio sono le ragazze della nostra nazionale, ma lei è una bella ragazza, piace, e si pensa che il mondo del calcio sia degli uomini e invece è anche di noi donne, un’immagine così può però dare fastidio”. La Ferrari ha parlato con la Leotta: “Io ho avuto occasione di parlare con lei, lei fa la sua strada e fa bene a farla, ma questi sono cavoli suoi, certo che lei ha una responsabilità in questo”. Secondo la Ferrari il mondo spettacolo sta lentamente cambiando nei confronti delle donne: “Nel mondo della pubblicità, ad esempio, vedo che c’è un ritorno dell’immagine di una donna diversa, noi dobbiamo avere rispetto del corpo delle donne. Questo, sia chiaro, non c’entra niente con la libertà delle donne di mettersi come si vogliono, perchè quello che è successo al liceo Socrate di Roma (la questione delle minigonne ndr) mi ha fatto inorridire, però mi piace che nel mondo professionale la figura femminile emerga per altri elementi”.

PAOLA FERRARI: “ALLE RAGAZZE DICO SEMPRE…”

“Quando le ragazze prendono come esempio chi ha avuto successo in modo facile – ha proseguito la Ferrari – percorrendo queste strade, dico di stare attente: la ragazza bella e prosperosa si cambia in 5 minuti, la ragazza capace invece non è facilmente sostituibile”. La Ferrari, nella giornata di ieri, aveva rilasciato un’intervista a La Stampa in cui aveva spiegato: “Se scadiamo e prendiamo scorciatoie diamo un’arma ai maschi. Dobbiamo trovare il nostro spazio grazie alla professionalità, non grazie alle curve. Se ce l’ho con Diletta Leotta? Non mi faccia fare nomi. E’ tempo però di smettere di considerare il corpo femminile come una scorciatoia per gli ascolti. Ha fatto comodo a tanti, maschi e femmine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA