Perchè si rifà Sorteggio Ottavi Champions League?/ Come mai: ok ricorso Atletico contro United

- Niccolò Magnani

Perché la Uefa farà ripetere il sorteggio degli Ottavi di Champions League (alle ore 15): caos palline negli accoppiamenti tra United, Atletico Madrid e Liverpool. Cosa succede ora

Champions League
Champions League (LaPresse, 2021)

Clamoroso, il sorteggio per gli Ottavi di Finale di Champions League dovrà essere rifatto per un errore durante gli accoppiamenti delle ore 12 a Nyon: pensavamo di averle viste tutte per questo anno 2021 e invece non ci eravamo preparati all’incredibile “possibilità” di un banalissimo errore di “palline” tale da scatenare polemiche, ricorsi e ora addirittura un nuovo secondo sorteggio a sole due ore dal primo annullato. «A causa di un errore dovuto a un problema tecnico il nuovo sorteggio si terrà alle ore 15», scrivono dalla Uefa annullando di fatto tutti gli accoppiamenti che avevano per una volta trovato le italiane una maggiore fortuna rispetto al recente passato.

I fatti, in ordine, per capire cosa diamine sia successo: l’andata degli ottavi si disputerà tra il 15 e il 22 febbraio, ritorno tra l’8 e il 16 marzo. Erano stati estratti questi accoppiamenti: Juventus-Sporting Lisbona, Ajax-Inter: Manchester City-Villarreal, Real Madrid-Benfica, Manchester Utd-Psg, Bayern-Atletico Madrid, Liverpool-Salisburgo e Lilla-Chelsea. Bene, è tutto da annullare ora e il motivo è presto che detto. Dopo che l’ex stella dell’Arsenal Arshavin ha estratto la pallina del Villarreal, subito dopo ha estratto quella del Manchester United nella “boule” che gli è stata preparata davanti. Peccato che le due squadre venissero dallo stesso girone (quello dell’Atalanta, tra l’altro) e dunque non potevano essere inserite nella stessa “boule”: correzione immediata della Uefa in diretta, con Arshavin costretto a pescare un’altra pallina che ironia del destino è di un’altra di Manchester, il City di Guardiola.

SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE: SI RIFÀ ALLE ORE 15

Ma le polemiche sono proseguite anche dopo la fine del sorteggio, con l’Atletico Madrid che ha fatto subito ricorso: c’è stato infatti un secondo ‘scambio’ di palline: nell’urna dei Colchoneros di Simeone è stata inserita quella del Liverpool (errore, perché i Reds erano nello stesso girone dell’Atletico, quello del Milan) anziché quella del Manchester United. Insomma, una gaffe a catena che ha portato scompiglio e l’inevitabile decisione di ripetere tutto. L’ammissione arriva al termine del ricorso fatto passare dalla Uefa stessa: «A seguito di un problema tecnico con il software di un fornitore di servizi esterno che indica agli operatori quali squadre possono giocare tra loro, si è verificato un errore materiale nel sorteggio degli ottavi di UEFA Champions League». Il Real Madrid ha provato in extremis ha dire la sua, rivendicando come corretta la sua estrazione in quanto avvenuta prima del Villarreal: pesa nella richiesta ovviamente la partita “comoda” che avrebbe giocato la squadra di Ancelotti. A quel punto però tutto è stato azzerato e la Uefa, per rimediare al proprio errore, ha imposto nuovo sorteggio alle ore 15: per le italiane ora tutto da rifare, con possibili accoppiamenti da “paura” di certo potenzialmente peggiori di Ajax e Sporting Lisbona come nel primo, ormai fallito, sorteggio.







© RIPRODUZIONE RISERVATA