Pierfrancesco Favino/ “Nella vita sono un cazz*ro, Anna Ferzetti? Nostro segreto…”

- Emanuela Longo

Pierfrancesco Favino nella puntata de Il Meglio di Domenica In del 19 giugno: l’intervista con Mara Venier sui momenti salienti della sua carriera

pierfrancesco favino domenicain 640x300
Pierfrancesco Favino, Domenica In

Pierfrancesco Favino ne Il Meglio di Domenica In

Pierfrancesco Favino è stato uno dei protagonisti della passata stagione di Domenica In ed oggi abbiamo rivisto la sua ospitata ne Il Meglio di Domenica In, con l’intervista a Mara Venier. Tanti i premi vinti nel corso della sua carriera, come ricordato dalla conduttrice che ha anche ribadito la grande responsabilità. “Dipende dal perché li vinci i premi”, ha commentato lui. “Non avrei mai potuto avere queste cose senza i registi che mi hanno offerto questi ruoli pazzeschi”, ha aggiunto. “Vincere premi è meraviglioso, ma se le sale sono vuote a me non piace”, ha commentato.

Uno dei momenti particolarmente emozionanti, è stato il monologo sugli immigrati al Festival di Sanremo 2018 di Claudio Baglioni, riproposto nel corso di Domenica In integralmente. “E’ un bellissimo testo scritto nel 1977 da un grandissimo autore francese, è un pezzo universale”, ha commentato, dopo la visione del filmato che ha anche emozionato nuovamente Mara Venier. Ma a Sanremo ci ha fatto anche ridere e divertire facendo conoscere un suo lato inedito: “In realtà sono un caz*aro, io nella vita sono più così”, ha ammesso.

Pierfrancesco Favino e la sua relazione con la moglie Anna Ferzetti

Spazio poi ai sentimenti: l’amore tra Pierfrancesco Favino ed Anna Ferzetti. Non poteva mancare un loro filmato e in particolare il momento in cui Pierfrancesco a Sanremo le ha portato i fiori. I due non sono sposati ma stanno insieme da molti anni.

“Stiamo insieme da 18 anni, siamo diventati maggiorenni. Il nostro segreto? Che ci vediamo poco… se li vai a contare saranno in tutto 5 mesi. Quando ci sposiamo? Quando ci vediamo…”, ha ironizzato l’attore che è anche padre di una bellissima ragazzina.







© RIPRODUZIONE RISERVATA