PIERO PELÙ COVER SANREMO 2020/ Little Tony sul palco grazie a un video d’epoca

- Davide Giancristofaro Alberti

Piero Pelù cover Cuore matto a Sanremo 2020. Omaggio alla memoria di Little Tony, presente all’Ariston grazie a un filmato d’epoca

Piero pelu 640x300

Il mito di Little Tony rivive sul palco dell’Ariston al Festival di Sanremo 2020 grazie a Piero Pelù, che per la serata dedicata alle cover delle canzoni famose ha scelto di gareggiare con “Cuore matto”. L’animo rock dell’ex Litfiba è emerso in tutta la sua esuberanza, ravvivando una platea a tratti sonnecchiante a causa dell’ora ormai tarda. Gradito l’omaggio a Little Tony, che, attraverso un filmato d’epoca proiettato sul led alle spalle di Pelù, ha duettato con lui. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

PIERO PELÙ COVER SANREMO 2020: CUORE MATTO

E’ la prima volta in assoluto per Piero Pelù sul palco dell’Ariston: in 40 anni di carriera l’ex frontman dei Litfiba ha sempre snobbato il Festival, ma ora decide di andarci, di debuttarci, in occasione del suo primo 40esimo anno di carriera, nell’anno della 70esima edizione. Quaranta anni di concerti in tutta Italia e 57 anni di anagrafe, senza sentirli minimamente: pantaloni e gilet di pelle lucida, camicia nera in pandane e cignon d’ordinanza, Pelù è un animale da palcoscenico. “Sei benvenuto al mondo mondo, è come una giostra la mente, tu sei il re di tutto e di niente gigante”: Pelù dedica il pezzo a suo nipote di 3 anni e a tutte le persone che hanno voglia di tornare alla vita, di rinascere.

PIERO PELÙ: TUTTO PRONTO PER LA COVER DI CUORE MATTO

A quasi 60 anni, l’ex Litfiba salta, balla, fischietta, cerca di coinvolgere il pubblico, addirittura scende in platea e abbraccia il pubblico, come fosse un suo live estivo e non il Festival della canzone italiana. “Fatti il tuo castello volante con la fantasia di un bambino gigante, cavalcare draghi e mostri già ti penso dacci dentro: è un mestiere che conosco tutti i giorni stare pronti”, canta Pelù, grinta da vendere e voce sicura. “Il tuo non è un pianto è il tuo primo canto ehi Oh eh oh eh” e giù con i vocalizzi che lo hanno reso celebre in tutta Italia. Finale classico col pugno chiuso e il pubblico lo premia: Piero è secondo nella classifica parziale della serata e terzo in quella generale, ha convinto gli addetti ai lavori e i telespettatori che avevano nostalgia del rocker toscano. Questa sera si esibirà nella serata cover con Cuore Matto, per una versione ancora più rock del classico di Little Tony.



© RIPRODUZIONE RISERVATA