Meteo, previsioni e maltempo/ Allerta gialla in Liguria, arancione Toscana: i danni

- Davide Giancristofaro Alberti

Previsioni meteo: allerta gialla in Liguria (declassata), arancione in Toscana. Le ultime notizie e i danni su 10 Regioni

settembre autunno pixabay
Equinozio d'autunno (Pixabay)

Le previsioni meteo sono leggermente migliorate in Liguria tanto che la Protezione Civile e la Regione hanno declassato l’allerta da arancione a gialla, mantenendola però fino alle ore 14 di domani: «Ancora per qualche ora si mantengono le condizioni che potrebbero portare a temporali localmente forti, con una situazione in miglioramento da ponente verso levante, prima di un nuovo aumento dell’instabilità nelle prime ore della mattinata di lunedì. Si tratta di un nuovo passaggio, che interesserà ancora la Liguria da ponente verso levante», spiega l’Arpal Liguria che però specifica «declassamento non vuol dire che finisce l’allerta, ci saranno temporali e piogge diffuse su tutta la Liguria». Resta invece assai ingente l’ondata di maltempo che ha colpito la Toscana con la situazione sotto disagio specie per i collegamenti con l’Elba nel canale di Piombino: come spiega La Nazione, «La corsa delle 8.20 tra Piombino e Rio Marina è saltata proprio a causa delle avverse condizioni meteo-marine». Intanto su domani è fissata l’allerta meteo gialla con piogge e temporali a partire dalla mezzanotte di oggi fino alle 20 di lunedì su tutte le province della regione. (agg. di Niccolò Magnani)

ALLERTE, PIOGGE E TEMPORALI

Una domenica all’insegna del maltempo quella iniziata da poche ore. Come già specificato negli scorsi giorni, sulla nostra penisola è giunta una perturbazione atlantica che ha causato un abbassamento delle temperature accompagnato da pioggia e temporali, anche forti, in numerose regioni d’Italia. In particolare la Protezione Civile ha diramato un’allerta arancione per rischio temporali e rischio idrogeologico su tutta la Toscana e su gran parte della Liguria, bacini centrali e di levante, mentre l’allerta gialla riguarda i restanti settori liguri e parte di Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, nonchè tutti i bacini di Umbria e Lazio e sulla Sardegna centro-orientale. Italia che è quindi nuovamente piombata nell’autunno, con temperature che, specie al nord, non dovrebbero superare i 15 gradi. Le previsioni meteo raccontano di un quadro molto simile a quello odierno anche per la giornata di domani, ma la situazione dovrebbe migliorare nelle regioni settentrionali. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PREVISIONE METEO: E’ ARRIVATO L’AUTUNNO

Oggi, 21 settembre, finisce l’estate e inizia l’autunno: ma le previsioni meteo cosa dicono? Inizierà fin da subito la stagione delle piogge o potremo godere ancora di qualche giorno di bel tempo? Secondo i colleghi de IlMeteo.it è più probabile la seconda opzione, anche se nei prossimi giorni potrebbe verificarsi un periodo di instabilità da nord a sud della nostra penisola, come del resto già visto per tutto questo mese di settembre. Piogge e temporali si alterneranno così a giornate dal clima bello, sereno e soprattutto caldo, grazie alle rimonte dell’anticiclone del nord Africa che non intende assolutamente andare in letargo. Nei prossimi giorni registreremo quindi numerosi sbalzi termici, con giornate più fresche che si alterneranno ad altre tipicamente estive, e non mancheranno le piogge, soprattutto al centro nord della nostra penisola. Ad ottobre, poi, potrebbe cambiare tutto, come del resto era prevedibile visto l’avvicinarsi inesorabile alle stagioni fredde.

PREVISIONI METEO, È AUTUNNO

E’ probabile che all’inizio del mese che verrà si verificherà una cosiddetta ottobrata, ovvero, un periodo di bel clima caldo e soleggiato, della durata di circa 3/5 giorni, dopo di che, la nostra penisola verrà invasa dalle correnti più fredde provenienti dal nord Europa, che di conseguenza porteranno un abbassamento delle temperature, nonché piogge e maltempo diffuso. L’anticiclone delle Azzorre si abbasserà sempre di più, lasciando l’Italia sguarnita e in preda a svariati fenomeni atmosferici, possibili anche di tipo violento, tenendo conto in particolare dei cicloni mediterranei che potrebbero crearsi tra il Tirreno e lo Ionio, per via dell’acqua ancora calda dei mari. Le temperature resteranno comunque nelle medie al nord e al centro, mentre al sud potrebbero essere di circa uno/due gradi superiori alla media. Ilmeteo.it si sbilancia anche per il mese di novembre, periodo in cui potrebbe non mancare la famosa Estate di San Martino, ma dal 20 del mese non è da escludere l’arrivo di aria fredda che potrebbe portare la prima neve in pianura al nord.

© RIPRODUZIONE RISERVATA