Previsioni meteo: nuova perturbazione in arrivo/ Weekend con neve su Alpi e Appennino

- Emanuela Longo

Previsioni meteo, nuova perturbazione dall’Atlantico sull’Italia nel weekend: neve e pioggia, ecco dove

meteo maltempo pixabay
Previsioni meteo (Pixabay)

Una serie di perturbazioni stanno per abbattersi sull’Italia nel weekend in arrivo. E’ quanto annunciano le nuove previsioni meteo per i prossimi giorni e che faranno da apripista a ciò che accadrà dall’inizio della prossima settimana. Già nel corso della settimana, come spiegano gli esperti di 3BMeteo.com, diverse perturbazioni hanno già dato luogo a vari episodi di instabilità nel corso della settimana, con alcune nevicate sulle Alpi e su parte dell’Appennino. Una nuova perturbazione è però attesa nel weekend che sta per arrivare e che si appresta a raggiungere l’Italia con ulteriori nevicate sulle Alpi e su tratti dell’Appennino, ad alte quote. Le previsioni meteo annunciano per la giornata di sabato l’arrivo dall’Atlantico di una perturbazione che coinvolgerà soprattutto le Alpi occidentali quando ricompariranno le nevicate già dal pomeriggio per poi proseguire anche la sera a quote inferiori ai mille metri. Sul versante marittimo la quota neve sarà più elevata con fenomeni che nel corso della giornata si estenderanno anche alle Alpi lombarde e alle Prealpi del Trentino. In serata qualche fiocco è atteso anche sulla dorsale tosco-emiliana fino a 1500 metri. Saranno tuttavia nevicate deboli che andranno ad aumentare sui confini occidentali della Valle d’Aosta.

PREVISIONI METEO: NUOVA PERTURBAZIONE IN ARRIVO SULL’ITALIA

La nuova perturbazione annunciata dagli esperti meteo non darà tregua neppure nella giornata di domenica, quando andrà ad interessare ancora le Alpi orientali con maggiore insistenza sui rilievi del Friuli che andranno però ad attenuarsi in serata. In mattinata invece i fenomeni riguarderanno soprattutto l’Appennino settentrionale e gradualmente quello centrale. Sul Monte Cimone sono attesi accumuli fino a 10-15 centimetri. Ma ciò che è atteso per il fine settimana è solo il preludio di quanto accadrà nei prossimi giorni, con l’inizio del mese di marzo, quando una ulteriore e rinnovata perturbazione toccherà l’Italia portando ancora neve anche elevata oltre i 1500 metri sull’Appennino. Giornate quindi capricciose con precipitazioni moderate che potranno colpire in particolare il Friuli Venezia Giulia e, sul lato opposto, la Liguria di Levante e l’alta Toscana. Ulteriori piogge sono attese anche nel Centro Italia, su Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo. Sul piano delle temperature è atteso un calo termico seppur contenuto al Nordest e parte del Centro mentre al Sud il tempo sarà più mite con una maggiore stabilità e con valori superiori alla media.

© RIPRODUZIONE RISERVATA