Priscilla e Lisa Marie, moglie e figlia di Elvis Presley/ Dal matrimonio al divorzio

- Ruben Scalambra

Priscilla Presley e Lisa Marie sono moglie e figlia del compianto Elvis Presley: la prima è un’attrice di successo, la seconda ha seguito le orme del padre nel mondo della musica

elvis_presley_rock_roll_chitarra_lapresse_2017
Elvis Presley (LaPresse)

Elvis Presley e la storia d’amore con Priscilla, attrice di successo in America

La vita di Elvis Presley è stata caratterizzata, oltre che dai grandi successi, anche da una vita sentimentale piuttosto movimentata. Sono numerosissimi i gossip degli anni ’50 e ’60, più meno ufficiali, che l’hanno accostato a numerose attrici tra cui Natalie Wood, Ursula Andress e Ann Margret. Tuttavia il suo cuore ha battuto per oltre dieci anni per una e una sola donna: Priscilla Ann Wagner, presto divenuta nota come Priscilla Presley. Attrice di grande successo, ha esordito in tv nella serie Those Amazing Animals per poi diventare colonna della soap opera americana Dallas nei panni di Jenna Wade.

La coppia si è conosciuta nella città tedesca di Wiesbaden nel 1959; il cantante era all’epoca soldato dell’esercito americano e incontrò l’attrice, i cui genitori erano inizialmente contrari ad una relazione con un uomo più grande di lei. Tuttavia il re del rock’n’roll riuscì a superare le resistenze della famiglia Beaulieu (cognome del padre adottivo di Priscilla), sino al trasferimento ufficiale della donna presso Graceland, storica dimora del cantante a Memphis, nel Tennessee.

Priscilla Presley e Lisa Marie: le donne della vita di Elvis Presley

Dopo quasi 10 anni di fidanzamento, Elvis e Priscilla Presley si sono sposati nel 1967 in una cerimonia privata a Las Vegas: l’anno successivo nacque la loro unica figlia Lisa Marie, che ha seguito le orme del padre diventando cantautrice di grande successo in America. Tuttavia il matrimonio con Priscilla si interruppe nel 1973 nella città di Santa Monica, quando fu ufficialmente sancito il loro divorzio. Nonostante la rottura del legame, i due conservarono buoni rapporti fino alla morte del cantante.

In quel periodo Elvis Presley entrò in una grave forma depressiva: per contrastarla il cantante iniziò ad abusare di farmaci. Inizialmente si servì di stimolanti e tranquillanti per reggere appieno i suoi sforzi durante la sua attività concertistica, poi per combattere il suo precario equilibrio psicologico.







© RIPRODUZIONE RISERVATA