PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS TOTTENHAM/ Diretta tv, quale tridente per Sarri?

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Juventus Tottenham: la squadra bianconera fa il su0 esordio nella International Champions Cup contro la finalista dell’ultima Champions League, si gioca a Singapore.

Ronaldo Fantacalcio
Pronostico Atletico Madrid Juventus, Champions League gruppo D (Foto LaPresse)

Il grande punto di domanda bianconero, nelle probabili formazioni di Juventus Tottenham e non solo, riguarda l’attacco. In che modo Maurizio Sarri imposterà il suo tridente? Difficile dirlo, anche perchè Gonzalo Higuain potrebbe non rimanere, Paulo Dybala potrebbe lasciare a sua volta e Mario Mandzukic resta in bilico. In più, potrebbe arrivare Mauro Icardi: noi però dobbiamo ragionare sulla rosa che Sarri ha a disposizione oggi, e dunque possiamo ipotizzare che Cristiano Ronaldo sia il centravanti di movimento utilizzato dal tecnico con la volontà di avvicinarlo maggiormente alla porta rispetto allo scorso anno. Ai lati del portoghese a quel punto i grandi favoriti sarebbero Federico Bernardeschi (che l’allenatore stima molto) e Douglas Costa che potrebbe ritrovarsi, mentre Juan Cuadrado potrebbe essere in uscita. Da valutare anche la possibilità di giocare con due punte e un trequartista: in questo caso Higuain andrebbe a fare il titolare con Ronaldo come ai tempi del Real Madrid, Bernardeschi (o Dybala quando tornerà) sarebbe invece l’elemento destinato a fluttuare tra le linee. (agg. di Claudio Franceschini)

A CENTROCAMPO

Per le probabili formazioni di Juventus Tottenham il centrocampo dei bianconeri sarà particolarmente sotto osservazione: fin dalla prima conferenza stampa con i bianconeri Maurizio Sarri ha esplicitato che Miralem Pjanic sarà il suo playmaker e dovrà essere costantemente al centro della manovra, toccando quanti più palloni possibile. Chi giocherà però ai lati del bosniaco? C’è un possibile ballottaggio franco-tedesco: Emre Can e Blaise Matuidi possono essere le mezzali di contenimento ed è anche per questo che l’ex Psg potrebbe lasciare la Juventus, magari con Sami Khedira che in questo momento ha perso molto nelle gerarchie. Chi è sicuro del posto sembra essere Adrien Rabiot che però, essendo appena arrivato, deve ancora dimostrare quanto valga (anche perchè non gioca da molto); tra le soluzioni alternative attenzione alla possibilità che Federico Bernardeschi venga arretrato come interno offensivo di grande qualità, cosa che nel corso della stagione si potrebbe vedere soprattutto in partite in cui ci sia bisogno di piedi buoni per andare a segnare. (agg. di Claudio Franceschini)

IN DIFESA

Andiamo a studiare, nelle probabili formazioni di Juventus Tottenham, in che modo potrebbe essere composta la difesa bianconera per la prossima stagione – al di là dell’attuale assenza forzata di Chiellini. In realtà dobbiamo fare un passo in avanti, perchè l’ufficialità di Matthijs De Ligt impone a Maurizio Sarri di fare delle scelte: chi rimarrà fuori tra l’olandese, Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini? Verosimilmente nessuno dei tre, nel senso che l’allenatore della Juventus di volta in volta farà ruotare questi centrali; con la difesa più alta rispetto a quella di Massimiliano Allegri forse Bonucci sarebbe più consono, ma uno come Chiellini – che è anche capitano – non può essere relegato in panchina senza colpo ferire. Alla fine decideranno gli acciacchi e i momenti specifici, ma attenzione: qualcuno ha ventilato l’ipotesi di un passaggio alla difesa a tre. Difficile conoscendo Sarri, ma la partita di International Champions Cup 2019 potrebbe essere l’ideale per sperimentarla, magari anche per vedere all’opera Merih Demiral che in questi ultimi giorni è cercato dal Milan. (agg. di Claudio Franceschini)

LE NOTIZIE ALLA VIGILIA

Le probabili formazioni di Juventus Tottenham fanno riferimento alla prima partita che i bianconeri giocano nella International Champions Cup 2019: siamo a Singapore e la sfida scatta alle ore 13:30 di domenica 21 luglio. Finalmente inizia a svelarsi la nuova squadra a disposizione di Maurizio Sarri, che ha preso il posto di Massimiliano Allegri per iniziare un nuovo ciclo ma proseguire nelle vittorie, provando ovviamente a mettere in bacheca la tanto agognata Champions League. L’avversario di oggi è di tutto rispetto: il Tottenham infatti è la finalista della già citata Champions e ha disputato un’ottima stagione, adesso ha confermato Mauricio Pochettino come allenatore e spera di migliorarsi, magari lottando per il titolo di campione d’Inghilterra. Ci mettiamo dunque in attesa della partita, ma intanto possiamo valutare in maniera più approfondita quali potrebbero essere le scelte dei due tecnici, valutando nel dettaglio le probabili formazioni di Juventus Tottenham.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Juventus Tottenham viene proposta da Sportitalia, che ha acquistato i diritti per trasmettere tutta la International Champions Cup 2019: appuntamento dunque al numero 60 del vostro televisore, con la possibilità di assistere alla partita anche sul sito www.sportitalia.com – senza costi aggiuntivi – e dunque in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS TOTTENHAM

LE SCELTE DI SARRI

Come sarà impostato il 4-3-3 di Sarri per Juventus Tottenham? Intanto, potrebbe giocare anche De Ligt: sebbene sia appena arrivato si è costantemente allenato con l’Ajax, tuttavia gli automatismi dei primi allenamenti “impongono” che i titolari siano Bonucci e Demiral, considerato l’infortunio di Chiellini. In porta ci sarà Szczesny; sulle corsie laterali possibilità di vedere all’opera De Sciglio e Luca Pellegrini con Joao Cancelo che, ancora non certissimo di rimanere, potrebbe avere campo nel secondo tempo. In mediana comanda Pjanic: ai suoi lati per il momento la coppia migliore per presidiare le mezzali sembra essere quella con Emre Can o Matuidi a fare da frangiflutti e Rabiot che si inserisce negli spazi. Davanti, il dubbio riguarda il ruolo di Cristiano Ronaldo: possiamo ipotizzare il portoghese largo a sinistra con Bernardeschi dall’altra parte, questo porterebbe al ballottaggio tra Higuain e Mandzukic per agire da centravanti di ruolo e il Pipita, almeno dal primo minuto, potrebbe avere la meglio.

GLI 11 DI POCHETTINO

Naturalmente la formazione del Tottenham è ancora tutta da definire: volendo pensare a quella titolare avremo in porta Lloris con Vertonghen che viene affiancato a Carter-Vickers, da valutare invece Alderweireld che viene dato in uscita ed è stato proposto alla Roma, che lo sta trattando. Sugli esterni possono giocare Trippier e Danny Rose; la cerniera di centrocampo potrebbe prevedere il nuovo acquisto Ndombélé, che agirà dunque in una linea che potrebbe prevedere l’abbassamento di Eriksen a fare da playmaker della squadra; in questo modo si libererebbe uno spazio nel reparto avanzato con Lamela che potrebbe essere schierato titolare a destra, mandando invece Son Heung-Min sulla corsia mancina. Il trequartista potrebbe quindi essere Dele Alli; Harry Kane potrebbe già avere spazio come titolare da prima punta, eventualmente il suo sostituto sarebbe l’olandese Janssen.

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Demiral, Lu. Pellegrini; Rabiot, Pjanic, Emre Can; Bernardeschi, Higuain, Cristiano Ronaldo
Allenatore: Maurizio Sarri

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Carter-Vickers, Vertonghen, D. Rose; Eriksen, Ndombélé; Lamela, Alli, Son Heung-Min; Kane
Allenatore: Mauricio Pochettino

© RIPRODUZIONE RISERVATA