QUASI SPOSI, CANALE 5/ Nel cast anche l’americana Arielle Caroline Kebbel

- Matteo Fantozzi

Quasi sposi in onda su Canale 5 oggi, 1 luglio, dalle 17:30. Nel cast Arielle Kebbel, Andrew Walker, David Haydn – Jones, Colleen Wheeler. Le curiosità

quasi sposi 2019 film 640x300
Quasi sposi

La principale protagonista al femminile di Quasi sposi è l’attrice e modella americana Arielle Caroline Kebbel nata a Winter Park il 19 febbraio del 1985. Dopo essersi diplomata l’età 17 anni al liceo ha deciso di indirizzare la propria attenzione al mondo della recitazione esordendo in televisione nel 2003 in un episodio della fortunata serie CSI Scena del crimine. Per quanto riguarda il grande schermo e all’esordio è avvenuto nel 2004 per il film Soul Plane per la regia di Jessy Terrero. Tra le pellicole più significative che hanno scandito fino a questo momento la sua carriera cinematografica ricordiamo American Pie Presents – Band Camp, Aquamarine, Il mio ragazzo è un bastardo e La leggenda del tesoro scomparso tra gli altri. In Italia le ha prestato principalmente la voce Francesca Manicone, ma sono diverse le doppiatrici che l’hanno sostenuta nella versione italiana da Myriam Catania a Valentina Mari, da Roberta De Roberto a Federica De Bortoli.

Nel cast Arielle Kebbel

Quasi sposi va in onda su Canale 5 per il primo pomeriggio di oggi, mercoledì 1 luglio, a partire dalle ore 17:30. Si tratta di una pellicola realizzata nel 2015 in Canada dalla casa cinematografica della Front Street Pictures in collaborazione con la Bridal Wave Productions. La regia del film è stata affidata a Michael Scott, il soggetto e la sceneggiatura sono stati scritti da Neal Dobrofsky e Tippi Dobrofsky, il montaggio è stato realizzato da Nicole Ratcliffe, le musiche della colonna sonora sono state composte da Terry Frewer ed i costumi di scena sono stati disegnati e realizzati da Valerie Halverson. Nel cast del film sono presenti Arielle Kebbel, Andrew Walker, David Haydn – Jones, Colleen Wheeler e Abba Van Hooft.

Quasi sposi, la trama del film

Ecco la trama di Quasi sposi. In uno splendido resort turistico in una bellissima isola, una giovane infermiera sta aspettando l’arrivo di quello che è il suo promesso marito. La donna, infatti, da alcuni anni porta avanti una relazione piuttosto solida con un medico che sembra essere l’uomo ideale per lei ossia quello con il quale essere felice e soprattutto costruire una splendida famiglia. Lei è arrivata nella struttura turistica qualche giorno prima per organizzare nei minimi dettagli tutti i vari aspetti della cerimonia, in maniera tale che possa essere particolarmente commovente e soprattutto in linea con quelli che erano da sempre i suoi desideri. Durante questa permanenza all’interno della lussuosa struttura ricettiva, la donna fa la conoscenza di un uomo che ha deciso di lasciare la sua professione di architetto e di vivere a contatto con la natura e con le cose belle. Grazie al suo supporto inizia a sviluppare i vari aspetti più significativi della cerimonia e quindi si ritrova a trascorrere gran parte del proprio tempo insieme a lui.

Tutto questo permette alla donna di iniziare ad avere una sorta di attrazione nei suoi confronti, il che fa nascere il dubbio nel suo animo che effettivamente l’uomo che sta per sposare sia quello giusto. Sono dubbi laceranti che poco alla volta trovano delle certezze ed in particolar modo facendo il raffronto con la vita dell’ex architetto e di come la sua di quotidianità non posso essere certamente evidenziata come felice e serena. Poco alla volta si rende conto che al fianco di questo ex architetto potrebbe essere molto più amata e felice anche perché potrebbe soddisfare anche quello che è un suo vecchio desiderio, ossia di vivere in maniera semplice, magari a contatto con la natura in un luogo dove il rispetto per l’ambiente sia al centro di ogni esigenza. Dunque la donna dopo aver preso atto di come stia commettendo un errore, deve cercare il modo per gestire al meglio la rottura con il suo quasi marito in maniera tale da uscirne nel migliore dei modi senza peraltro farlo soffrire eccessivamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA