Raf/ Medley di successo, D’Alessio: “Brani senza tempo” (20 Anni che siamo Italiani)

- Dario D'Angelo

Raf sul palco di “20 anni che siamo italiani” ospite di Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada su Rai Uno insieme all’amico e collega Umberto Tozzi.

Raf e Umberto Tozzi
Raf e Umberto Tozzi

Raf uno dei grandi ospiti a 20 Anni che Siamo Italiani, insieme alla sua spalla Umberto Tozzi. La coppia diventa protagonista del programma di Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada, con un lungo medley che raccoglie i successi dei due artisti. “Voi due siete due grandissimi personaggi”, commenta Gigi D’Alessio al termine della loro esibizione. Il pubblico si scalda, applaudendo la coppia, Raf prende il microfono e spiega: “Le nostre sono canzoni molto semplici. Come “Ti amo ti amo…”.” Umberto Tozzi spiega che dopo il successo dei loro concerti, hanno deciso di continuare con nuove date: “E’ il live del tour che abbiamo cominciato qualche mese fa e che abbiamo ripreso”. Raf e Tozzi ai saluti, i due conduttori li congedano all’unisono: “Le loro canzoni non hanno tempo. Queste canzoni sono veramente senza tempo”. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Raf ospite a 20 anni che siamo italiani

Ci sarà anche Raf come ospite nella prima puntata di “20 anni che siamo italiani“. Nel nuovo programma di Rai Uno condotto da Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada, il cantante originario di Margherita di Savoia presenterà insieme ad Umberto Tozzi l’album “Due, la nostra storia“, uscito proprio oggi, venerdì 2019. Nelle 25 tracce contenute nel disco sono presenti i più grandi successi dei cantanti oltre ai loro medley. Ecco la tracklist: Il battito animale, Ti amo, Due, Notte rosa, Sei la più bella del mondo, Dimmi di no, Non è mai un errore, Medley: Roma Nord / Qualcosa qualcuno / Se non avessi te / Gli innamorati, Gente di mare, Medley: Iperbole / Siamo soli nell’immenso vuoto che c’è / Per tutto il tempo / Show me the way to heaven, Si può dare di più, Come una danza, Gli altri siamo noi, Come una favola, Medley: Dimentica dimentica / Eva / Donna amante mia / Io camminerò / E’ quasi l’alba / Malinverno / Ossigeno / Via, Cosa resterà degli anni ’80, Immensamente, Inevitabile follia, Io muoio di te, Self control, Stella stai, Ti pretendo, Tu, Infinito e Gloria.

Raf e il tour con Umberto Tozzi

Giunto al termine del tour nei palasport con l’amico Umberto Tozzi, preludio di quello nei teatri che su grande richiesta avrà inizio nel marzo 2020, in un’intervista a Radio Italia era stato proprio Raf a confessare che l’esperienza con il cantante torinese aveva lasciato un segno importante: “Metterò in scaletta le canzoni di Umberto e continuerò a cantarle con lo stesso divertimento di questo tour, da Ti amo a Gloria, passando per Se non avessi te”, aveva detto. Interrogato su quale fosse stato il momento più divertente e quello più emozionante tra quelli trascorsi a stretto contatto con Tozzi, Raf ha risposto: “Sono innumerevoli quelli divertenti. Alle prove, dietro le quinte e sul palco c’è sempre un’atmosfera scherzosa, perché siamo così nella vita. Le emozioni arrivano dalla gente, arrivano quando tutti cominciano a cantare dall’inizio alla fine, ballano con noi. Non immagino niente di più potente di così”.

Raf e il singolo con il figlio Samuele

Ma non c’è soltanto la collaborazione con Umberto Tozzi in questo periodo di produzione artistica così importante per Raf. Da sottolineare anche l’uscita di “Samurai” insieme al figlio secondogenito Samuele, in arte D’Art, di 19 anni. Nel presentare questo brano, come riportato da SkyTg24, Raf ha spiegato: “Samurai nasce da uno spunto musicale che mi ha fatto ascoltare un mio collaboratore, bassista degli Apres La Classe, Valerio Bruno, in arte Combass che io poi ho sviluppato, mentre per il testo io e Samuele ci siamo ispirati alla “The Lone Wolf” un telefilm degli anni 90 che parla di un samurai che non era al servizio di nessun padrone e girava insieme a suo figlio e affrontavano insieme una serie di vicissitudini, sempre a favore di ciò che ritenevano giusto”. Insomma, tra vecchi amici e figli da “lanciare” per Raf un periodo veramente ricco di emozioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA