Ripresa Premier League/ 6 match in campo neutro: si teme la festa dei Reds campioni

- Michela Colombo

Ripresa Premier League: almeno sei match verranno spostati i campi neutri. Si temono infatti assembramenti in occasione della festa del Liverpool per lo scudetto.

Wijnaldum Henderson Firmino Salah Liverpool gol lapresse 2020
Ripresa Premier League (Foto LaPresse)

Dopo Liga e Serie A anche in Gran Bretagna il grande calcio non vuole essere da meno, e pure in Premier League si accelerano i tempi per la tanto sospirata ripresa della stagione 2019-20, dopo lo stop inevitabile, imposto per l’esplodere della pandemia da coronavirus. Come è noto, già ieri i venti club del primo campionato hanno deciso per la data del 17 giugno della ripresa della Premier League, ma pure le incognite non sono poche e di certo manca ancora il calendario ufficiale della ripartenza (anche se la deadline è già stata fissata al 26 luglio per disputare le 92 partite rimanenti): in aggiunta ancora non si è deciso sulla questione delle gare da trasmettere in chiaro e la ripartizione tra le emittenti aventi diritto. Ma pure con tutti questi nodi ancora da sciogliere, ecco che nuove importanti indicazioni sulla ripresa della Premier League ci arrivano già in questo pomeriggio, con la decisione che saranno almeno sei gli incontri post stop, che verranno disputati in campi neutri.

RIPRESA PREMIER LEAGUE: 6 MATCH IN CAMPO NEUTRO

La mossa è ben chiara: vi è grande timore che si creino affollamenti di tifosi fuori dagli impianti sportivi alla ripresa della stagione di Premier League come pure in occasione dei match più sentiti, in primis quelli del Liverpool di Klopp, leader del campionato. Ecco dunque l’esigenza di spostare gli incontri “più delicati” in campi neutri, più facilmente controllabili anche dalle forze dell’ordine. Secondo quanto possiamo leggere dall’Ansa pare che la prima partita che si giocherà in campo neutro sarà Manchester City-Liverpool e a seguire pure verranno spostati i match Manchester City-Newcastle, Manchester United-Sheffield United, Newcastle-Liverpool, Everton-Liverpool: insomma tutte le partite che potrebbero garantire ai Reds, già capolisti del campionato con ben 82 punti (e un vantaggio di 25 punti sul primo avversario) la certezza matematica di aver vinto lo scudetto. La Federcalcio inglese inoltre ha già diramato comunicazione per la conclusione della Coppa d’Inghilterra, che ripartirà dai quarti di finale il 28-29 giugno: il 18-19 luglio vi saranno le semifinali e il 1 agosto la finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA