Risultati New Hampshire, Primarie Usa 2020/ Vince Sanders su Buttigieg, crolla Biden

- Niccolò Magnani

Risultati Primarie Usa 2020 in New Hampshire, ha vinto Bernie Sanders di poco avanti a Pete Buttigieg. Terza Klobuchar, delude Warren e crolla Joe Biden

Primarie Usa Dem
Primarie Usa 2020, Pete Buttigieg e Bernie Sanders (LaPresse)

Questa volta non sono serviti 5 giorni per calcolare i risultati e le primarie Usa 2020 per Democratici e Repubblicani in New Hampshire hanno subito un vincitore: scontato in casa Gop, con Donald Trump che conquista tutti i 20 delegati a disposizione, molto più attesa (e così sarà per tutte le Primarie da qui fino a giugno) era la corsa dei Dem che si conclude con la vittoria in volata di Bernie Sanders davanti a Pete Buttigieg. Sondaggi dunque confermati questa volta, con lo scrutinio ancora da ultimare ma ormai deciso: per il senatore del Vermont un quasi 26% serve per battere il sindaco Pete che insegue con il 24,4% di voti. Bene fa al terzo posto Amy Klobuchar che incarna il voto “moderato” perso da un Joe Biden in caduta libera almeno in questi primi due Stati al voto: 19,8% per la senatrice quando le che scrutinate sono al 87%, peggio fanno Elizabeth Warren al 9,3% e proprio l’ex vicepresidente di Barak Obama ad un basso 8,4% di preferenze. Il New Hampshire vede poi in fondo alla classifica delle Primarie Usa Tom Steyer al 3,6%, Tulsi Gabbard al 3,2%, Andrew Yang al 2,8%, Deval Patrick allo 0,4%, Michael Bennet allo 0,3%, Cory Booker allo 0,1%.

RISULTATI PRIMARIE USA IN NEW HAMPSHIRE: I PRIMI RITIRI

Sul fronte dei delegati, in attesa dei risultati finali e ufficiali, al momento con 9 a testa trionfano Sanders e Buttigieg, mentre i rimanenti 6 finiscono al momento tutti per la senatrice Klobuchar: la vittoria in New Hampshire e il secondo posto di misura in Iowa pone ad oggi il senatore anziano del Vermont come il vero candidato forte verso la sfida contro Trump, anche se davvero i dati non possono essere conclusivi visto che mancano di fatto tutti gli altri Stati al voto e devono ancora entrare nella partita – per motivi diversi – Joe Biden (finora grande sconfitto) e Michael Bloomberg che farà il suo esordio nel Super Tuesday del prossimo 3 marzo. «La lotta alla presidenza Trump è appena cominciata. Senza il voto delle comunità afroamericana e ispanica non si va da nessuna parte. E ancora il 99% dei neri non ha potuto votare», si difende Joe Biden facendo leva sulla poca “vicinanza” tra Sanders-Buttigieg con le minoranze al solito decisivo per il voto delle Elezioni Usa 2020. Sanders di contro si dice convinto «questo è l’inizio della fine di Trump» mentre l’ex sindaco di South Bend si congratula «siamo qui per restare, ma ammiravo il senatore Sanders quando ero studente al liceo. Oggi lo rispetto molto e mi congratulo con lui per la sua performance». Si registrano invece i primi ritiri dalla campagna Dem per le Primarie Usa 2020: dopo il senatore del Colorado Michael Bennet, se ne vanno dalla partita anche Andrew Yang e pare ormai certo anche il senatore Bennet.



© RIPRODUZIONE RISERVATA