RISULTATI SERIE A, CLASSIFICA/ Juventus, altra rimonta subita e pari: Atalanta a -7

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: nella 33^ giornata del campionato la Juventus rallenta ancora con rimonta subita, ma evita la sconfitta ed è a +7 sull’Atalanta. La Lazio pareggia a Udine.

Gonzalo Higuain tiro Juventus Sassuolo lapresse 2020
Risultati Serie A, 33^ giornata (Foto LaPresse)

I risultati di Serie A ci consegnano un’altra clamorosa rimonta subita dalla Juventus: in vantaggio 2-0 a Reggio Emilia dopo 12 minuti – gol di Danilo e Gonzalo Higuain – i bianconeri incassano tre gol dal Sassuolo che con Filip Djuricic, Domenico Berardi e Francesco Caputo ribaltano incredibilmente la partita. I campioni d’Italia non perdono solo perché Alex Sandro ci mette la testa su angolo di Bentancur, poi avrebbero le palle per vincere ma sprecano. Preoccupante il crollo che si era già verificato contro il Milan dopo un doppio vantaggio, adesso la Juventus si trova a +7 sull’Atalanta e potrebbero anche essere solo 6 punti sull’Inter impegnata domani, per uno scudetto ancora tutto da vincere e in forte dubbio se le prestazioni saranno queste. Nelle altre partite, la Roma blinda il quarto posto con il 2-1 al Verona maturato nel primo tempo e vola a +4 su Napoli e Milan, respira la Fiorentina che si impone di autorità a Lecce – facendo un favore anche a Genoa e Torino che giocheranno domani sera – mentre appunto la Lazio dopo tre sconfitte consecutive torna a fare punti ma non va oltre un pareggio a reti bianche sul campo dell’Udinese, che ottiene un punto preziosissimo per la salvezza salendo a +7 sui salentini. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: IL MILAN RIBALTA IL PARMA, PARI NAPOLI

Al termine dei primi risultati di Serie A, abbiamo l’aggancio del Milan al sesto posto: non va oltre il pareggio a Bologna il Napoli, con Musa Barrow che risponde a Kostas Manolas, e i rossoneri invece battono il Parma rimontando il gol di Jasmin Kurtic con Franck Kessie, Alessio Romagnoli e Hakan Calhanoglu. Il turco timbra anche due assist, il Parma perde la quinta partita nelle ultime sei e si stacca ancora, mentre il Milan mette anche tanta pressione alla Roma impegnata tra poco contro il Verona. Vince anche la Sampdoria, ormai formalmente salva: schiantato il Cagliari con Manolo Gabbiadini e doppietta di Federico Bonazzoli, e scavalcata la Fiorentina chiamata a rispondere nella sfida di Lecce. Giocano anche Juventus e Lazio: i bianconeri rischiano parecchio contro il Sassuolo perché l’Atalanta nel frattempo si è portata a 6 punti di distanza ed è in corsa concreta per lo scudetto, i biancocelesti arrivano da tre sconfitte consecutive e sono chiamati al riscatto contro l’Udinese che gioca per la salvezza, senza dimenticarsi che l’Inter ha la possibilità di accorciare nuovamente rispetto ai bianconeri. torniamo allora a dare la parola ai campi, perché per i risultati di Serie A si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: PRIME PARTITE AL VIA!

Siamo finalmente arrivati al momento in cui si inizia a giocare per i risultati di Serie A. In campo per la prima tornata di partite anche il Milan: i rossoneri sono in un ottimo momento e sperano di andare a prendersi il quinto posto in classifica, che confermerebbe quanto avvenuto nella scorsa stagione ma con altre premesse, visto l’inizio di campionato. A proposito: nel 2018-2019 Gennaro Gattuso aveva chiuso con 68 punti e dopo 32 giornate ne aveva 55, in questo momento Stefano Pioli si trova a 50 che sono sì una cifra inferiore, ma appunto bisogna considerare l’avvio con Marco Giampaolo e le stesse difficoltà che il tecnico parmense ha affrontato all’inizio. Nel girone di ritorno il Milan ha ottenuto 25 punti: solo Atalanta, Juventus, Napoli e Sassuolo hanno fatto meglio (attenzione ai partenopei, che stanno per scendere in campo a Bologna), ma soprattutto i rossoneri hanno già eguagliato l’intera cifra raccolta all’andata. Un miglioramento sensibile, adesso non resta che vedere se arriverà un’altra vittoria per continuare a perseguire l’obiettivo. Mettiamoci comodi perché qui, a Marassi e al Dall’Ara si inizia a giocare per i risultati di Serie A legati alla 33^ giornata! (agg. di Claudio Franceschini)

LAZIO PER USCIRE DALLA CRISI

Continuando la nostra analisi in vista dei risultati di Serie A, non possiamo non citare la crisi della Lazio: i biancocelesti avevano terminato il periodo pre-Coronavirus ad un solo punto dalla Juventus, con un’imbattibilità che durava da oltre un girone e la sensazione che potesse realmente giocarsi lo scudetto. Poi, la squadra di Simone Inzaghi si è clamorosamente inceppata: la sconfitta di Bergamo, dopo il 2-0 dei primi minuti, è stata un primo campanello d’allarme ma poi sono arrivati tre ko consecutivi, contro Milan, Lecce e Sassuolo con altre due rimonte subite. Per trovare l’ultima volta in cui la Lazio aveva perso tre partite in fila in Serie A bisogna tornare al gennaio e febbraio 2018: curiosamente la striscia negativa si era aperta contro il Milan che aveva vinto 2-1 a San Siro, poi erano arrivate le sconfitte contro Genoa (in casa) e Napoli. Se non altro il calendario aveva avuto la sua parte, a differenza di questa serie in cui i biancocelesti avrebbero potuto centrare 9 punti e iniziare questa giornata a +1 sulla Juventus; invece sono sotto di 8 punti, e rischiano addirittura di ritrovarsi quarti in classifica. Riusciranno a risollevarsi questa sera sul campo dell’Udinese? (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: GLI INCROCI PIU’ CURIOSI DEL TURNO

Parlando dei risultati di Serie A che sono legati alla 33^ giornata, è inevitabile posare il nostro sguardo su alcuni interessanti incroci che si formeranno questa sera: l’attenzione è rivolta in particolar modo agli allenatori, per esempio Stefano Pioli con il suo Milan affronta il Parma, squadra della sua città natale e con la quale aveva iniziato in Serie C1 la sua carriera da difensore – guadagnandosi la chiamata della Juventus – e che poi ha anche brevemente allenato, ormai quasi 15 anni fa. A Marassi invece ci sono due rispettivi ex: Walter Zenga, dopo una vita nell’Inter, era stato scambiato con Gianluca Pagliuca finendo alla Sampdoria, voleva conquistare un posto agli Europei del 1996 ma la sua seconda stagione l’aveva trascorsa più che altro in panchina. Claudio Ranieri invece è ancora una sorta di figura mistica per i tifosi del Cagliari: nel 1988 un giovane allenatore romano arrivava in Sardegna e nel giro di tre anni conquistava Coppa Italia Serie C, doppia promozione fino alla Serie A e salvezza nel massimo campionato con una giornata di anticipo. Per Maurizio Sarri la trasferta di Reggio Emilia rappresenta il ricordo del suo esordio assoluto in Serie A (perse 2-1 con il suo Napoli) mentre Fabio Liverani affronta quella Fiorentina con cui era stato giocatore importante in quello che è stato l’ultimo ciclo davvero positivo dei viola. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DELLA 33^ GIORNATA

Le partite che ci forniranno il quadro dei risultati di Serie A per mercoledì 15 luglio sono sette: abbiamo già vissuto l’anticipo del Gewiss Stadium e ora, per la 33^ giornata del massimo campionato, ci proiettiamo su altre sfide che inevitabilmente cambieranno il quadro della classifica e avvicineranno un po’ di più ai verdetti di fine stagione, che sono ancora tutti da stabilire ad eccezione della qualificazione in Europa League da parte del Napoli, avvenuta grazie alla vittoria della Coppa Italia. Ora però vediamo insieme il quadro delle partite che ci aspettano: alle ore 19:30 avremo Bologna Napoli, Milan Parma e Sampdoria Cagliari, alle ore 21:45 questo mercoledì sera si chiuderà con Lecce Fiorentina, Roma Verona, Sassuolo Juventus e Udinese Lazio. Si rinnova il duello scudetto, ma ci sono altri temi all’ordine del giorno con tanta carne al fuoco: andiamo subito ad analizzare il contesto di questi risultati di Serie A.

RISULTATI SERIE A: SITUAZIONE E CONTESTO

Per i risultati di Serie A legati alla 33^ giornata iniziamo subito dalla corsa allo scudetto: all’inizio di marzo erano coinvolte solo Juventus e Lazio con l’Inter sorniona ad aspettare qualche errore, ora i nerazzurri potrebbero essersi staccati ma è salita prepotente l’Atalanta, e infatti il pareggio che i bianconeri hanno ottenuto a Torino sabato scorso è stato salutato come un risultato ampiamente positivo. Chiaro però che adesso la capolista sia chiamata al colpo autoritario, ovvero la vittoria di Reggio Emilia: il Sassuolo sta benissimo ed è in piena corsa per l’Europa, può approfittare di qualche sbandamento da parte del Milan che questa sera sa di non poter sbagliare contro il Parma, che con il pazzesco recupero di domenica ha evitato di perdere la quinta partita consecutiva ma ormai sembra aver poco da chiedere al suo campionato. Così anche la Fiorentina, che però deve stare attenta alla retrocessione: se il Lecce la battesse al Via del Mare si porterebbe clamorosamente a -4 dai viola, e in questo contesto bisogna inserire anche Sampdoria e Udinese che sono appaiate a quota 35 punti. Il Cagliari è sostanzialmente tranquillo ma vuole chiudere in ascesa il suo campionato, a proposito di Europa la Roma vuole blindare il quinto posto e ospita un Verona che potrebbe ancora crederci, ma per farlo ha bisogno di espugnare lo stadio Olimpico.

RISULTATI SERIE A: 33^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Bologna Napoli 1-1 – 7′ Manolas (N), 80′ Barrow (B)

RISULTATO FINALE Milan Parma 3-1 – 44′ Kurtic (P), 55′ Kessie (M), 59′ A. Romagnoli (M), 77′ Calhanoglu (M)

RISULTATO FINALE Sampdoria Cagliari 3-0 – 8′ Gabbiadini, 40′ F. Bonazzoli, 54′ F. Bonazzoli

RISULTATO FINALE Lecce Fiorentina 1-3 – 6′ F. Chiesa (F), 38′ R. Ghezzal (F), 40′ Cutrone (F), 88′ Shakhov (L). Note: 11′ Pulgar (F) sbaglia rigore (parato)

RISULTATO FINALE Roma Verona 2-1 – 10′ rig. Veretout (R), 45′ Dzeko (R), 47′ Pessina (V)

RISULTATO FINALE Sassuolo Juventus 3-3 – 5′ Danilo (J), 12′ Higuain (J), 29′ Djuricic (S), 51′ D. Berardi (S), 54′ Caputo (S), 64′ Alex Sandro (J)

RISULTATO FINALE Udinese Lazio 0-0

 

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 77

Atalanta 70

Lazio 69

Inter 68

Roma 57

Napoli, Milan 53

Sassuolo 47

Verona 44

Bologna 43

Cagliari 41

Parma 40

Fiorentina 39

Sampdoria 38

Udinese 36

Torino 34

Genoa 30

Lecce 29

Brescia 21

Spal 19

© RIPRODUZIONE RISERVATA