Risultati Serie A, classifica/ Diretta gol live score: 9^ titolo di fila per la Juve!

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: diretta gol live score delle partite che si giocano domenica 26 luglio e sono valide per la 36^ giornata del campionato. Alcuni verdetti ancora da definire.

Roma gruppo
Probabili formazioni Cluj Roma (Foto LaPresse)

Ora è ufficiale, la Juventus è campione d’Italia per la 36^ volta nella sua storia! I risultati della 36^ giornata di Serie A consegnano il tricolore ai bianconeri che battono 2-0 la Sampdoria e diventano matematicamente irraggiungibili con Inter, Atalanta e Lazio che si contenderanno il secondo posto. Giornata negativa per Cristiano Ronaldo che segna un solo gol e sbaglia anche un calcio di rigore finendo a -3 da Ciro Immobile nella classifica dei marcatori. A mettere il sigillo nella ripresa è Federico Bernardeschi che torna a segnare in campionato dopo quasi due anni. I blucerchiati provano ad accorciare le distanze ma Szczesny tiene la saracinesca abbassata. Tuttavia èreoccupano gli infortuni di Dybala e De Ligt soprattutto in ottica Champions. {agg. di Stefano Belli}

LA JUVENTUS VEDE LO SCUDETTO!

Il primo tempo di Juventus-Sampdoria si è concluso con i bianconeri avanti di un gol grazie a Cristiano Ronaldo che al termine di un recupero lunghissimo è riuscito a sbloccare la contesa all’Allianz Stadium. Il portoghese sale così a quota 31 nella classifica marcatori portandosi a -3 da Ciro Immobile mentre la Vecchia Signora vede il 36^ scudetto, il 9^ consecutivo, in questo momento l’Inter si trova a -7, un gap assolutamente irrecuperabile negli ultimi due turni. I blucerchiati, già salvi, stanno comunque onorando nel migliore dei modi l’impegno mettendo in difficoltà i campioni d’Italia in più di un’occasione. Resta ancora il secondo tempo da disputare per avere il quadro completo dei risultati della 36^ giornata di Serie A{agg. di Stefano Belli}

MANITA LAZIO, ROMA E UDINESE OK!

Per i risultati di Serie A legati alla 36^ giornata manca una sola partita: quella che potrebbe consegnare lo scudetto alla Juventus con due giornate di anticipo. I bianconeri stanno per scendere in campo contro la Sampdoria e serve una vittoria alla banda di Maurizio Sarri per chiudere i conti, dopo aver fallito a Udine. A proposito, i friulani battono il Cagliari e si portano a quota 42 punti agganciando gli isolani, festeggiando una salvezza certificata qualche minuto prima di scendere in campo in virtù della sconfitta del Lecce; la Roma invece blinda il quinto posto con i due rigori dell’ex Jordan Veretout che le permettono di battere la Fiorentina, che aveva temporaneamente pareggiato con Nikola Milenkovic. La Spal resta ultima e staccata dal Brescia, ma se non altro torna a fare punti pareggiando contro il Torino, con Marco D’Alessandro che risponde a Simone Verdi; granata a quota 39 punti e aritmeticamente salvi, dunque per la terza retrocessione restano in lotta soltanto Genoa e Lecce, ma con il Grifone che parte da un confortante +4. Infine, la Lazio torna ad agganciare l’Atalanta: i biancocelesti dominano contro il Verona e, grazie alla tripletta di Ciro Immobile (due rigori) possono ancora puntare il secondo posto, e virtualmente restano in corsa per lo scudetto. Immobile vola a 34 gol, tre in più di Cristiano Ronaldo che sta per scendere in campo; gliene mancano inoltre due per eguagliare il record di Gonzalo Higuain, e la Lazio deve ancora giocare due partite. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: LECCE KO A BOLOGNA, UDINESE SALVA

Entriamo nel vivo di questa domenica tutta riservata ai risultati della Serie A: solo tra pochi istanti infatti avranno inizio ben 4 incontri per questa bollente 36^ giornata, dove tra tutti certo spicca la sfida all’Olimpico prevista tra Roma e Fiorentina. Ma in attesa di dare di nuovo la parola al campo per i big match di questo turno di campionato, vediamo, tra i risultati della Serie A, il primo verdetto che ci giunge oggi pomeriggio, per la precisione dal Dall’Ara, dove si è appena conclusa Bologna-Lecce. E qui dobbiamo subito segnalare il successo dei felsinei che si è consumato col risultato di 3-2 in terra emiliana, con il Bologna che è presto andato in vantaggio nel primi minuti del primo tempo: entro i 5 minuti infatti sono stati Palacio e Soriano a ferire lo specchio avversario. I pugliesi però non si sono dati per vinti e già prima del duplice fischio avevano accorciato le distanze con un gran gol di Mancosu. Nella ripresa è stato poi il giallorosso Falco a trovare il pareggio: pareva tutto fatto con Liverani ben felice del punticino trovato, quando al 90’+3 è il rossoblu Musa Barrow ancora una volta a decidere la partita, regalando dunque a Sinisa Mihajlovic una soddisfazione nel finale e tre punti di peso. Ma ora non perdiamo altro tempo, dobbiamo subito ridare la parola al grande calcio, via! (agg Michela Colombo)

RISULTATI SERIE A: SI GIOCA A BOLOGNA

Siamo finalmente arrivati ai risultati di Serie A per la domenica: si parte con Bologna Lecce, e sarà interessante scoprire se la squadra di Sinisa Mihajlovic riuscirà a invertire la tendenza delle ultime giornate tornando alla vittoria. Dal canto loro i salentini vanno alla ricerca della salvezza: come abbiamo detto, il calendario potrebbe favorirli perché oggi sono impegnati contro una squadra che non ha più obiettivo di classifica, lo stesso succederà all’ultimo turno contro il Parma, gara che disputerà al Via del Mare, mentre nel prossimo turno per i pugliesi ci sarà la sfida all’Udinese, alla Dacia Arena. Giocandosi bene le sue carte, il Lecce potrebbe anche uscirne con 9 punti: il problema è che potrebbero non essere sufficienti per salvarsi, dipenderà dal Genoa e dagli stessi friulani. E allora, nel frattempo mettiamoci comodi e stiamo a vedere se la prima di queste tre finali sarà positiva per Liverani e i suoi, aspettando anche le partite che seguiranno in questa serata dedicata ai risultati di Serie A che finalmente stanno per essere rivelati! (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: L’OTTIMO VERONA

Altro protagonista dei risultati di Serie A per la domenica dedicata alla 36^ giornata sarà il Verona, che ospita la Lazio: Ivan Juric ha a disposizione tre partite per superare il bottino che l’Hellas aveva centrato nel 2013-2014, 54 punti sotto la guida di Andrea Mandorlini. La posizione in classifica è già migliore – quella squadra aveva chiuso al decimo posto – ma attualmente ai gialloblu mancano 6 lunghezze; al netto di questo, il passo della squadra scaligera è stato davvero ottimo e soprattutto si è visto un gioco davvero brillante ed efficace. Non era stato così nelle ultime due versioni del Verona in Serie A: nel 2016 la squadra, affidata a Mandorlini poi esonerato in favore di Gigi Delneri, era giunta ultima con 28 punti alle spalle di Frosinone e Carpi, due anni più tardi Fabio Pecchia aveva fatto anche peggio ottenendo 25 punti, e riuscendo a rimanere davanti al solo Benevento. In totale fanno 53 punti: appena 5 in più di quelli che il Verona di Juric ha conquistato a tre giornate dal termine del campionato. Un cambio di tendenza netto: ora, il vero tema sarà stabilire se l’Hellas riuscirà a confermarsi il prossimo anno diventando così, un po’ sulla scia del Sassuolo, una costante nel nostro torneo di Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

LA CRESCITA DELLA ROMA

Aspettando i risultati di Serie A per la 36^ giornata, dobbiamo porre la nostra attenzione sulla Roma: senza quelle tre sconfitte consecutive arrivate tra fine giugno e inizio luglio, con tutta probabilità i giallorossi avrebbero lottato per un clamoroso ritorno in Champions League, andando a riprendere la Lazio entrata in crisi. Sarebbe stata una soddisfazione doppia, ma purtroppo le distanze erano troppo ampie e i ko contro Milan, Udinese e Napoli hanno chiuso il discorso con largo anticipo; tuttavia da quel momento la Roma ha iniziato una marcia che l’ha portata ad essere una delle squadre più in forma della Serie A, quinta in classifica grazie a quattro vittorie e un pareggio. Almeno due gol segnati in ognuna di queste partite, per un totale di 15 reti all’attivo e uno sforzo per ora culminato nelle sei marcature sul campo della Spal; Paulo Fonseca ha adottato il 3-4-2-1 dalla sfida contro il Parma e ha avuto ragione, perché è stato proprio in quel momento che la Roma ha cambiato passo. Il progetto ora merita di continuare su queste premesse anche nella prossima stagione, ma intanto ci sarà l’Europa League da provare a vincere… (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DELLA 36^ GIORNATA

I risultati di Serie A per la 36^ giornata ci introducono alle partite che si giocano domenica 26 luglio: questa volta non sono previsti Monday Night e dunque il turno si concluderà questa sera. Dopo di che, mancheranno soltanto 180 minuti perché il campionato termini: dobbiamo ancora conoscere alcuni verdetti e, per contro, ci sono squadre che proseguiranno la loro stagione disputando le coppe europee per tutto il mese di agosto (almeno questa è la speranza). Vediamo allora quali sono le sei partite che compongono il quadro dei risultati attesi: si comincia alle ore 17:15 con Bologna Lecce, avremo poi alle ore 19:30 Cagliari Udinese, Roma Fiorentina, Spal Torino e Verona Lazio mentre la conclusione sarà alle ore 21:45 con Juventus Sampdoria. Come cambierà la classifica di Serie A dopo queste gare? Lo scopriremo insieme, ma intanto possiamo provare a gettare uno sguardo su quelli che sono i temi principali legati alla domenica.

RISULTATI SERIE A: SITUAZIONE E CONTESTO

Dando una rapida occhiata ai risultati di Serie A attesi per oggi, scopriamo che non sono tantissimi i verdetti che restano da definire: quello legato al quinto posto è particolarmente intrigante, perché la Roma reduce dai sei gol rifilati alla Spal ospita la Fiorentina e deve tenere alle spalle un Milan che ha cambiato passo nel post-lockdown. Anche i giallorossi però stanno bene e lo stanno dimostrando a più riprese; ad un certo punto era sembrato che le quattro fuggitive della classifica di Serie A potessero aprire un cratere nella graduatoria, c’erano 15 punti tra quarta e quinta ma, anche per la crisi della Lazio, questo margine si è progressivamente ridotto e ora la Roma potrebbe avvicinarsi ai biancocelesti. Il Lecce gioca ancora per la salvezza grazie al colpo contro il Brescia, seconda squadra aritmeticamente retrocessa; al sicuro la Sampdoria e quasi il Torino, che rischia ancora qualcosa ma affronta l’ultima in classifica. Attenzione poi al risultato dell’Udinese sul campo del Cagliari; assolutamente tranquilla la situazione di Verona, Bologna e Fiorentina al netto del desiderio di migliorare la loro classifica, ma in questo caso possiamo dire che siamo ai dettagli perché non cambierebbe granchè anche con gli ultimi risultati di eventuale spessore.

RISULTATI SERIE A: 36^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Bologna Lecce 3-2 – 2′ Palacio (B), 6′ Soriano (B), 45’+1′ Mar. Mancosu (L), 66′ Falco (L), 93′ Barrow (B)

RISULTATO FINALE Cagliari Udinese 0-1 – 3′ Okaka

RISULTATO FINALE Roma Fiorentina 2-1 – 44′ rig. Veretout (R), 54′ Milenkovic (F), 87′ Veretout (R)

RISULTATO FINALE Spal Torino 1-1 – 58′ Verdi (T), 80′ D’Alessandro (S)

RISULTATO FINALE Verona Lazio 1-5 – 37′ rig. S. Amrabat (V), 45’+5′ rig. Immobile (L), 56′ S. Milinkovic-Savic (L), 63′ J. Correa (L), 84′ Immobile (L), 95′ rig. Immobile (L)

RISULTATO FINALE Juventus Sampdoria 2-0 – 45’+7′ Cristiano Ronaldo, 66′ Bernardeschi

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 83

Inter 76

Atalanta, Lazio 75

Roma 64

Milan 60

Napoli 59

Sassuolo 48

Verona, Parma, Bologna 46

Fiorentina 43

Udinese, Cagliari 42

Sampdoria 41

Torino 39

Genoa 36

Lecce 32

Brescia 24

Spal 20

© RIPRODUZIONE RISERVATA