Risultati Serie A, classifica/ Diretta gol: Inter seconda a -1 dalla Juve

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: diretta gol live score degli anticipi nella 38^ giornata, sono cinque le partite che si giocano sabato 1 agosto con in campo tutte le big del campionato.

Cristiano Ronaldo gol Juventus Sampdoria lapresse 2020
Probabili formazioni Juventus Lione (Foto LaPresse)

Sono terminate le sfide del sabato sera dell’ultima giornata del campionato di Serie A. L’Inter batte con un secco 2-0 l’Atalanta e si prende il secondo posto davanti ai bergamaschi e con un solo punto di distacco rispetto alla Juventus. I bianconeri infatti sono usciti sconfitti in casa contro una Roma trascinata da un ottimo Zaniolo. È quarta la Lazio, che cade in un match nervoso a Napoli. Gattuso vince 3-1 ma rischia Insigne per il Barcellona, mentre Inzaghi si consola con Immobile Scarpa d’Oro e capace di eguagliare a quota 36 gol il record assoluto di Higuain. Ok anche il Milan che chiude in bellezza il suo post lockdown battendo 3-0 il Cagliari, Ibrahimovic va in doppia cifra mentre Zenga dice addio alla panchina dei sardi. (Agg. di Fabio Belli)

TERMINATI I PRIMI TEMPI

Diamo un’occhiata ai risultati parziali delle partite di Serie A in programma stasera alle ore 20.45 (calcio d’inizio anticipato di un’ora): lo scontro diretto per il secondo posto tra Atalanta e Inter vede i nerazzurri di Conte avanti di due gol, D’Ambrosio sblocca subito la contesa e poi Young firma il raddoppio con gli orobici irriconoscibili, con la testa al PSG. All’Allianz Stadium la Juventus propone diversi under-23 e passa in vantaggio con Higuain prima di essere ribaltata da Kalinic e Perotti che segna su rigore. Al San Paolo si sta per scrivere la storia del calcio italiano: Napoli avanti con Fabian Ruiz e poi raggiunti da Immobile che pareggia i conti per la Lazio e soprattutto quota 36 gol, eguagliando il record del Pipita. Al Meazza un autogol di Klavan consente al Milan di portarsi avanti sul Cagliari, con Ibrahimovic che sbaglia un calcio di rigore facendosi ipnotizzare da Cragno. {agg. di Stefano Belli}

PARI A BRESCIA, ORA TOCCA ALLE BIG

Il quadro dei risultati Serie A per la trentottesima giornata si è aperto con l’anticipo Brescia Sampdoria, una partita fra due squadre che non avevano più nulla da chiedere al campionato. Ne è scaturito un pareggio per 1-1, con la Sampdoria che nel primo tempo ha sbagliato un calcio di rigore con Quagliarella ma poi è comunque passata in vantaggio con Leris; nella ripresa tuttavia il Brescia ha saputo pareggiare con un gol di Torregrossa proprio dal dischetto. Nella classifica di Serie A il Brescia chiude a quota 25 punti, tristemente penultimo, mentre la Sampdoria termina la propria corsa con 42 punti. Decisamente più intrigante sarà la prima serata, che alle ore 20.45 vedrà scendere in campo tutte le big in contemporanea: avremo infatti Atalanta Inter, Juventus Roma, Milan Cagliari e Napoli Lazio (in ordine alfabetico), partite che naturalmente ci offriranno molti spunti d’interesse, anche se in palio non vi sono più obiettivi concreti – al massimo la lotta per il secondo posto fra Inter, Atalanta e Lazio – e molti già pensano al ritorno delle Coppe europee, che incombe fra pochissimi giorni. In ogni caso, con un programma del genere non potrà essere un sabato sera banale: parola ai campi, le emozioni fra brevissimo ricominciano! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI GIOCA A BRESCIA

Finalmente si comincia a giocare per i risultati di Serie A che comporranno il quadro degli anticipi nella 38^ giornata. In campo troviamo subito la Sampdoria, con Claudio Ranieri che ha portato a casa un’altra impresa: l’allenatore romano sarà sempre ricordato per la miracolosa Premier League vinta con il Leicester, ma nel massimo campionato questa è già la terza incredibile salvezza per lui. La prima era arrivata nel 1991 con il Cagliari, che nelle due stagioni precedenti aveva condotto alla doppia promozione avendolo preso in Serie C1; poi c’è stato il capolavoro di Parma, con una squadra in netta difficoltà ma spinta dal suo arrivo in panchina e dai gol di un giovane Giuseppe Rossi. Infine, questa Sampdoria che Ranieri ha ereditato da Eusebio Di Francesco trovandola in ultima posizione, con una vittoria e sei sconfitte. L’ennesima montagna da scalare, ma l’esperto tecnico si è rimboccato le maniche e con il suo ordinato ed efficace 4-4-2 ha salvato i blucerchiati: l’anno scorso prese in corsa la sua Roma (per la seconda volta) sapendo già di essere destinato all’addio, ora come andranno le cose? Lo scopriremo, ma intanto la parola al Rigamonti: le due squadre sono pronte, e lo siamo anche noi! (agg. di Claudio Franceschini)

ARRIVEDERCI BRESCIA

Ultimo impegno per il Brescia nei risultati di Serie A per questo sabato: le rondinelle ospitano la Sampdoria e dicono addio al massimo campionato, essendo retrocesse in anticipo. Un campionato che non è mai decollato, eppure le premesse erano diverse: la squadra poteva contare sulla freschezza e l’entusiasmo di un giovane allenatore come Eugenio Corini, sul capocannoniere della precedente Serie B (Alfredo Donnarumma, 25 gol) e soprattutto sulla firma del figlio cittadino Mario Balotelli, che aveva alzato l’asticella delle aspettative. Super Mario però è stato raramente determinante, fino all’amara conclusione del rapporto durante il post-lockdown; alcuni giocatori, da Sandro Tonali a Ernesto Torregrossa passando per Stefano Sabelli e Andrea Cistana, si sono messi in mostra anche in chiave nazionale ma in generale il Brescia non ha mai dato la sensazione di poter abbandonare le ultime tre posizioni della classifica, e alla fine l’epilogo ha riguardato la retrocessione. Le rondinelle avevano impiegato otto anni a tornare in Serie A, passando anche attraverso una retrocessione in Lega Pro evitata solo per il ripescaggio (era il 2015); ora vedremo quanto tempo passerà prima di poter riaccogliere questa squadra nel massimo campionato, dopo tutto in questo club hanno giocato anche Roberto Baggio, Andrea Pirlo, Pep Guardiola, Luca Toni e altri campioni… (agg. di Claudio Franceschini)

LA STRISCIA DELLA JUVENTUS

Guardando ai risultati di Serie A per la 38^ giornata è inevitabile parlare della Juventus, e del nono scudetto consecutivo vinto con due turni di anticipo. Nei grandi campionati europei si tratta di un record: il Bayern Monaco ha una striscia aperta di otto Meisterschale iniziata nel 2013, dunque ovviamente un anno dopo il primo trionfo bianconero targato Antonio Conte. Tuttavia quello bianconero non è un primato assoluto nel Vecchio Continente: anzi, addirittura la Juventus è fuori dalla Top Ten di questa speciale classifica. Il record assoluto appartiene ai Lincoln Red Imps (Gibilterra) e allo Skonto Riga (Lettonia) con 14 titoli in fila; sul podio a quota 13 salgono anche Bate Borisov (Bielorussia) e Rosenborg (Norvegia) mentre in doppia cifra troviamo anche Pyunik (Armenia), Sheriff Tiraspol (Moldavia), Dinamo Tbilisi (Georgia) e, guardando al passato, Dinamo Berlino che in Germania Est ha trionfato dieci volte in striscia tra il 1979 e il 1988, e MTK Budapest tra 1914 e 1925 (con lo stop dovuto alla Prima Guerra Mondiale). La Juventus, con il nono scudetto consecutivo, ha agganciato Dinamo Kiev (Ucraina), Rangers e Celtic (Scozia) con i biancoverdi che nel 2021 potrebbero operare l’allungo sugli arcirivali, e Ludogorets, in Bulgaria. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: IL PROGRAMMA DI OGGI

Sabato 1 agosto sarà il primo di due giorni dedicati ai risultati di Serie A: finalmente, dopo oltre un mese di turni che si sono disputati a ritmo serratissimo per contrastare il lockdown, la 38^ giornata porrà fine ad un torneo che ad ogni modo entrerà nella storia, perché caratterizzato da tre mesi di stop e un girone di ritorno che per due terzi si è disputato a porte chiuse, con la presenza di mascherine e norme sanitarie dovute alla recente pandemia di Coronavirus. La Lega ha fornito gli orari delle partite che chiudono il campionato, tornando agli orari originari: al sabato ha destinato quelle gare che non hanno alcun interesse circa i verdetti di fine stagione, dunque alle ore 18:00 si partirà con Brescia Sampdoria e alle ore 20:45 avremo Atalanta Inter, Juventus Roma, Milan Cagliari e Napoli Lazio. Per il quadro definitivo della classifica di Serie A dovremo naturalmente aspettare domani; intanto però tuffiamoci all’interno dell’atmosfera di attesa per questi risultati.

RISULTATI SERIE A: SITUAZIONE E CONTESTO

Eccoci allora all’ultima puntata dei risultati di Serie A per il 2019-2020: la Juventus ha già festeggiato il nono scudetto consecutivo e oggi affronta una Roma che all’Allianz Stadium ha sempre perso (Coppa Italia compresa) e che, vista la situazione, ha una grande occasione per spezzare il maleficio e chiudere nel migliore dei modi un campionato che, al netto di qualche punto oscuro e calo di rendimento, è stato condotto in maniera positiva considerando che si trattava del primo anno di Paulo Fonseca, che si è ben comportato. Allo stesso modo il Milan, rivelazione del girone di ritorno e autentica potenza del post-lockdown: fossero partiti meglio, i rossoneri avrebbero potuto giocarsi l’accesso in Champions League ma Stefano Pioli ha vinto comunque, avendo guadagnato una conferma che sembrava lontanissima. Ha fatto bene anche la Lazio, cui però resterà sempre il rammarico di non aver potuto contendere lo scudetto in una situazione normale; poi il Napoli, che con Gennaro Gattuso si è rialzato alla grande e, nonostante qualche sconfitta di troppo a luglio, sarà comunque in Europa League per aver vinto la Coppa Italia. La classifica di Serie A saluta il Brescia retrocesso, e aspetta di sapere chi arriverà secondo alle spalle della Juventus: Atalanta e Inter si affrontano in questo senso al Gewiss Stadium, non poteva esserci modo migliore per concludere questo campionato di Serie A.

RISULTATI SERIE A: 38^ GIORNATA

FINALE Brescia Sampdoria 1-1 – 41′ Leris (S), 49′ Torregrossa (B) rig.

FINALE Atalanta Inter 0-2 – 2′ D’Ambrosio (I), 20′ Young (I)

FINALE Juventus Roma 1-3 – 5′ Higuain (J), 23′ Kalinic (R), 44′ rig. e 52′ Perotti (R)

FINALE Milan Cagliari 3-0- 11′ aut. Klavan (M), 55’Ibrahimovic (M), 57’ Castillejo (M)

FINALE Napoli Lazio 3-1 –  9′ Fabian Ruiz (N), 22′ Immobile (L), 58’ Insigne rig. (N), 92’ Politano (N)

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 83

Inter 82

Atalanta, Lazio 78

Roma 70

Milan 66

Napoli 62

Sassuolo 51

Verona 49

Bologna, Parma, Fiorentina 46

Cagliari 45

Udinese, Sampdoria 42

Torino 39

Genoa 36

Lecce 35

Brescia 25

Spal 20

© RIPRODUZIONE RISERVATA