Roberto Alessi alla mamma di Alessandro Venturelli: “Suo figlio la ama”/ “Stia certa”

- Alessandro Nidi

Il direttore di Novella 2000 e direttore editoriale di Visto, Roberto Alessi, a "Storie Italiane" è intervenuto sui casi di cronaca più caldi del momento

Roberto Alessi 640x300 Roberto Alessi (Storie Italiane, 2021)

Roberto Alessi, direttore di “Novella 2000” e direttore editoriale del settimanale “Visto”, è intervenuto in qualità di ospite in studio nel corso della puntata odierna di “Storie Italiane”, trasmissione di Rai Uno condotta da Eleonora Daniele. In primis, il giornalista ha commentato le vicende relative all’omicidio di Ilenia Fabbri e alla morte di Laura Ziliani, mettendo a confronto le rispettive figlie delle donne: “Da una parte abbiamo Arianna Nanni, figlia di Ilenia, con la voce disperata e prudente nel parlare alle forze dell’ordine. Dall’altra parte c’è Silvia Zani, figlia dell’ex vigilessa di Temù, molto precisa, che addirittura manda gli inquirenti verso un luogo dove la madre non è in realtà mai andata. Tutto è presunto, in questo momento, ma a me fa molta pena la figura di Arianna, che ha perso una madre e forse perderà anche suo padre”.

Alessi ha poi sottolineato, a proposito del caso Ziliani, che “fa impressione che si desse per scontato 3-4 giorni dopo la scomparsa di Laura che lei non sarebbe tornata. Non dimentichiamoci che c’è anche la testimonianza molto forte della mamma di Laura, che dice che era scocciata che ci fosse una certa ingerenza da parte di Mirto e di sua madre nella gestione dei suoi appartamenti. Parliamo di un evidente disappunto, di una fortissima tensione”.

ROBERTO ALESSI SU ALESSANDRO VENTURELLI: “AVVISTAMENTO DI PADOVA SEMBRA SOLIDO”

Nel prosieguo della diretta di “Storie Italiane”, Roberto Alessi ha rammentato che Alessandro Venturelli, il giovane emiliano scomparso da dieci mesi e forse avvistato nei giorni scorsi a Padova, era già stato avvistato a Cesenatico dal compianto Raoul Casadei, il quale diceva che il ragazzo aveva con lui anche una canadese, una tenda in cui aveva dormito. In merito alla segnalazione giunta dal Veneto, il giornalista ha dichiarato: “L’accento è importante, un testimone emiliano ha riconosciuto quell’accento. Inoltre, c’è somiglianza fisica, c’è la parlata, c’è più di una segnalazione… Comincia a essere più solido questo avvistamento”.

Infine, parole di conforto nei confronti della signora Roberta, mamma di Alessandro: “Io ho avuto mia madre che è stata molto male, ha avuto un tumore, è stata una sofferenza lunga. È in quel momento che un figlio ama e, stia certa, suo figlio la ama, ne sono sicuro. Suo figlio amava voi e lo si vede anche nelle ultime immagini, quando con il piede impedisce al cane di uscire dal cancello di casa”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Storie Italiane

Ultime notizie