Romeo Conte, morto a 68 anni il regista/ Era l’ideatore e il direttore del Prato Film Festival

- Davide Giancristofaro Alberti

Romeo Conte, morto a 68 anni il regista: scomparso dopo una breve malattia, era l'ideatore e il direttore artistico del Prato Film Festival

romeo conte yt 2024 640x300 Romeo Conte, screen da Youtube

Grave lutto nel mondo del cinema. E’ morto nella giornata di ieri il regista Romeo Conte, 68 anni. La notizia è stata pubblicata dai principali organi di informazione, a cominciare da SkyTg24.it, che sottolinea come la vittima si fosse ammalato da poco, un male incurabile che purtroppo se l’è portato via nel giro di breve tempo, non lasciandogli scampo. Ma chi era Romeo Conte? Il 68enne era originario della Puglia, precisamente della splendida località di San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi, ma da anni si era insediato a Prato, in Toscana.

Proprio nella seconda città più importante della regione, Romeo Conte aveva ideato insieme a Jacopo Bucciantini il Prato Film Festival, evento che lo stesso ha continuato a dirigere nelle vesti di direttore artistico fino appunto alla sua morte. SkyTg24.it descrive il regista anche come un uomo molto impegnato nel mondo della moda ma anche in altri ambiti come il Film Festival Salento Finibus Terrae. Il suo funerale si celebrerà nella giornata di lunedì 11 luglio presso la chiesa della Madonna dell’Ulivo di Prato, alle ore 11:00, e per l’ultimo salute si attende un’adesione importante, a cominciare proprio dai colleghi e dalle persone con cui ha lavorato nella sua lunga carriera lo stesso Romeo Conte.

ROMEO CONTE, MORTO A 68 ANNI IL REGISTA: IL CORDOGLIO DEL COMUNE DI PRATO

Nelle ultime ore sono stati diversi coloro che hanno espresso il proprio cordoglio, a cominciare dal comune di Prato, che ha ricordato come il regista Romeo Conte abbia permesso di portare in città numerosi artisti di fama nazionale e internazionale, ma anche dei giovani emergenti.

La sindaca Ilaria Bugetti, ha invece parlato di notizie “che l’addolora” per la perdita di un “caro amico” e di una persona molto appassionata che ha permesso alla città di Prato di arricchirsi dal punto di vista culturale ed artistico. Infine il saluto di Simone Magani, ex assessore alla Cultura del Comune di Prato, che descrive il regista come una persona appassionata e riconosciuta, un ospite non superabile.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di È morto

Ultime notizie