SABINA CIUFFINI/ La valletta di Mike Bongiorno: “Era un vero galantuomo”

- Morgan K. Barraco

Sabina Ciuffini è stata per cinque edizioni la valletta del quiz Rischiatutto. Nel 1975 ha affiancato Mike Bongiorno anche al Festival di Sanremo.

Sabina Ciuffini
Sabina Ciuffini allo speciale del Maurizio Costanzo Show dedicato a Mike Bongiorno

Sabina Ciuffini ospite al Maurizio Costanzo Show per la puntata speciale dedicata a Mike Bongiorno. La famosa valletta ricorda con affetto il suo rapporto con il noto conduttore di Mediaset: “Era una persona che amava veramente le donne. Era un galantuomo”. Interviene il figlio Nicolò Bongiorno, che precisa: “Con mamma ha avuto una grande storia d’amore. Papà Mike amava le belle donne ma lui portava gran rispetto per mia madre, sapeva molto controllarsi”. Sabina Ciuffini conferma la versione del figlio Nicolò e aggiunge: “Era molto galante, ma ci teneva a sottolineare che era importante lo studio per noi vallette. Una cosa che sembrava scontata invece non lo era. Quando mi chiese di lavorare in televisione dimostrò grandi abilità. Mi disse ‘..signorina non pensi male! Le sto offrendo uno stipendio!’. Guadagnavo diecimila lire alla settimana, era tantissimo. Mike Bongiorno ha amato le donne veramente”. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Sabina Ciuffini, la carriera in tv

La carriera in tv di Sabina Ciuffini è iniziata alla fine degli anni Sessanta, ma sarà Mike Bongiorno a notarla e permetterle di entrare nel suo programma Rischiatutto in qualità di valletta parlante. Prima di quel periodo, ogni donna del piccolo schermo con funzione di spalla del conduttore si limitava infatti a mostrare, indicare e aiutare il timoniere senza fiatare. La Ciuffini contribuirà a dare un tocco di innovazione alla tv di quegli anni, indossando tra l’altro uno degli indumenti più in voga fra i giovani di quel momento: la minigonna. Una decisione inedita per la Rai, ma graditissima al pubblico. Tanto che la Ciuffini rimarrà al fianco dell’immortale presentatore per cinque edizioni dello show. Mike Bongiorno riceverà uno speciale omaggio su Canale 5 questa sera, giovedì 5 settembre 2019, grazie a Maurizio Costanzo Show – Allegria. Un tributo particolare alla grande e rivoluzionaria guida del piccolo schermo italiano. La presenza di Sabina al fianco di Mike non si limiterà tra l’altro al solo Rischiatutto: al termine della trasmissione, riceverà un ingaggio per il Festival di Sanremo del ’75 come co-conduttrice e sempre vicino a Bongiorno.

SABRINA CIUFFINI PRIMA VALLETTA PARLANTE IN MINIGONNA

Nonostante abbia indossato l’abito di valletta per cinque anni, Sabina Ciuffini ricorda con particolare affetto l’ultima volta che si ritroverà gomito a gomito con Mike Bongiorno, ovvero la conduzione del Festival di Sanremo, edizione 1975. “Ero già un po’ allenata, però Sanremo… un pochino di preoccupazione c’era“, dichiara a Fanpage, ricordando ancora le emozioni provate in quel momento. “Mi ricordo per esempio una cantante giovane e carina che decise di svenire“, prosegue, raccontando come sia rimasta ferma solo grazie alla determinazione di Mike di proseguire con il Festival e di non considerare l’evento. Non si tratta di un fare snob da parte del presentatore, ma di una gag creata ad hoc perché l’artista in questione potesse farsi pubblicità. Il primo incontro con Bongiorno avviene invece alla fine degli anni Sessanta. La sua mente all’avanguardia lo spinge infatti a non cercare la sua nuova valletta fra le showgirl con esperienza televisiva, ma di mettere al vaglio le studentesse, alla ricerca di “una ragazzina moderna“. La troverà nella Ciuffini, che con energia e carattere frizzante riuscirà a conquistarlo del tutto anche se lo storico “problema” della minigonna riecheggia ancora oggi negli annali della televisione (Bongiorno la accolse con un diretto: “oggi la porti più corta vero Sabina?”)

© RIPRODUZIONE RISERVATA