La dieta che sgonfia la pancia/ Ecco qual è il segreto

- Matteo Fantozzi

La dieta per dimagrire in 7 giorni consumando 1000 calorie al giorno è una delle più in voga del momento. La Primavera è ormai alle porte, mancano infatti appena tre giorni

Cucina vegetariana
Dieta in bianco

La dieta che sgonfia la pancia è sicuramente molto in voga in questo momento, ma c’è un segreto dietro a una sana alimentazione. L’importante è quello di svolgere una moderata attività fisica, anche per attivare il metabolismo. È chiaro che ogni situazione è diversa e che di persona in persona sarà importante valutare la condizione fisica di ogni singola persona e sarà quindi decisivo il ruolo del medico curante. Ci sono determinati alimenti che vanno assolutamente evitati, ma non è solo a tavola che si riesce a trovare la forza per avere un addome piatto. Va ricordato inoltre che l’attività fisica è adatta a ogni età, questo perché anche una persona anziana o una in difficoltà fisica può concedersi magari una passeggiata o della ginnastica dolce. Ovviamente deve tutto essere abbinato a una dieta dove è importante cercare di mangiare nelle giuste dosi e con i giusti abbinamenti. (agg. di Matteo Fantozzi)

La dieta sgonfia pancia

Con l’arrivo della Primavera è sicuramente molto interessante la dieta sgonfia pancia che ci aiuterà a preparare la prova costume ormai non più così lontana. Sono diversi gli alimenti che si devono evitare per avere l’addome gonfio come evidenziato da uno studio dell’unità di Gastroenterologia dell’Università La Sapienza di Roma. I ricercatori hanno presentato quanto elaborato durante il congresso dell’Associazione neurogastroenterologia, dopo aver sottoposto a un’alimentazione specializzata quasi cento persone. Se si vuole dunque sgonfiare la pancia sarebbe meglio limitare gli alimenti che contengono oligosaccaridi come legumi, carciofi, broccoli, aglio, cachi e anguria. Inoltre sarebbero da ridurre al minimo cereali, il fruttosio, il lattosio e quelli dove ci sono polioli come ciliegie, susine, cavolfiori, funghi e dolcificanti vari. Di certo però alcuni di questi elementi sono molto importanti per altri motivi, dunque rimane impensabile cancellarli completamente dalla nostra dieta. (agg. di Matteo Fantozzi)

Come dimagrire in fretta

La dieta per dimagrire in 7 giorni consumando 1000 calorie al giorno è una delle più in voga del momento. La Primavera è ormai alle porte, mancano infatti appena tre giorni e poi sarà il momento di iniziare a mettere negli scatoloni da portare in cantina giacconi e maglioni. Con l’arrivo della bella stagione è inevitabile che si avvicini anche la prova costume con molti che hanno iniziato alcuni regimi alimentari ristretti per cercare di perdere peso. Attenzione però alle diete “fai da te”, rimane sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico curante per evitare di andare a creare problemi al nostro organismo. Inoltre se possibile la dieta dovrebbe essere associata a un regime di vita salutare e cioè con una sana attività fisica e anche una tabella di regole da rispettare per stare il meglio possibile. Non sempre la vita di tutti i giorni, tra lavoro e altri problemi, ci concede la tranquillità ma almeno a tavola sarebbe consigliabile trovare le giuste coordinate per dare una svolta alle nostre giornate.

Dieta, dimagrire in 7 giorni con 1000 calorie: cosa si mangia?

Cosa si mangia nella dieta per dimagrire in 7 giorni con 1000 calorie al giorno? Intanto cerca di limitare il più possibile il consumo di dei carboidrati, puntando molto sulle proteine e sulle verdure. Vanno dunque consumate carne, pesce, uova e formaggi sempre accompagnate da verdure che hanno la capacità di abbassare la glicemia nel nostro sangue. Bisogna poi fare una distinzione tra le fibre solubili e quele insolubili. Le prime le troviamo in frutta e legumi, servono al nostro corpo a rallentare i tempi di svuotamento dello stomaco e prolungano anche il nostro senso di sazietà. Importanti sono poi i cinque pasti al giorno, cercando di essere sempre regolari negli orari e nel cercare di mangiare sempre piccole porzioni per non affaticare lo stomaco e dunque rallentare la digestione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA