Samanta Togni e Panucci si sono lasciati/ Dall’imminente convivenza alla rottura

Samanta Togni e Panucci non stanno più insieme: dopo tre anni di amore, la ballerina e l’ex calciatore si sono lasciati. Ignota la causa.

samantatognichristianpanucci
Samanta Togni e Christian Panucci

Samanta Togni e Panucci si sono lasciati: la storia d’amore è giunta al termine dopo tre anni. A rivelare la notizia è stato il settimanale Diva e Donna: per il momento non è chiaro il motivo di questa scelta, ma è noto che sia stata presa in maniera congiunta. I diretti interessati non hanno confermato la rottura, ma non hanno neanche smentito, il che rappresenta ben più di un segnale. Un vero e proprio fulmine a ciel sereno: la protagonista di Ballando con le Stelle appena un mese fa parlava con entusiasmo della relazione con l’ex calciatore di Inter, Roma e Real Madrid. «E’ parte della mia vita da due anni e mezzo, giorno dopo giorno cerchiamo di costruire qualcosa di grande»: queste le parole di Samanta Togni nel corso dell’intervista rilasciata a Caterina Balivo al programma Vieni da me. Ma qualcosa è cambiato nelle ultime settimane…

SAMANTA TOGNI E PANUCCI SI SONO LASCIATI

Samanta Togni e Panucci hanno messo la parola fine alla loro storia d’amore dopo tre anni, decidendo di percorrere strade differenti. E, come spesso accade al giorno d’oggi, qualche avvisaglia arriva dai social network: negli ultimi tempi Samanta Togni ha pubblicato alcuni post sospetti, basti pensare alla Stories in cui afferma che «Tutti siamo cattivi in una storia raccontata male». La stessa frase utilizzata recentemente da Wanda Nara per lanciare una frecciatina a Christian Panucci? Impossibile affermarlo per il momento, ma la fine della relazione porterebbe una conferma a questa ipotesi. Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime settimane, con le prese di posizione da parte dei diretti interessati, che hanno a più riprese condiviso anche pubblicamente la volontà di andare presto a convivere. Un desiderio che non si avvererà data la fresca rottura…



© RIPRODUZIONE RISERVATA