SAMSUNG GALAXY S20/ Caratteristiche e prezzi, 3 modelli: disponibili in preordine

- Emanuela Longo

Samsung Galaxy S20, ecco quando sarà disponibile in Italia: tre modelli già in preordine su Amazon, ecco le caratteristiche

samsung galaxy s20
Samsung Galaxy S20

Samsung presenta il suo Galaxy S20 e per l’occasione si fa in tre, proponendo tre differenti modelli (più o meno) per tutte le tasche. Sul mercato in Italia saranno disponibili solo da metà marzo (la data esatta dovrebbe essere compresa tra il 10 ed il 13 marzo) ma in realtà è già stato aperto il preordine su Amazon Italia. Intanto il produttore sudcoreano avrebbe già compiuto un passo in avanti sul piano dei miglioramenti sotto ogni punto di vista, dalla fotocamera, come già ampiamente illustrato nel precedente focus, passando al processore. I nuovi Galaxy S20 hanno a bordo un processore Qualcomm Snapdragon 865 con 12 GB di RAM a disposizione. I modelli base hanno tutti 128 GB di memoria, che può essere espansa attraverso una microSD. In commercio anche i modelli da 512 GB, e nel caso della versione Ultra si ottiene un aumento di RAM a 16 GB. Alla luce della grandezza degli schermi e delle fotocamere presenti, inoltre, Samsung ha rafforzato anche il comparso relativo alla batteria. Il modello base monta una batteria da 4mila mAh, quello intermedio da 4.500 mAh e quello Ultra da 5mila mAh. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

I TRE MODELLI PRESENTATI

Samsung, il maggior produttore di smartphone al mondo, nella giornata di ieri attraverso vari eventi ha avuto modo di presentare due nuovi modelli: il Galaxy S20 e il Galaxy Z Flip. La loro presentazione era molto attesa, soprattutto per quanto concerne il Samsung Galaxy S20 la cui data di uscita è fissata alla metà di marzo anche se è già possibile preordinarli su Amazon. Con l’arrivo dell’S20 di interrompe la continuità con i precedenti modelli S10. Non è escluso che l’intento di Samsung possa essere stato quello di farsi notare di più. Tre i modelli presentati, con caratteristiche in parte comuni rispetto alla precedente edizione, sia nel design che per quanto riguarda la presenza del 5G. Si tratta dei seguenti modelli: Galaxy S20, Galaxy S20 Plus e Galaxy S20 Ultra. Presi singolarmente, a partire dal primo, si va ovviamente dal modello “base” con buone caratteristiche a quello con il maggior numero di opzioni, tra cui un comparto fotocamera eccellente. Le differenze sostanziali tra i tre modelli le si riscontrano anche nello schermo: il Galaxy S20, infatti, si presenta con uno schermo da 6,2 pollici e le fotocamere sono meno potenti. Si sale di livello con l’S20 Plus, schermo da 6,7 pollici e un migliore sistema di fotocamere. Il top arriva ovviamente con l’S20 Ultra: schermo da 6,9 pollici e sistema di fotocamere particolarmente elaborato. Tutti godono tuttavia di schermi OLED HDR+.

SAMSUNG GALAXY S20: CARATTERISTICHE FOTOCAMERA E NON SOLO

Parlando di fotocamere, il nuovo Samsung Galaxy S20 presentato nella giornata di ieri presenta un comparto particolarmente complesso che varia tra i tre modelli. A differenza degli smartphone Apple e Google che hanno concentrato la loro attenzione soprattutto sul miglioramento dei software per scattare foto, Samsung ha pensato di sviluppare nuove soluzioni hardware per migliorare obiettivi e sensori che ora arrivano a raggiungere i 108 megapixel nella versione Ultra. Nel caso del terzo modello “top”, il teleobiettivo può realizzare scatti a 100 ingrandimenti, mentre tutti e tre i modelli possono realizzare video in 8K. Presente anche una fotocamera frontale per selfie che si trova nella parte superiore dello schermo e che nell’Ultra ha una risoluzione di 40 megapixel (10 megapixel negli altri due). Parliamo ora di costi: il modello base avrà un prezzo di partenza di 929 euro per la versione 4G e di 1.029 euro per quella 5G; l’S20 Plus costerà tra i 1.029 e i 1.129 euro mentre il costo dell’Ultra sarà di 1.379. E mentre gli appassionati attendono con ansia il nuovo Galaxy S20, da domani sarà disponibile il nuovo Galaxy Z Flip, in quantità limitate nel nostro Paese. Si tratta del modello con schermo pieghevole dopo la falsa partenza dello scorso anno con il Galaxy Fold.

© RIPRODUZIONE RISERVATA