Sangiovanni, lettera-dedica ad Amici/ “Al capolinea, ma dobbiamo essere fieri di noi”

- Silvana Palazzo

Sangiovanni, lettera-dedica ad Amici 2021 per Finale: “Siamo arrivati al capolinea del nostro viaggio, ma dobbiamo essere fieri di noi”, ha scritto per Daddy, Aka7even, Giulia e Alessandro

amici finale 2021 640x300
Finale di Amici 2021

Una lettera ad Amici: l’ha scritta Sangiovanni prima dell’ultima cena. Lo ha rivelato Maria De Filippi, che l’ha usata per realizzare un video con cui ha aperto la puntata della finale. “Amici è un po’ il Trenitalia perfetto, quello che arriva puntuale, quello giusto che ti porta dritto dove vuoi”, comincia la dedica del giovane cantautore. Ha usato quindi la metafora del treno per raccontare il viaggio che ha compiuto insieme ai compagni arrivati alla finale. “Questo viaggio è arrivato ormai a destinazione, siamo praticamente al capolinea”. Così lasceranno il treno vuoto per i prossimi passeggeri, quelli che prenderanno parte alla prossima edizione del talent. “Siamo tutti passeggeri diversi” e questo deve renderli fieri. Sangiovanni nella lettera parla di Daddy, “quello che sgomita sulla porta all’entrata, fa il duro, ma ha paura di essere visto e commentato”. Ma è uno che ha lavorato tanto, come Giulia, che però non pensava di farcela. “Lei finirà la sua corsa bella salda, lei non vorrebbe mai scendere dal treno”.

Sangiovanni e la lettera-dedica ai finalisti di Amici 2021

E poi c’è Aka7even, “uno di quei passeggeri che non conosci ma con cui parli per tutto il viaggio”. Ora sta per portare a termine il suo viaggio ad Amici 2021, come Alessandro, che di viaggi importanti ne ha già fatti. “Ha preso il treno già in corsa, prendendo quello giusto”. Lui può essere consapevole del fatto che è diverso rispetto all’inizio di questa esperienza. E poi c’è Sangiovanni. “Non volevo menzionarmi, ma mi avete chiesto di farlo. Sono uno di quei passeggeri che prende il treno all’ultimo, senza pensarci troppo”. Si descrive come uno che si isola, ma sa stare anche in compagnia. “Questi siamo noi, passeggeri diversi, con partenze diverse e destinazioni diverse, ma con una cosa in comune. Siamo tutti e cinque quei passeggeri che continuano a lavorare, tutti i giorni del proprio viaggio. Dobbiamo essere fieri di noi”, ha concluso Sangiovanni nella sua lettera augurando una buona finale a tutti i suoi compagni e a se stesso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA