Scherzi a Parte, replica 30 giugno/ Anticipazioni e ospiti: Paola Di Benedetto…

- Stella Dibenedetto

Scherzi a parte torna in prima serata su Canale 5 oggi giovedì 30 giugno in replica con Enrico Papi. Ospiti e anticipazioni della quarta puntata.

Enrico Papi a "Scherzi a parte"
Enrico Papi a "Scherzi a parte"

Scherzi a parte, ospiti della quarta puntata in replica

Giovedì 30 giugno, in prima serata, canale 5 trasmette la replica della quarta puntata della quindicesima edizione di Scherzi a parte, condotta da Enrico Papi che tornerà a condurre la nuova edizione del programma Mediaset il prossimo 12 settembre. A partire dalle 21.25, Enrico Papi che, con la sua simpatia, da anni, è entrato nel cuore del pubblico, introdurrà i vari scherzi che hanno come vittime personaggi del mondo dello spettacolo, ma anche dello sport, della musica e della politica. Chi sono, dunque, le vittime degli scherzi della replica della quarta puntata di Scherzi a parte che dovrà battere la concorrenza della replica di Don Matteo 12 e della prima puntata del Tim Summer Hits 2022?

Ad essere caduti nella rete di Scherzi a parte sono stati il giornalista e conduttore Nicola Porro, la modella e conduttrice radiofonica Paola Di Benedetto, gli ex naufraghi dell’Isola dei Famosi Antonio Zequila e Clemente Russo, il comico Scintilla e Antonio Giuliacci.

Lo scherzo in studio e come vedere la diretta streaming

Oltre agli scherzi realizzati durante i vari impegni quotidiani delle vittime, la sedicesima edizione del programma ha introdotto lo “scherzo in studio”. Uno degli ospiti in studio viene preso di mira e, con la complicità di un altro ospite, è vittima di uno scherzo che dura per tutta la puntata. Questa sera, la vittima dello scherzo in studio è Maurizio Battista e l’aiutante è Elisabetta Gregoraci.

Come per tutti i programmi Mediaset, anche la replica della quarta puntata dello show condotto da Enrico Papi può essere vista in diretta streaming collegandosi al sito Mediaset Play o scaricando l’apposita applicazione disponibile per tutti i dispositivi.







© RIPRODUZIONE RISERVATA