Segue moglie con il gps e la scopre con l’amante/ 40enne accoltellato in fin di vita

- Davide Giancristofaro Alberti

A Roma un 40enne è stato ridotto in fin di vita da un 35enne: questi ha seguito la moglie tramite un gps, scoprendola con l’amante

accoltellamento Rimini
Accoltellamento sul bus a Rimini (LaPresse, 2021)

Un uomo ha accoltellato l’amante della moglie lasciandolo in fin di vita. E’ accaduto nella giornata di ieri in quel di Roma, e la vicenda ha risvolti da film giallo. Come riferisce Fanpage, l’aggressore ha seguito la moglie tramite Gps, e quando l’ha trovata con l’amante non ci ha visto più, accoltellando il rivale in amore. Quest’ultimo, un quarantenne residente a La Storta, quartiere della periferia di Roma, si trova ora ricoverato in condizioni gravissime presso il Policlinico Casilino. L’aggressore è invece un 35enne che è stato arrestato dagli agenti del commissariato Flaminio con la gravissima accusa di tentato omicidio.

Anch’egli è stato ferito durante la colluttazione, e si trova piantonato in ospedale, ma le sue condizioni non sono gravi, e a breve dovrebbe essere trasferito in carcere. Come riferisce Repubblica, l’uomo sospettava da tempo che la moglie avesse una relazione extraconiugale, anche perchè le cose fra i due avevano preso una brutta piega da tempo, essendo separati in casa da dicembre. In ogni caso il 35enne non si era rassegnato di perdere l’amore della sua vita, e di nascosto aveva installato un gps nell’auto della donna, di modo da poter sempre seguire i suoi spostamenti, ovviamente all’insaputa della consorte.

SEGUE LA MOGLIE TRAMITE GPS E LA SCOPRE CON L’AMANTE: ARRESTATO 35ENNE

Sabato sei agosto ha trovato la moglie nell’abitazione dell’amante 40enne, e quando scoperto il tradimento l’uomo ha preso un coltello, ha suonato la porta, per poi aggredire immediatamente l’amante. Le urla della moglie hanno attirato l’attenzione dei vicini che hanno subito dato l’allarme, e nel contempo hanno distratto l’aggressore, permettendo così alla vittima di sopravvivere anche se lasciata a terra esanime.

Il 40enne è stato sottoposto ad un delicato intervento ed ha riportato ferite in varie parti del corpo. L’aggressore, che nel frattempo era fuggito dopo che i vicini di casa della sua vittima avevano lanciato l’allarme, è stato ritrovato dalle forze dell’ordine poco dopo ancora con le mani ferite e insanguinate a seguito dello scontro con l’amante della moglie.







© RIPRODUZIONE RISERVATA