Si getta in mare dopo lite: straniero disperso/ Ventimiglia, fuggiva ad aggressione?

- Emanuela Longo

Si getta in mare dopo lite: disperso un giovane straniero, forse un migrante. Non si esclude possa essere annegato, ricerche in corso

Sterza per evitare un gatto
Immagini di repertorio (LaPresse, 2019)

Giallo sulle sorti di un uomo straniero il quale sarebbe finito in mare a Ventimiglia ed ora risulta disperso. Le informazioni in merito alla vicenda sono ancora in via di conferma ma secondo quanto riferito da Repubblica.it, non è escluso che la persona coinvolta possa essere un migrante. Secondo le primissime ricostruzioni dell’accaduto, i fatti si sarebbero svolti nel pomeriggio di oggi, mercoledì 29 maggio. Dopo una lite con altri stranieri, l’uomo sarebbe entrato in acqua vicino alle foce del fiume Roja. Non si esclude che stesse fuggendo per evitare una aggressione. Alcuni testimoni avrebbero infatti riferito di averlo visto tuffarsi in mare mentre veniva inseguito. Il soggetto che ora risulta disperso, sarebbe un giovane ma in merito alla vicenda ci sarebbero ancora molte ombre. Al momento sono in corso le operazioni di ricerca che vedono impegnati numerosi uomini.

SI GETTA IN MARE DOPO LITE: ANCORA DISPERSO

Cosa è successo oggi a Ventimiglia? Perchè un uomo straniero avrebbe deciso di tuffarsi in mare, risultando ora disperso? Sul posto sono al lavoro da alcune ore vigili del fuoco, personale del 118, carabinieri, polizia e il neo eletto sindaco Gaetano Scullino. Secondo quanto spiegato da Riviera24.it, pare che il gruppo di stranieri sia stato visto nei pressi del “Sirena” sulle spiagge di Ventimiglia mentre era coinvolto in una lite. All’improvviso uno di loro si sarebbe messo a correre mentre gli altri lo inseguivano a grande velocità. Quindi il giovane si sarebbe tuffato in acqua facendo perdere però le sue tracce. Il timore adesso è che possa essere annegato. Le operazioni di ricerca procedono spedite ma dopo diverse ore non sarebbero ancora emerse informazioni confortanti in merito alle sorti dello straniero.



© RIPRODUZIONE RISERVATA