Si taglia il pene e lo getta dall’auto in corsa/ “Me l’hanno detto alla radio”

- Davide Giancristofaro Alberti

Il 39enne Tyson Gilbert si è tagliato il proprio pene e l’ha gettato dall’auto in corsa mentre veniva inseguito dalla polizia: “Me l’hanno detto alla radio”

ultime notizie
Controlli polizia (LaPresse, 2020)

Decisamente curioso quanto scioccante ciò di cui si è reso protagonista un ragazzo americano, che ha deciso di evirarsi, tagliarsi il pene, perchè così gli avevano suggerito delle non meglio precisate voci alla radio. Una notizia riportata in Italia dal portale di Dagospia e ripresa dal tabloid inglese Daily Mail, e che ha visto tale Tyson Gilbert, uno statunitense di 39 anni, tagliarsi un pezzo del suo organo riproduttivo e buttarlo fuori dal finestrino. Il tutto è avvenuto mentre lo stesso 39enne veniva inseguito dalla polizia nello stato del Tennessee.

Mentre Gilbert stava guidando l’auto questi ha estratto il pene, se l’è tagliato non si sa bene con cosa, e poi l’ha buttato fuori dal finestrino senza fermarsi. Una volta che il ragazzo è stato fermato dalla polizia, dopo aver accostato lungo l’autostrada, in località Dowelltown, questi è stato avvicinato da un poliziotto che si è visto di fronte una scena raccapricciante: Gilbert era infatti in un lago di sangue dalla vita in giù e dopo si è scoperto che lo stesso avesse una ferita al pene.

SI TAGLIA IL PENE E LO GETTA DALL’AUTO: “ERA NUDO IN UN LAGO DI SANGUE”

«Quando mi sono fermato dietro di lui e ho acceso le luci, è partito e si è rifiutato di fermarsi», ha raccontato l’agente Bobby Johnson, come riferisce il Daily Mail «Ha svoltato in Old Liberty Road e si è fermato. Ha aperto la portiera. Era nudo e coperto di sangue. Poi ha chiuso la portiera e ha continuato a guidare». A quel punto si sono unite all’inseguimento anche altre auto della polizia, ma Gilbert ha continuato a fuggire fino a che le pattuglie della polizia stradale non sono riuscite a bloccarlo, non senza fatica, gettando una striscia chiodata che ha bucato le ruote del malvivente, costringendo lo stesso ad arrestare la propria fuga.

Una volta bloccato, il 39enne è stato subito trasferito presso il locale Vanderbilt Hospital dove poi è stato sottoposto a tutte le cure del caso. Non si sa se il suo organo è salvo, ma si sa che il malvivente ha spiegato di aver sentito delle voci alla radio che gli dicevano che tagliandosi il suo organo avrebbe salvato il mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA