Sicilia: allerta meteo arancione per maltempo/ Abruzzo, Calabria e Basilicata gialla

- Davide Giancristofaro Alberti

Allerta meteo arancione in Sicilia per maltempo, come previsto dal bollettino giornaliero della Protezione Civile. Ondata di freddo e gelo in quasi tutto il centro sud

Neve a Genova
Neve a Genova (LaPresse, immagini di repertorio)

Anche quella di oggi sarà una giornata di allerta meteo in numerose regioni e zone d’Italia. Nelle ultime ore, infatti, si è abbattuta un’ondata di maltempo sulla nostra penisola, che ha riportato lo stivale prepotentemente nell’inverno, con numerosi fenomeni atmosferici, a cominciare da neve anche a bassa quota, temporali, forte vento e grandinate. Stando all’ultimo bollettino emesso dalla Protezione civile, la regione maggiormente a rischio per oggi, 25 marzo 2020, risulterà essere la Sicilia. Gli esperti indicano infatti un’allerta arancione a causa di moderata criticità per rischio temporali e rischio idrogeologico in diverse zone dell’isola a sud della nostra penisola, come ad esempio quella nord-orientale, il versante ionico, Ustica, le isole Egadi, lo Stretto verso la Calabria, Pantelleria e le Eolie. Nel resto della regione l’allerta diramata sarà invece di colore giallo.

ALLERTA METEO ARANCIONE IN SICILIA, GIALLA IN ALTRE REGIONI: FREDDO E NEVE

Allerta gialla anche per altre zone dell’Italia a cominciare dalla Calabria e dalla Basilicata, dove, secondo la Protezione civile, è pensabile una criticità ordinaria per rischio idraulico e temporali. Allerta gialla anche nel centro del paese, precisamente in Abruzzo, in particolare nella zona di Pescara, Aterno e Marsica. Il bollettino specifica inoltre che, per la regione Basilicata, per l’area della frana di Pomarico: “i livelli di allerta previsionali vanno incrementati di un ordine, pertanto, data come allerta minima GIALLA, in caso di situazione previsionale per BASI B ed E2 gialla, per l’area frana di Pomarico il livello di allerta corrispondente sarà ARANCIONE”. In generale nelle prossime 48 ore sono previste piogge torrenziali sulla maggior parte delle regioni del centro sud, a cominciare da quelle elencate sopra, con nevicate lungo tutto l’arco appenninico, anche a quote basse: secondo gli esperti si tratterà per la zona dell’evento nevoso più importante della stagione, alla luce di un inverno a dir poco mite e senza significativi eventi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA