SILVIA MEZZANOTTE, LA MAMMA IN OSPEDALE/ ‘La vera regina: la mia galattica mom!’

- Emanuele Ambrosio

Silvia Mezzanotte pubblica su Instagram un video della mamma in ospedale a Bologna: “la mia galattica #mom, lei è così e io la amo”

Silvia Mezzanotte, Matia Bazar

Silvia Mezzanotte ha condiviso con i fan un filmato della madre in ospedale. Nel brevissimo filmato la cantante chiede alla mamma di salutare i fan e la donna con un inglese divertito risponde: “ok, oh yes”. Allora la Mezzanotte sta al gioco e dice: “sei la diva americana arrivata all’ospedale di Bologna” con la madre che continua dicendo: “oh yes, fine, very well”. Per la serie sto bene, non è nulla di grave! Il filmato è accompagnato da una breve didascalia scritta proprio dall’ex interprete dei Matia Bazar che presenta a tutto il suo pubblico l’adorata mamma: “La vera #regina ? È lei… la mia galattica #mom! dovunque sia e qualsiasi cosa succeda… lei è così e io la #amo”.

Silvia Mezzanotte: “Aspetta un attimo” è il nuovo album

La ex cantante dei Matia Bazar è reduce da un anno davvero importante. Lo scorso 31 maggio, infatti, ha pubblicato il nuovo album di inediti dal titolo “Aspetta un attimo”, un progetto maturo e degno di nota. Ad Agoravox.it ha raccontato come è nata l’idea di un progetto discografico di questo tipo: “Mi sono resa conto che stavo correndo troppo, così mi sono fermata e, nel fermarmi, mi sono resa conto che, oltre a “Aspetta un attimo”, che è il singolo, tutte le canzoni di quest’album avevano lo stesso fil rouge di riflessione. La riflessione di una donna che ha una grande voglia di guardare avanti, piuttosto che guardarsi indietro”. Una scelta importante per la ex voce dei Matia Bazar che durante la sua carriera ha avuto l’onore di lavorare con Mia Martini, Laura Pausini e Francesco De Gregori. Sull’unica ed indimenticabile Mimì ha detto: “ho lavorato all’ultimo suo album “La musica che mi gira intorno”. Ho scoperto una donna di grande autoironia”, mentre sulla Pausini: “Laura era molto giovane, quando l’ho conosciuta. La cosa che ho notato in lei è stata la sua bellezza, la sua schiettezza e la sua semplicità, cosa che ha conservato nel tempo”. De Gregori, invece, ha sempre rappresentato per l’interprete la poesia: “è stato un mito poter lavorare con lui. Ho ricordi meravigliosi”.

Silvia Mezzanotte e i Matia Bazar: “ero pronta per questo tipo di incontro”

La grande popolarità di Silvia Mezzanotte arriva con l’ingresso nel gruppo dei Matia Bazar. Un ingresso avvenuto per caso, anche se l’interprete non crede molto al caso: “ero pronta per questo tipo di incontro. Ero venuta a sapere che il gruppo stava cercando la nuova cantante dopo la morte di Aldo Stellita così mi sono incontrata con Giancarlo Golzi”. Dopo una serie di provini, Silvia viene scelta per entrare a far parte della band e incontra Piero Cassano e Fabio Perversi. Il debutto arriva sul grande palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo nel 2000 con il brano “Brivido Caldo”. L’anno dopo, nel 2001, tornano in gara con “Questa nostra grande storia d’amore” classificandosi al terzo posto. La vittoria però è dietro l’angolo: nel 2002 vincono il Festival di Sanremo con “Messaggio d’amore”. Poi lo scioglimento e l’inizio di una carriera solista, anche se l’esperienza con i Matia è stata tra le più importanti della sua vita: “è stata formativa, un’università, che porto con me con grande orgoglio. Il marchio Matia Bazar è un qualcosa che ti si imprime sulla pelle, perché è di grande qualità”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La vera #regina ? È lei… la mia galattica #mom ♥️♥️♥️ dovunque sia e qualsiasi cosa succeda… lei è così e io la #amo

Un post condiviso da Silvia Mezzanotte (@silviamezzanotte) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA