Simona Izzo, zia Myriam Catania/ “Mia nipote è la figlia femmina che non ho”

- Morgan K. Barraco

Simona Izzo è la zia di Myriam Catania, l’attrice ed ex moglie di Luca Argentero concorrente della quinta edizione del Grande Fratello Vip 2020

Simona Izzo

Simona Izzo è la zia di Myriam Catania, l’attrice pronta ad entrare nella casa del Grande Fratello Vip 2020 durante la seconda puntata del reality show in onda venerdì 18 settembre 2020. La regista e attrice è molto legata alla nipote e ha sempre appoggiato la scelta di Myriam durante la sua storia d’amore con Luca Argentero. La Izzo, infatti, intervistata dal settimanale Visto parlando proprio del nipote tra Myriam e Luca Argentero ha dichiarato in passato: “Myriam attrae e sfugge al tempo stesso, difficile metterla in rete. Luca dopo dieci anni deve conquistarla ogni giorno. Forse sono poco obiettiva, mia nipote è la figlia femmina che non ho, ma lei è davvero una ragazza speciale. È bella, intelligente, stravagante, è la più fantasiosa di tutta la famiglia, una vera artista, ma è anche una gran lavoratrice. È inquieta e determinata”. Un amore vero e proprio quello che zia Simona ha verso la nipote Myriam che, dopo la fine del matrimonio con Luca Argentero, si è rifatta una vita con Quentin Kammermann.

Simona Izzo come sta? Le news dopo la caduta in barca

Simona Izzo, la zia di Myriam Catania, in questi giorni è tornata in tv a raccontare come si sente dopo la caduta in barca a Capri. La moglie di Ricky Tognazzi è stata ospite di “Pomeriggio Cinque”, il salotto di Barbara D’Urso dove ha raccontato l’ultima visita di controllo: “sono andata dal mio ortopedico, fatto un’altra tac, e la frattura non si è ricomposta, questo è il vero problema. Sto come Madonna, con il bustino, un busto ortopedico che dovrò portare per altri due mesi. La schiena non regge bene”. La regista è tornata poi sulle dinamiche dell’incidente: “sono finita in mezzo tra la barca e il motoscafo, mi sono ritrovata sotto, ho alzato gli occhi e ho visto nero, ho pensato ‘Forse questa è la morte’. Ricky era più vitreo di me, quando io sono uscita. Avevo preso una botta, poteva andarmi peggio. Non ricordo nulla, solo un grande dolore alla schiena. Ero in motoscafo e quando arriviamo alla barca metto il piede mentre con l’altro rimango indietro. Il motoscafo si è sposato e io sono caduta. Vedevo nero e pensavo fosse la morte”. Sul finale poi l’attrice e regista ha detto: “Non ricordo il momento dell’incidente, sentivo un grande dolore alla schiena. Però non mi sono fermata. Le donne non dicono mai aiutami”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA