SIMONA QUADARELLA, ORO AI MONDIALI NUOTO 2019 NEI 1500/ Video, anche record italiano

- Claudio Franceschini

Video, Simona Quadarella, finale 1500 stile libero: è medaglia d’oro per l’azzurra ai Mondiali di nuoto a Gwangju e nuovo record italiano!

Quadarella tuffo settecolli
Diretta Diretta Mondiali nuoto 2019: Simona Quadarella (Foto LaPresse)

Non solo un successo, sorprendente e fragoroso, ma anzi un doppio trionfo per la 20enne nuotatrice italiana: è questa l’entità della vittoria di Simona Quadarella che questo pomeriggio si è aggiudicata la medaglia d’oro nella specialità dei 1500 metri in vasca ai Mondiali 2019 in corso a Gwangju, con una finale a dir poco strepitosa che le ha consentito di battere la tedesca Kohler e la cinese Wang che si è dovuta invece accontentare del bronzo. L’atleta azzurra originaria di Roma che in Asia difende i colori delle Fiamme Rosse corona così un triennio di successi e costellato di diverse medaglie che l’hanno portata al titolo iridato ma, come accennato, questo successo per la Quadarella vale doppio dal momento che il tempo di 15’ 544”93 su cui ha fermato il cronometro non le è valso solamente l’oro ma pure il record italiano in questa specialità del nuoto. (agg. di R. G. Flore)

LE SUE LACRIME, “NON CI CREDO”

Una vera e propria impresa quella firmata da Simona Quadarella ai Mondiali di Nuoto 2019. L’atleta azzurra è apparsa letteralmente incredula dopo aver conquistato l’oro nei 1500 metri e ai microfoni Rai non è riuscita a trattenere le lacrime per la commozione:”Ho saputo stamattina dell’assenza della Ledecky, sono rimasta un po’ così. Mi sono detta ‘bene è un’opportunità’. Sono stato fortunata ma la fortuna va a chi si impegna perché dopo di lei c’ero io” dice ricordando il secondo miglior tempo in batteria”. La 20enne ha aggiunto:”Io speravo di vincere dall’inizio -. Prima della gara Cristian (Minotti, il suo allenatore ndr) mi ha chiesto che pensi? Io ho risposto ‘voglio vincere’ e lui, ‘bene ma devi usare la testa’ e così è stato. Non vedevo l’ora di entrare in acqua e gareggiare, sapevo che avrei vinto. E’ troppo bello, ancora non ci credo. Gli ultimi sono stati due anni fantastici, dopo il bronzo di Budapest 2017 e i tre ori di Glasgow, speriamo di continuare per altri anni, non solo il prossimo quando ci saranno i Giochi. Ogni gara che vinco mi diverto sempre di più..”. (agg. di Dario D’Angelo)

QUADARELLA ORO NEI 1500 M!

E’ medaglia d’oro per Simona Quadarella nella Finale dei 1500 metri a stile libero femminile ai Mondiali di nuoto di Gwangju! La nostra azzurra sale sul tetto del mondo e replica all’impresa della nostra Alessia Filippi 10 anni fa a Roma. E’ tutta sua la medaglia più preziosa quindi, e pure il nuovo record italiano (migliorato di 4 secondi), visto che la Quadarella, fermando il cronometro sul 15.40.89 ha quindi alzato nuovamente l’asticella anche a livello nazionale. Per la nostra giovane nuotatrice una vera gara da veterana: complice l’assenza della Ledecky l’azzurra si è messa sulle spalle la responsabilità di vincere fina dalle prime bracciate. Dopo un’ottima partenza, infatti la romana è partita in testa e di fatto non ha lasciato alcuno scampo avversarie che pure hanno davvero spinto al massimo fin dalle prime vasche. Con pazienza e regolarità, Simona Quadarella ha quindi costruito il suo incredibile vantaggio finale: alla fine infatti l’azzurra riesce a fissare un gap di quasi otto secondi sulla medaglia d’argento, la tedesca Kohler: bronzo per Wang a 15.51.00. (agg Michela Colombo)

SIMONA IN VASCA

Finalmente inizia la finale dei 1500 stile ai Mondiali nuoto 2019: Simona Quadarella è dunque pronta alla caccia della seconda medaglia iridata della carriera. Come detto la grande favorita era Katie Ledecky, che detiene il record del mondo della distanza (15’20’’48) così come quelli di 400 e 800: l’americana però ha dato forfait alla vigilia della finale per  indisposizione. A livello di medaglie e risultati però è lei il nome da battere: 22 anni la Ledecky ha già messo insieme 5 ori olimpici e 14 mondiali e nei 1500 non perde dal 2013 (Barcellona) considerando anche gli eventi a cinque cerchi, mentre se parliamo di Mondiali ed escludiamo le staffette le uniche sconfitte, a parte quella già raccontata in precedenza, sono arrivate nei 200 – nel 2017 fu battuta da Federica Pellegrini – che tra tutte le gare è presumibilmente quella che la Ledecky sente meno sua. Insomma: se Simona Quadarella dovesse vincere la medaglia d’oro si tratterebbe di un risultato clamoroso, ma noi ci speriamo e diamo subito la parola alla piscina di Gwangju dove finalmente la finale dei 1500 stile comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA FINALE

La diretta tv della finale di Simona Quadarella nei 1500 stile ai Mondiali nuoto 2019 si potrà seguire su Rai Sport o Rai Sport + (rispettivamente ai numeri 57 e 58 del televisore), ovvero i due canali che danno ampio risalto alla competizione di Gwangju. Appuntamento dunque in chiaro per tutti, mentre in assenza di una televisione si potrà comunque usufruire del servizio di diretta streaming video che la stessa emittente fornisce: basterà dotarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitare senza costi aggiuntivi il sito www.rai.play.it. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

IL PRECEDENTE

Simona Quadarella si prepara a gareggiare nella finale dei 1500 stile ai Mondiali nuoto 2019: nella piscina di Gwangju la nuotatrice romana proverà a migliorare il bronzo che aveva ottenuto due anni fa a Budapest, la sua prima medaglia iridata. In quella gara ovviamente aveva dominato Katie Ledecky, che dopo aver nuotato il miglior tempo in batteria si era ripetuta in finale, centrando il crono di 15’31’’82 – questa volta senza record del mondo – e rifilando la bellezza di 19 secondi e 7 centesimi a Mireia Belmonte Garcia, che aveva ottenuto il record nazionale (e oggi, come visto, è incredibilmente fuori dalla corsa alle medaglie). In terza posizione era arrivata Simona, staccata di quasi tre secondi dalla spagnola ma anche capace di nuotare 12’’41 più veloce di Boglarka Kapas, l’ungherese che rappresentava una minaccia anche se decisamente più competitiva su 400 e soprattutto 800; adesso la Quadarella è maturata, è passata da uno straordinario Europeo a Glasgow e sa molto bene che anche l’oro – visto il forfait della Ledecky – potrebbe essere possibile… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SIMONA QUADARELLA: ORARIO E PRESENTAZIONE

Simona Quadarella affronta la finale dei 1500 stile libero ai Mondiali nuoto 2019: alle ore 13:59 (italiane) di martedì 23 luglio la nuotatrice romana, che ha dominato agli Europei di Glasgow lo scorso anno, andrà a caccia di una medaglia che sarà sicuramente possibile anche se presumibilmente l’oro sarà appannaggio di Katie Ledecky, la straordinaria statunitense che, avendo perso nei 400, avrà il dente avvelenato e motivazioni extra per una gara nella quale potrebbe anche centrare il record del mondo. Ad ogni modo la Quadarella è in corsa per il podio, che a livello mondiale ha già centrato due anni fa ottenendo la medaglia di bronzo: le avversarie ci sono e non andranno sottovalutate ma ci sono anche le speranze di ripetere il risultato che Gabriele Detti ha ottenuto nei 400 maschili, magari migliorandolo – il che significherebbe arrivare prima o seconda. Staremo a vedere quello che succederà nella diretta della finale di Simona Quadarella nei 1500 stile ai Mondiali nuoto 2019, ormai siamo davvero vicini alla partenza.

SIMONA QUADARELLA, FINALE 1500 STILE

Diciamo subito che la finale di Simona Quadarella nei 1500 stile ai Mondiali nuoto 2019 ha una grande favorita: la già citata Katie Ledecky, una signorina che ha raccolto cinque ori olimpici e 14 Mondiali nel corso della sua carriera, detentrice al momento di tutti i record del mondo nelle tre “lunghe distanze” in vasca (400, 800 e appunto 1500) ma battuta da Ariarne Titmus nella prima gara in Corea del Sud. Tra le altre finaliste è da tenere d’occhio sicuramente Sarah Kohler mentre è stata clamorosamente eliminata la spagnola Mireia Belmonte, che ha nuotato con il nono tempo in semifinale. A questo proposito possiamo dire che la Kohler, che ha ottenuto il terzo miglior crono nelle qualificazioni, ha nuotato 2’’49 più lenta della Quadarella: significa poco perchè in una semifinale ci si può gestire – e questo è vero soprattutto pensando ad una gara così lunga – ma anche questo dato ci può dire di come la Ledecky e la nostra Simona possano eventualmente provare a fare una gara per conto loro, andando a centrare i primi due posti. Questa almeno è la grande speranza, poi come sempre dovrà rispondere la piscina di Gwangju…

© RIPRODUZIONE RISERVATA