Simone Di Matteo vs Teresa Cilia e Mario Serpa/ Ex Uomini e Donne: “So da dove vengo”

- Fabiola Iuliano

Teresa Cilia e Mario Serpa ancora nella polemica. Questa volta ad accusarli di ingratitudine è stato Simone Di Matteo, amico di vecchia data di Tina Cipollari

Salvatore Di Carlo e Teresa Cilia min
Salvatore Di Carl e Teresa Cilia - Foto Instagram

Teresa Cilia e Mario Serpa ancora nella polemica. Dopo aver alimentato la querelle contro Raffaella Mennoia, accusata di non aver fornito prove a sufficienza sulla genuinità di Claudio Sona, i due ex protagonisti di Uomini e Donne sono finiti nella rubrica settimanale di Simone Di Matteo, lo scrittore, amico di vecchia data Tina Cipollari (i due hanno partecipato insieme a Pechino Express, ndr) e penna pungente del tabloid Io spio. In un articolo dal titolo “Mai mordere la mano di chi ti nutre”, Di Matteo si scaglia contro le “insensate polemiche al vetriolo” dell’estate scorsa, puntando il dito contro quelli che definisce “morti di fama” che senza Maria De Filippi “non avrebbero avuto di che vivere”. Inoltre, dopo una lunga premessa, Simone Di Matteo punta i riflettori sui protagonisti principali della querelle, rivolgendosi direttamente a loro con parole al vetriolo: “Volevo chiedere a Mario Serpa e Teresa Cilia se avessero, per caso, dimenticato chi sono e da dove vengono!?! Non dovrei essere io ricordarglielo – si legge su Io Spio – ma ogni tanto non farebbe male a nessuno un piccolo esame di coscienza”.

Teresa Cilia: “ti rispondo, anche se avrei evitato”

Raggiunta sui social da una serie di segnalazioni, Teresa Cilia non è rimasta con le mani in mano e con una sere di Story ha replicato agli attacchi di Simone Di Matteo: “ti rispondo, anche se avrei evitato – spiega l’ex tronista di Uomini e Donne – Sì, ricordo bene da dove vengo, assolutamente, ci mancherebbe, ricordo anche come mi chiamo, ma soprattutto ricordo che tutto quello che ho fatto nella mia vita l’ho fatto con la mia faccia, non con la tua”. Teresa Cilia rimanda quindi al mittente tutte le offese, chiedendo “piuttosto tu da dove vieni e soprattutto chi sei?”. Successivamente, si domanda cosa possa aver originato questa frecciata così avvelenata nei suoi confronti e, intuendo la vicinanza di Simone Di Matteo alla redazione del trono classico, sistema i suoi capelli mimando quella che agli occhi di degli osservatori è un’immagine molto simile a Raffaella Mennoia: “ah forse ho capito chi sei, aspetta che mi sistemo i capelli – dice la Cilia mimando probabilmente i gesti della nota autrice – li faccio un po’ così, ciao”.

Qui lo scatto con l’articolo di Simone Di Matteo



© RIPRODUZIONE RISERVATA